• Film

Demoni 2 compie 35 anni: storia e curiosità sull’horror di Lamberto Bava

Demoni 2…l’incubo ritorna diretto da Lamberto Bava compie 35 anni – Scopri storia e curiosità sul film prodotto da Dario Argento.

35 anni fa usciva nei cinema Dmoni 2…L’incubo ritorna, sequel del fortunato Demoni del 1985 che vede il ritorno al timone di Lamberta Bava e Dario Argento ancora produttore. Questo sequel insieme all’originale hanno rappresentato una intrigante tappa “splatter” nel panorama horror degli annì ’80 e tra la moltitudine di figli illegittimi degli zombie di Romero, i due “Demoni” di Bava vantano un surplus di qualità nella messinscena, con picchi trash e gore davvero notevoli.

In TV seguiamo un gruppo di adolescenti che s’intrufolano nella leggendaria zona proibita, in cui un tempo si è verificata un’infestazione demoniaca (vedi il Demoni originale). Trovando un cadavere senza vita di un demone, uno dei ragazzi ne provoca accidentalmente la resurrezione e il demone si fa strada nel mondo attraverso lo schermo televisivo. La prima possessione avviene durante il compleanno di una ragazza che si sta tenendo in un palazzo; una volta tramutata in un orrendo demone la “festeggiata” darà il via all’epidemia sovrannaturale con l’intero edificio che, inquilino dopo inquilino, si trasformerà in un’orgia di sangue e un agghiacciante incubo ad occhi aperti.

“Demoni 2” come l’originale oltre ad omaggiare il genere con decine di citazioni, si avvale sul piano tecnico dell’esperto di make-up ed effetti speciali Sergio Stivaletti, che senza alcuna paura di strafare, da il via ad una sequela di mutazioni ed effetti splatter che vanno dallo spassoso sino al notevolmente creativo, con qualche puntatina nel memorabile. Sarebbe un desiderio realizzato vedere un Demoni 3 prodotto oggi, ma visto l’asfittico panorama horror italiano, in gran parte figlio dello snobismo cronico degli addetti ai lavori per il cinema di genere, e in particolare l’horror, ci sembra cosa ostica e alquanto improbabile, ma come si suol dire la speranza è sempre l’ultima a morire.

La storia del film


Dopo il successo finanziario di Dèmoni in Italia si è dato il via allo sviluppo di un sequel. La sceneggiatura ha richiesto diversi mesi per prendere forma, e secondo Lamberto Bava, anche il make-up artist Sergio Stivaletti all’epoca prese parte ad alcune sessioni di scrittura. Le riprese sono iniziate il 19 maggio 1986, sette mesi dopo l’uscita del film originale, e si sono tenute ad Amburgo in Germania e in studio a Roma. Dopo l’uscita di “Demoni 2” è iniziato lo sviluppo di un terzo film, ma alla fine il progetto successivo è diventato La chiesa (1989) diretto da Michele Soavi, pallicola senza alcuna connessione con i due “Demoni” di Bava.

Nel primo capitolo del 1985 Bava trasforma l’inaugurazione di un cinema in un orgia di mutazioni e deformità, dopo che il primo spettatore subisce il contagio e si trasforma in un famelico demone, le porte della struttura si chiuderanno trasformando il cinema in una trappola mortale. Nel sequel del “Demoni 2” Bava come location sceglie un condominio, come nel sequel Poltergeist III e nel cult Il demone sotto la pelle di Cronenberg.

Parlando di Dario Argento in veste di produttore, Bava ha raccontato di non aver avuto interferenze nel corso delle riprese: “Dario, come poche persone, è uno di quelli che ti persuade a dare il massimo…e devo dire che allo stesso tempo ha pienamente rispettato il mio ruolo di regista.” Argento ha visitato regolarmente il set, ma non ha mai dato direttive sul film. Sia Bava che Argento hanno deliberatamente abbassato il livello delle scene violente per ridurre il divieto della pellicola in Italia ai minori di 14 anni,  il “Demoni” originale era stato vietato ai minori di 18 anni, ampliando il target di spettatori.

“Demoni 2” è stato distribuito nelle sale italiane dalla Titanus il 9 ottobre 1986. con un incasso complessivo di 1.105.944.000 Lire. Il film è poi uscito negli Stati Uniti il ​​13 febbraio 1987, nel Regno Unito il 18 settembre 1987 e in Germania Ovest il 9 luglio 1987 come Dance of the Demons 2 / Dämonen.

Curiosità

  • La scena in cui Hannah (Nancy Brilli) ha un bambino non faceva parte della sceneggiatura originale. In origine, il bambino di Hannah sarebbe diventato un demone dentro di lei e si sarebbe fatto strada con gli artigli. Questa scena è stata eliminata quando Lamberto Bava e Dario Argento hanno deciso per un finale meno cruento.
  • La prima contagiata è l’attrice Coralina Cataldi Tassoni, volto noto delle produzioni argentiane, la rivedremo in Opera, Il fantasma dell’opera e La terza madre.
  • Nel cast nei panni di un inquilino c’è  anche il noto conduttore televisivo Michele Mirabella.
  • Bobby Rhodes, che ha interpretato Tony il magnaccia nel “Demoni” originale” torna come personaggio completamente diverso in questo sequel vestendo i panni di un allenatore di palestra. Ricompare anche Lino Salemme, questa volta come guardia giurata.
  • La resurrezione del primo demone è stata realizzata filmando una testa di cera che si scioglie e poi riproducendo il filmato al contrario.
  • “Demoni 2” segna il debutto cinematografico di Asia Argento che all’epoca aveva 10 anni.
  • Sebbene non sia una fan del genere horror, l’attrice protagonista Nancy Brilli ha comunque accettato di recitare in questo film perché voleva lavorare con gli effetti speciali.
  • Il primo demone che sbuca dalla televisione è stato realizzato con un attore che indossava una maschera che premeva il viso contro uno schermo di lattice, in pratica lo stesso sistema utilizzato nella scena del crocifisso che cade dalla parete nel film Nightmare.
  • A proposito di un terzo film di “Demoni”, in un’intervista del 1988 i registi Bava e Argento accennano allo sviluppo di un sequel, con Argento che affermava che non si sarebbe chiamato Demoni 3, ma potenzialmente Ritorno alla casa dei demoni. Il terzo film di “Demoni” ha avuto una storia sviluppata da Franco Ferrini e Dardano Sacchetti che coinvolgeva un aereo dopo un atterraggio di emergenza su un’isola vulcanica, con diversi sopravvissuti tra i passeggeri. Sacchetti parlando del film ha dichiarato che i passeggeri di sarebbero ritrovati in uno “strano inferno” paragonando il film ad Alien, con l’aereo al posto dell’astronave e i demoni al posto degli alieni. Dopo aver elaborato diverse bozze, gli sceneggiatori abbandonarono la storia con Sacchetti che parlò di grosse difficoltà con l’ambientazione della storia. Gli sceneggiatori alla fine hanno sviluppato una nuova sceneggiatura ambientata in una chiesa che funge da passaggio per l’inferno, il film dal titolo “La chiesa” sarebbe diventata la seconda regia di Michele Soavi dopo il notevole esotdio con il claustrofobico slasher Deliria e non avrebbe coinvolto Bava.
  • La statunitense Arrow Video ha pubblicato i due “Demoni” in Blu-ray e DVD il 30 aprile 2012 con incluso un fumetto in due parti intitolato “Demons 3”.

La colonna sonora

  • Le musiche originali di “Demoni 2” sono del compositore Simon Boswell, già autore di alcuni brani del film Phenomena di Dario Argento.
  • La colonna sonora include anche brani di artisti e gruppi new wave: The Smiths (Panic), Gene Loves Jezebel (Heartache), The Cult (Rain), Fields of the Nephilim (Power), Art of Noise (Backbeat), Peter Murphy (Blue Heart), Dead Can Dance (De Profundis), Love and Rockets (Kundalini Express), Pierce Turner (How It Shone), Caduta Massi (Blood and Flame), The Producers (Live in TV).

TRACK LISTINGS:

1. Démonica
2. Life In T.V.
3. Sally’s Garage
4. Demons Groove
5. Blood And Fame
6. Ill Be Right Back (Welcome To The World Of Demons)
7. Close Up
8. Videomix
9. Life In T.V (Remixed by Motion Kapture)