Venezia 79, Le Favolose: la colonna sonora del docu-fiction di Roberta Torre alle Giornate degli Autori

Tutto quello che c’è da sapere su “Le Favolose”, docu-fiction di Roberta Torre a Venezia 79 (Giornate degli Autori) e dal 5 al 7 settembre nei cinema.

Dopo la tappa a Venezia 79, dal 5 al 7 settembre nei cinema d’Italia con Europictures Le Favolose, docu-fiction di Roberta Torre presentato alla Mostra in anteprima mondiale nella rassegna “Giornate degli Autori – Notti veneziane”.

Trama e cast

La trama ufficiale: Succede spesso che in punto di morte le persone trans vengano private della loro identità. Le famiglie si vergognano, i funerali avvengono in gran segreto e sulle lapidi viene inciso il nome che avevano prima della transizione vanificando con violenza tutto il percorso fatto. È quello che accade anche ad Antonia. Le sue amiche si riuniscono per rievocarla, nel tentativo di restituirle la sua identità negata. Le protagoniste, stelle della sconfinata costellazione trans, nel mettere in scena questa storia, la intrecciano con il loro vissuto raccontando storie e ricordi dei loro percorsi.

Il cast di “Le Favolose” include Porpora Marcasciano, Nicole De Leo, Sofia Mehiel, Veet Sandeh, Mizia Ciulini, Massimina Lizzeri, Antonia Iaia, Mina Serrano, Patrizia Piccinini e Rocco Castrocielo.

Le Favolose – trailer e video

Curiosità

  • Roberta Torre dirige “Le Favolose” da una sua sceneggiatura scritta con Christian Ceresoli da un soggetto della stessa  Torre.
  • Il team che ha supportato dietro le quinte la regista Roberta Torre (anche montatrice del film con Ilaria De Laurentiis) ha incluso il direttore della fotografia Stefano Salemme (Una festa esagerata), La scenografa Cristina Bartoletti (Last Words) e la costumista Francesca Bellucci. Il suono è a cura di Mirko Fabbri.
  • Il film è prodotto da Stemal Entertainment, Les Films d’Ici, Rai Cinema, con il sostegno di Regione Lazio, Film Commission Torino Piemonte ed Emilia-Romagna Film Commission.

Note di regia

Ho cominciato a pensare a un film con Porpora nel 2015. Ho letto i suoi libri, mi sono appassionata alla sua storia, al suo percorso e alle storie delle persone trans che raccontava. Ma ancora non riuscivo a trovarne una in cui potessi ritrovare anche me stessa fino a quando non ho incontrato la storia di Antonia, che rappresenta tutte quelle persone che nell’ultimo viaggio sono state tradite e derubate della loro storia, della loro identità, del percorso che hanno costruito in questa vita. Questo film è un contributo alla ricerca della libertà, un inno a chi fa della propria vita un percorso libero, con forza, coraggio, lacrime, gioia, nonostante tutto». «Questo film nasce dal desiderio di approfondire una vicenda ingiustamente lasciata ai margini della cronaca, che porta in sé elementi di attualità che ci interrogano sui principi della nostra società. La morte ingiusta di Riccardo rivive in ogni gesto dei suoi familiari, protagonisti di un documentario di creazione che osserva le loro lotte e i loro fallimenti mostrando l’evoluzione nei loro sentimenti. Da una storia con un forte tema civile ci connettiamo così con territori ancora più vasti e universali della condizione umana, come la disperazione di una madre che perde il proprio figlio. [Roberta Torre]

Chi è Roberta Torre?

Regista, sceneggiatrice, scrittrice, Roberta Torre è riconosciuta come una delle artiste più eclettiche del panorama italiano. Nasce a Milano dove, dopo gli studi filosofici, si forma alla Paolo Grassi e alla Luchino Visconti. Esordisce con due musical: Tano da morire, il primo sulla mafia e Sud Side Story. I suoi film sono premiati nei maggiori festival, tra cui Venezia, Cannes, Sundance. Vince svariati David di Donatello e Nastri d’Argento con Tano da morire (1998), Angela (2001), Mare Nero (2006), I baci mai dati (2010), Riccardo va all’Inferno (2017).

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Leonardo Rosi (Ridi Pagliaccio) & Tommaso Maresco.

TRACK LISTINGS:

1. Rudy Moody (Leonardo Rosi) 2:02
2. Porpora (Tommaso Maresco) 3:03
3. Il passaggio difficile (Tommaso Maresco) 2:36
4. Intermezzo (Tommaso Maresco) 2:48
5. Springtime (Leonardo Rosi) 2:04
6. Segreti svelati (Tommaso Maresco) 0:22
7. Tre sulla strada (Tommaso Maresco) 2:42
8. Ragnatele (Tommaso Maresco) 2:45
9. Stazione ferroviaria (Tommaso Maresco) 2:47

La colonna sonora di “Le Favolose” è disponibile su Amazon.

Foto e poster

Ultime notizie su Festival di Venezia

Tutto su Festival di Venezia →