• Film

Blumhouse annuncia un film su una madre messicana che ha sfidato un cartello della droga

Blumhouse ha vinto un’affollata asta, si parla di 16 società di produzione, per accaparrarsi i diritti cinematografici di una storia del New York Times.

Blumhouse ha vinto un’affollata asta, si parla di 16 società di produzione, per accaparrarsi i diritti cinematografici di una storia del New York Times che racconta di una madre messicana che ha vendicato l’omicidio di sua figlia sfidando i cartelli della droga e rintracciando da sola i responsabili della morte della figlia. Le azioni della donna hanno portato a dieci arresti e purtroppo anche al suo stesso omicidio, perpetrato davanti a casa sua nella giornata della festa della mamma del 2017.

L’articolo She Stalked Her Daughter’s Killers Across Mexico, One by One. di Azam Ahmed racconta la storia della 56enne Miriam Rodriguez il cui intero mondo è crollato quando ha perso sua figlia, nonostante avesse pagato più richieste di riscatto  seguito del rapimento della 20enne avvenuto nel 2014. Senza nessun aiuto da parte delle forze dell’ordine, Rodriguez ha preso in mano la situazione e usando travestimenti e identità diverse, ha inseguito i presunti rapitori. Una volta di fronte ai criminali, la donna ha usato una pistola per trattenere i colpevoli finché non è riuscita a farli arrestare.

Il team di produzione del progetto includerà l’autore dell’articolo Azam Ahmed, la Blumhouse di Jason Blum e Caitlin Roper, quest’ultima produttore esecutivo del New York Times per i progetti con sceneggiatura.

Da articoli del New York Times sono attualmente in sviluppo anche la serie per il web The Jungle Prince of Delhi della regista Mira Nair prodotta da Amazon, la serie antologica Verbatim prodotta da HBO Max e la serie tv comedy Nice White Parents co-prodotta da Issa Rae e Adam McKay.

Blumhouse che ha recentemente prodotto la comedy-horror Freaky e il reboot Il rito delle streghe ha oltre una ventina di progetti in sviluppo tra film e serie tv, tra questi ricordiamo un sequel del cult horror L’esorcista del 1973, un remake del classico horror L’uomo lupo con protagonista Ryan Gosling, un horror basato sul videogioco Five Nights at Freddy’s, un  settimo film del franchise Paranormal Activity, un reboot dell’horror fantascientifico La Cosa e l’atteso reboot di Spawn.

Fonte: Variety