La California: nuove clip e anticipazioni del film di Cinzia Bomoll al cinema dal 24 novembre

Tutto quello che c’è da sapere su “La California”, il film di Cinzia Bomoll in anteprima alla Festa del cinema di Roma e al cinema dal 24 novembre.

Dopo la tappa alla Festa del Cinema di Roma 2022 (sezione Freestyle), dal 24 novembre nei cinema italiani con Officine UBU La California, un film della regista Cinzia Bomoll ambientato nella California, una provincia realmente esistita nelle profondità dell’Emilia Romagna, due gemelle affronteranno il loro destino guidate dagli incontri che la vita porrà loro davanti. In un luogo dove nulla è come sembra, le sorelle verranno a conoscenza di un passato oscuro e dovranno fare i conti con le luci e le ombre di una provincia piena di mistero.

La California – Trama e cast

La trama ufficiale: Per diventare la donna che vorresti, qualche volta devi metterti nei panni del tuo perfetto opposto. Anche se è la persona che hai più cara al mondo, dovrai sfidarla. Se poi per cornice c’è una provincia chiamata per ironia della sorte La California, sarà facile che i suoi abitanti “di frontiera” si intreccino con la tua vita, e te la salvino. Una storia di formazione, con elementi thriller, si muove in una provincia emiliana talmente genuina da rendere “brillante” anche una storia nera. Chi era realmente Ester? La verità si cela dietro a un fatto di cronaca di provincia, dove il suicidio della ragazza viene dato per scontato. La tenacia della gemella, con la collaborazione di chi nel paese de La California ha sempre lottato per la giustizia, porterà alla rivelazione dei fatti reali. Il futuro sarà un posto migliore dove tornare tutti “a respirare”, grazie alla solidarietà della piccola comunità.

“La California” è interpretato da un nutrito numero di attori e personaggi della musica, da Silvia e Giulia Provvedi (per la prima volta sullo schermo), Lodo Guenzi, Eleonora Giovanardi, Andrea Roncato, Alfredo Castro (attore feticcio di Pablo Larraín) Riccardo Frascari, Enrico Salimbeni, Andrea Montovoli, Lorenzo Ansaloni, Angela Baraldi, Stefano Pesce, Stefano Fregni, Vito Stefano Bicocchi, Paola Lavini e vede la partecipazione straordinaria di Nina Zilli e un cameo di Andrea Mingardi.

La California – Trailer e video

Nuove clip ufficiali pubblicate il 17 novembre 2022

La California – Curiosità

  • Il film si avvale della direzione della fotografia di Maura Morales Bergmann, del montaggio di Paolo ‘Sbrango’ Marzoni, delle musiche originali di Silvia Leonetti, della scenografia di Cristina Bartoletti, dei costumi di Francesca Bellucci, del suono di Enrico Medri, dell’aiuto regia di Daniele Balboni e della direzione di produzione di Federica Chiarini.
  • Il film è una coproduzione Italia-Cile prodotta da Cinzia Bomoll per Amarcord (Italia) e Karina Jury per 17 Producciones (Cile), con la produzione esecutiva di Simone Bachini e Mario Chemello per Apapaja, realizzata con il sostegno della Regione Emilia-Romagna attraverso la Emilia-Romagna Film Commission, Ibermedia, Tax Credit Mic.

Note di regia

“Sono entrata in questa storia subito perché ho sempre desiderato essere due”. Questa frase di Piera Degli Esposti, anche co-sceneggiatrice, riassume il senso di questo film. La storia delle gemelle protagoniste, è metaforicamente anche la storia del doppio che è in ognuno di noi. Diventando donne, una delle due svanisce, come spesso succede alla parte più nera dell’anima. L’espediente thriller di come ciò avviene rientra nella trama insieme ai ritratti grotteschi della piccola comunità di una provincia di frontiera che esiste davvero e che ha un nome che sembra una promessa: La California. In quel nome c’è anche il desiderio di andare via da una periferia del mondo che sembra non dare via di scampo. Nella sua distesa di terra sconfinata (in gergo emiliano chiamata metaforicamente da inizio ‘900 “La California”) sembra non succedere mai nulla, ma in realtà può succedere di tutto. Ed è ciò che avviene in questo film. Si sa che tutte le province del mondo si somigliano, e da qui l’universalità della trama, che potrebbe essere ambientata ovunque. Il film è girato con lenti anamorfiche degli anni ’70, in grado di deformare la realtà, come fa la nostra immaginazione quando c’è desiderio di fuggire da qualcosa, e ci si cala in una dimensione a volte onirica, a volte disincantata. Scelta fatta con la direttrice della fotografia italo-cilena Maura Morales Bergmann, tra le poche D.O.P. donne. Da produttrice del film ho cercato di inserire più figure femminili possibile tra i capi reparto, infatti anche la colonna sonora è firmata da una donna, Silvia Leonetti, che nonostante la giovane età ha composto le musiche di “Armenia, My Love” (2016) e “The Second Coming of Christ” (2018) della regista statunitense Diana Angelson, selezionate per concorrere agli Oscar. Il film possiede anche note leggere, perché come succede spesso nella provincia emiliana, che ben conosco, si ha la capacità di esorcizzare sorridendo anche il momento più drammatico, premeditando una liberazione e un riscatto personale. [Cinzia Bomoll]

Chi è Cinzia Bomoll?

Cresce in provincia di Bologna e a 17 anni comincia a realizzare cortometraggi come filmmaker scrivendo, dirigendo, montando e producendo film a basso budget. Si laurea in Filmologia alla facoltà di Materie Letterarie dell’Università di Bologna e si trasferisce nel 2002 a Roma, dove frequenta il corso Script RAI, la Scuola Fiction Mediatrade e le sessioni estive di scrittura creativa della Scuola Holden. Per qualche anno lavora come regista delle esterne televisive per la Rai, con Gregorio Paolini (“Su e Giù” – Rai Uno, “Indovina chi viene a cena” – Rai Due), per Italia 1 cura programmi per ragazzi, come autrice dei testi e cameraman freelance. Collabora al programma di successo “Anni Luce” di Enrico Vaime, in onda su La 7, dove cura il montaggio delle immagini di repertorio dell’Archivio dell’Istituto Luce. Nel 2007 scrive, dirige e produce il suo primo lungometraggio per la tv Il segreto di Rahil, che narra le vicende della giovanissima figlia di un terrorista iracheno, che osserva il mondo coi propri occhi di bambina. Premio Unicef, distribuito dalla Vanguard in Usa e Canada, poi acquisito da Netflix USA e ora da Amazon Prime. Nel 2010 frequenta il corso ANICA di produzione e distribuzione. Nel 2011 firma la regia del lungometraggio per le sale italiane Balla con noi – Let’s dance, scritto da Massimiliano Bruno e Pier Paolo Piciarelli e prodotto da Rai Cinema e Aurora Film. Primo dance movie italiano per adolescenti, viene distribuito in 13 paesi. Nel 2015 fonda la casa di produzione indipendente Amarcord. Si trasferisce per un periodo nel deserto del Mojave nella California americana dove mantiene i contatti con l’Italia come scrittrice di narrativa. Una carriera, quella di scrittrice, iniziata con la partecipazione nel 1998 ad un concorso per esordienti pubblicizzato alla radio che la porta a pubblicare un suo racconto nell’antologia “Quello che ho da dirvi” di Einaudi – Stile Libero. Suoi i romanzi: “Lei che nelle foto non sorrideva” (Fazi, 2006 – Ianieri 2019), “Sessantanove” (Fazi, 2011), “Cuori a spigoli” (Ianieri, 2019), “La ragazza che non c’era” (Ponte Alle Grazie, 2022). Quest’ultimo è il primo di una serie di romanzi ambientati nella provincia emiliana che avranno per protagonista Nives Bonora, ispettrice coraggiosa e passionale. Nel 2019 vince il bando Mibact sviluppo Italia-Tunisia col soggetto drama Urla Mute, selezionato da Meditalents e sviluppato per una coproduzione con la Francia. Nel 2020 vince il Premio Solinas Italia-Spagna, con il soggetto per film horror Heste Hombre, in sviluppo con la Spagna e lo sceneggiatore di horror Daniele Cosci. Nel 2020 vince il bando Mibact sviluppo Italia-Cile col soggetto Chi ha ucciso Lumi Videla, ispirato alla vera storia della rivoluzionaria cilena, acquisito da Madeleine Film. Grazie a questo film conosce la produttrice cilena Karina Yury che, incuriosita, legge un altro soggetto della Bomoll in fase embrionale, ne rimane colpita e decide di coprodurlo. Da questo incontro e dall’amicizia nata con l’attrice Piera Degli Esposti nasce nel 2021 il progetto de La California, film ambientato in una California della provincia italiana di cui è anche co-produttrice.

Foto e poster

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →