Box Office Italia, i dati della fine di settimana 8-11 ottobre 2020, Greenland in vetta

In una fine di settimana dominata da un disaster movie americano, sono sei gli italiani tra i primi dieci incassi. Tenet invece sempre più ai margini

Sarà il momento, ma che un disaster movie arrivi in vetta al botteghino, tutto considerato, fa quasi specie. Scherzi a parte, la settimana numero diciasette dalla riapertura delle sale si è rivelata interessante e nient’affatto trascurabile. Con particolare riferimento poi alla fine di settimana, si tratta infatti del quarto miglior weekend dal 15 giugno, data appunto di riapertura, a oggi.

Prima di andare nello specifico dei singoli titoli, facciamo una rapida panoramica proprio sugli ultimi tre giorni. Il segmento 8 – 11 Ottobre 2020 si è infatti concluso con 2.326.790 euro e 359.001 ingressi. Dati che, se confrontati a quelli della settimana precedente (1 – 4 Ottobre 2020) ci confermano un incremento d’incasso nell’ordine del +2.93% (2.260.569 euro), con un totale di 358.673 ingressi in più, che corrispondono ad un +0.09%. Per mettere tutto in prospettiva,  si tratta del -77.75% rispetto allo stesso periodo nel 2019.

Prima di lasciarvi alla top 10, diamo un briciolo di contesto. Come accennato in apertura, domina Greenland, con Gerard Butler, che nei suoi primi quattro giorni ha accumulato una cifra non così distante dal milione di euro, a fronte di 428 copie disponibili. Secondo, in calo, Lacci di Daniele Luchetti, in una classifica che tra i primi dieci incassi contiene sei film italiani. Mentre invece tocca prendere sempre più atto dello scemarsi dell’effetto Nolan rispetto a Tenet, e non solo da noi, dov’è al settimo posto, con un incasso totale che non arriva ai sette milioni: negli USA, infatti, Tenet ha appena perso lo scettro a vantaggio di Nonno questa volta è guerra, il che, da un lato, si spiega con l’alto numero di copie in circolazione (dato il periodo, s’intende), mentre per altro verso potrebbe anche segnalare una tendenza a voler davvero recarsi in sala per distrarsi. Un po’ come avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale: le major ritenevano fosse utile incalzare sull’attualità, mentre le persone volevano le commedie. Chissà che questo dato non abbia ripercussioni nel breve-medio periodo rispetto alla politica sulle future produzioni.

BOX OFFICE ITALIA, TOP 10, 8 – 11 Ottobre 2020

1. GREENLAND – € 725.807 (105.070) 428 copie / 1.696 media – Tot. € 725.807 (105.070)

2. LACCI – € 194.839 (30.174) 398/490 – Tot. € 628.006 (100.134)

3. LASCIAMI ANDARE – € 178.558 (28.198) 365/489 – Tot. € 178.558 (28.198)

4. UN DIVANO A TUNISI – € 155.393 (24.363) 143/1.087 – Tot. € 212.242 (34.499)

5. DIVORZIO A LAS VEGAS – € 146.800 (22.669) 388/378 – Tot. € 146.800 (22.669)

6. IL GIORNO SBAGLIATO – € 132.729 (19.679) 264/503 – Tot. € 1.088.791 (170.188)

7. TENET – € 131.204 (17.593) 243/540 – Tot. € 6.610.475 (936.834)

8. PADRENOSTRO – € 107.787 (16.961) 267/404 – Tot. € 900.270 (147.621)

9. CREATORS – THE PAST – € 69.730 (9.946) 107/652 – Tot. € 69.730 (9.946)

10. BURRACO FATALE – € 67.365 (11.976) 161/418 – Tot. € 268.090 (46.097)