Die Hard: Bruce Willis riprende il ruolo di John McClane per uno spot pubblicitario

Bruce Willis è recentemente tornato nei panni del poliziotto John McClane di “Die Hard” in un nuovo spot pubblicitario di una marca di batterie per auto.

Con il prequel Die Hard 6 bloccato da anni in fase di sviluppo, Bruce Willis è recentemente tornato nei panni del poliziotto John McClane in un nuovo spot pubblicitario. Il sito Deadline segnala che il McClane di Willis è tornato come testimonial di “DieHard”, una marca di batterie per auto.

Nello spot McClane se la deve vedere con alcuni brutti ceffi che lo ostacolano mentre è alla ricerca di una nuova batteria per la sua auto. Nello spot tv c’è anche un cameo di De’voreaux White meglio noto come il ciarliero autista di limousine Argyle visto nell’originale Trappola di cristallo.


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

Per quanto riguarda il futuro del franchise, Bruce Willis dopo l’uscita di “Un buon giorno per morire” ha espresso il desiderio di salutare il personaggio di John McClane in un sesto e ultimo film. A settembre 2017 è stato annunciato il casting di una versione giovane di John McClane per una storia sulle sue origini dal titolo “John McClane”, con la trama ispirata alla miniserie a fumetti “Die Hard: Year One”. Sei mesi dopo, lo studio ha arruolato il duo Chad Hayes e Carey W. Hayes per riscrivere la sceneggiatura dopo che Bruce Willis si era rifiutato di sostenere sia la precedente bozza che l’attore scelto per il giovane McClane. Nel luglio 2018, il produttore Lorenzo di Bonaventura ha presentato un trattamento aggiornato intitolato “McClane” con una trama che miscelava elementi dei personaggi di McClane e Holly negli anni ’70 in un mix con le loro controparti odierne. Il mese successivo è stato annunciato l’imminente via alla pre-produzione. Nel frattempo Tobey Maguire è entrato a far parte del team di produzione alla fine dell’estate 2018. Entro dicembre 2018 è arrivata una nuova bozza, questa volta senza il contributo di Willis.  A febbraio 2019 il team di produzione ha apportato una revisione alla sceneggiatura, che però è stata accantonata poiché, a quanto pare, lo studio aveva perso interesse nel progetto. A quel punto il sesto “Die Hard” è stato rimosso completamente dall’agenda di Fox almeno fino al 2021, in concomitanza con l’acquisizione della Disney e il licenziamento di Chris Aronson, dirigente della distribuzione cinematografica Fox. La produzione è stata successivamente annullata definitivamente nell’agosto 2019 dopo un’ulteriore considerazione da parte della Disney che ora pare stia puntando allo sviluppo del prequel per lo streaming e in formato serie tv.

I Video di Cineblog