• Film

Paddington e la Regina d’Inghilterra in un video per il Giubileo di Platino

L’orso Paddington e la Regina Elisabetta II d’Inghilterra prendono un té in un video realizzato per il Giubileo di platino.

Si è tenuto nel Regno Unito il Giubileo di platino che ha celebrato il 70° anniversario dell’adesione della Regina Elisabetta II, diventata regina all’età di venticinque anni, alla morte del padre, il 6 febbraio 1952, venendo poi incoronata il 2 giugno 1953 nell’Abbazia di Westminster. Elisabetta II è il terzo monarca sovrano più longevo della storia. L’evento si è aperto con l’amato Orso Paddington dei lungometraggi cinematografici che prende un tè pomeridiano con la regina Elisabetta in un divertente video.

Nel suo messaggio per il giorno dell’adesione del 2022, la regina ha detto che sperava che il Giubileo di platino riunisse famiglie e amici, vicini e comunità. Ha detto che il Giubileo “offre del tempo per riflettere sulla buona volontà mostratami da persone di tutte le nazionalità, fedi ed età in questo Paese e in tutto il mondo in questi anni”. Ha ringraziato tutti per il supporto, la lealtà e l’affetto e ha firmato il messaggio “Your Servant”. Ha detto del suo regno di settant’anni e del futuro:

Mentre guardo avanti con un senso di speranza e ottimismo all’anno del mio Giubileo di platino, mi viene in mente quanto possiamo essere grati. Questi ultimi sette decenni hanno visto progressi sociali, tecnologici e culturali straordinari di cui abbiamo beneficiato tutti noi; e sono fiduciosa che il futuro offrirà opportunità simili a noi e soprattutto alle giovani generazioni nel Regno Unito e in tutto il Commonwealth.

Tributi e messaggi di congratulazioni sono arrivati ​​dai leader di tutto il mondo, tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il presidente cinese Xi Jinping, il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il re Carlo XVI Gustavo di Svezia, il re Harald V di Norvegia, il re Vajiralongkorn della Thailandia, il presidente degli Emirati Arabi Uniti Sheikh Khalifa e il presidente israeliano Isaac Herzog.

Paddington con la regina Elisabetta – video

Paddington in libreria

L’orso Paddington è stato presentato per la prima volta ai bambini nel libro di Michael Bond del 1958, L’orso Paddington. “Paddington 2”, l’ultimo libro scritto da Bond, scomparso nel giugno di quest’anno all’età di 91 anni, è stato rilasciato nel gennaio 2017. Intervallati tra queste due opere, Bond ha scritto più di venti libri con protagonista l’orsetto con il montgomery e il sandwich di marmellata, che hanno venduto oltre 35 milioni di copie in tutto il mondo e sono stati tradotti in 40 lingue. Le avventure del piccolo orso del Perù, le cui buone maniere e ottime intenzioni spesso sfociano in comiche peripezie e momenti di confusione acuta, hanno catturato i cuori delle persone di tutto il mondo e le sue storie sono adesso riconosciute a livello internazionale come moderni classici per bambini.

Il personaggio dell’orso Paddington si basa su un solitario orsacchiotto, notato dallo scrittore Michael Bond su uno scaffale in un negozio di Londra vicino alla stazione di Paddington alla vigilia di Natale del 1956. Bond lo comprò come regalo per la moglie e ne trasse ispirazione per scrivere un storia. La cornice dell’orso solitario alla stazione di Paddington è stata ispirata da vecchi cinegiornali che mostrano treni carichi di bambini sfollati che lasciano Londra durante la seconda guerra mondiale, in possesso di piccole valigie e con etichette intorno al collo.

Michael Bond aveva originariamente previsto che Paddington provenisse dall’’Africa nera. Dopo essere stato informato dal suo editore che non c’erano stati orsi che vivono in Africa fin dai tempi dell’Impero Romano, Bond ha fatto ulteriori ricerche scoprendo che ci sono orsi che vivono in Perù e in tal modo ha cambiato il luogo di provenienza di Paddington.

Nel 1965, sette anni dopo l’uscita del primo libro dell’orso Paddington, Michael Bond aveva goduto di un tale successo di vendite della sua serie di libri che fu in grado lasciare il suo lavoro come cameraman alla BBC e lavorare a tempo pieno come scrittore.

La sinossi ufficiale del libro: Alla stazione di Paddington è arrivato un passeggero speciale: un orsetto proveniente dal Misterioso Perù, molto educato e ghiotto di marmellata d’arance, con al collo un’etichetta che dice: “Per piacere, abbiate cura di questo orso. Grazie”. I signori Brown lo trovano davanti all’Ufficio degli Oggetti Smarriti e decidono di portarlo a casa con loro: d’ora in avanti la loro vita sarà molto più dolce e… movimentata! Età di lettura: da 3 anni.

Una speciale edizione a colori e illustrata di “Paddington” è disponibile su Amazon.

Paddington al cinema

Il franchise cinematografico dell’Orso Paddington conta due lungometraggi usciti nelle sale e un terzo annunciato. Il primo film “Paddington”, realizzato in un mix di animazione e live-action, è uscito nel 2014 scritta e diretta da Paul King. Il film è stato sviluppato da una storia di King e Hamish McColl, basata sulle storie del personaggio Paddington Bear creato da Michael Bond. Prodotto da David Heyman, Paddington vede Ben Whishaw come voce dei paddington, con Hugh Bonneville, Sally Hawkins, Julie Walters, Jim Broadbent, Peter Capaldi e Nicole Kidman in ruoli live-action. Il film racconta la storia di Paddington, un orso antropomorfo che migra dalle giungle del Perù alle strade di Londra, dove viene adottato dalla famiglia Brown. Kidman interpreta un tassidermista che tenta di aggiungerlo alla sua collezione.

Paddington 2 è uscito nel 2017 diretto da Paul King che ha scritto la sceneggiatura cone Simon Farnaby. Basato sulle storie di Paddington Bear, creato da Michael Bond (a cui è dedicato anche il film, l’autore è scomparso quell’anno). Il sequel vede il ritorno di Ben Whishaw coem voce di Paddington, con Hugh Bonneville, Sally Hawkins, Brendan Gleeson, Julie Walters, Jim Broadbent, Peter Capaldi e Hugh Grant in ruoli live-action. Nel film, Paddington cerca di ottenere un regalo per il compleanno di sua zia, ma quando il regalo viene rubato e viene ingiustamente arrestato e imprigionato per il furto, lui e la sua famiglia devono trovare il vero colpevole e dimostrare l’innocenza di Paddington.

Entrambi i film hanno ricevuto elogi dalla critica e hanno incassarto complessivamente a livello globale 494.916.380$ da un budget combinato di 97 milioni di dollari.

Tra le curiosità legate ai film, nell’edizione italiana Paddington ha la voce dell’attore e conduttore televisivo Francesco Mandelli, mentre nell’edizione ucraina la voce è di Volodymyr Zelenskyy, ex attore e comico diventato presidente dell’Ucraina.

Nel giugno 2016, Didier Lupfer, CEO di StudioCanal, ha dichiarato che lo studio si era impegnato a realizzare un terzo film di Paddington. Nel novembre 2017, David Heyman ha detto a Digital Spy che, sebbene la sceneggiatura di un Paddington 3 non fosse ancora sviluppata, le discussioni su location, idee e scene erano già iniziate. Nel novembre 2018, Heyman ha notato che era ancora probabile che un terzo film fosse realizzato, ma che Paul King non sarebbe tornato alla regia, sebbene sarebbe comunque rimasto coinvolto in un’importante capacità creativa. Nel febbraio 2021, Paddington 3 ha ufficialmente iniziato lo sviluppo. Al Festival di Cannes 2021, StudioCanal ha annunciato che le riprese di Paddington 3 sarebbero iniziate nel secondo trimestre del 2022. Il precedente regista dei film Paul King non dirigerà il film poiché occupato con il prequel Wonka con Timothée Chalamet. King sarà il produttore esecutivo del film e ha scritto la storia insieme a Simon Farnaby e Mark Burton con una sceneggiatura di Burton, Jon Foster e James Lamont.