• Film

Fast & Furious: all’asta la Mitsubishi Eclipse di Paul Walker

A Gennaio 2022 sarà messa all’asta la Mitsubishi Eclipse verde di Paul Walker, una delle sei auto guidate dall’attore nell’originale Fast & Furious.

Con la saga che procede a gonfie vele verso un epilogo in due parti, Fast & Furious 10 e 11, i fan e il cast della prima ora guidato da Vin Diesel non manca occasione per ricordare il “fratello” Paul Walker scomparso tragicamente e prematuramente il 30 novembre 2013 a seguito di un incidente d’auto avvenuto prima della conclusione delle riprese di Fast & Furious 7. Il regista James Wan dopo la morte di Walker ha creato 350 inquadrature extra utilizzando filmati d’archivio, così come i due fratelli di Walker che hanno aiutato come controfigure. Da allora Brian O’Conner è vivo e vegeto e vive con la sua famiglia lontano dalle spericolate missioni impossibili del suo ex team di assi del volante.

Secondo quanto riferito dal sito Car Throttle a gennaio un’altra delle auto guidate da Paul Walker nell’originale Fast & Furious, una Mitsubishi Eclipse di colore verde, sarà messa all’asta. Non è la prima auto guidata da Walker messa all’asta dopo la sua morte, nel 2015 ad esempio è stata battuta all’asta la Toyota Supra arancione, altra auto che il personaggio di Walker, il poliziotto Brian O’Conner, ha guidato nel primo “Fast & Furious”.

Car Throttle riporta che la Mitsubishi Eclipse che andrà all’asta è una delle sei guidate da Walker nel primo film, il prezzo di apertura dell’asta non è noto, ma le auto precedenti battute all’asta sinora hanno raggiunto i 550.000$. La Mitsubishi Eclipse del 1995 era l’auto che Brian O’Conner ha guidato nell’originale “Fast & Furious” e che ha usato l’auto per allenarsi per una gara su strada in cui avrebbe dovuto attirare l’attenzione del Dom Toretto di Vin Diesel allo scopo di infiltrarsi nella sua banda. Dopo aver quasi distrutto l’auto sovraccaricando il NOS durante la gara, l’Eclipse viene distrutta quando il pilota rivale e boss criminale Johnny Tran fa esplodere il serbatoio NOS durante una sparatoria.

La carriera cinematografica di Paul Walker comincia nel lontano 1986 con l’horror Non aprite quell’armadio, Walker arriva da alcuni ruoli televisivi e nel film ancora adolescente fa parte di una cricca di ragazzini e adulti che uniscono le forze per sconfiggere un feroce mostro che ha l’abitudine di nascondersi negli armadi. Dodici anni più tardi arriva un ruolo nel Pleasantville di Gary Ross nei panni dello sportivo Skip, campione di basket e interesse amoroso di Reese Witherspoon, ruolo seguito da un posto nella squadra di football americano della commedia sportiva Varsity Blues. Nel 2000 l’incontro con il regista Rob Cohen per il thriller The Skulls – I teschi, che un anno più tardi lo vorrà co-protagonista al fianco di Vin Diesel in Fast & Furious. Il successo di Fast & Furious lancerà Walker come attore action e così arrivano i thriller d’azione Bobby Z – Il signore della droga, Running, Trappola in fondo al mare e il fantascientifico Timeline – Ai confini del tempo. Mentre l’attore continua a riprendere il ruolo di Brian O’Conner nei film di Fast & Furious reciterà anche nel thriller Lazarus Project, nell’action Takers e nella commedia d’azione Pawn Shop Chronicles. Prima della sua prematura scomparsa, Walker girerà il thriller d’azione Vehicle 19, mostrerà le sue doti di recitazione nel dramma Hours e sarà protagonista al fianco di RZA di Brick Mansions, remake dell’action francese Banlieue 13 che uscirà postumo insieme all’ultimo ruolo in “Fast & Furious 7”.

Per i fan che si accontentano di una dettagliata versione in scala, della Mitsubishi Eclipse di Paul Walker ci sono dei bellissimi modellini in metallo di varie misure tutte ispirate a “Fast & Furious” tra cui una molto ricercata dai collezionisti che include una figure dell’attore nei panni di Brian O’Conner. Questo modello prodotto dalla Revell è ancora reperibile online ancora nella sua confezione originale.