Per niente al mondo: video backstage, due featurette e colonna sonora del film di Ciro D’Emilio

Tutto quello che c’è da sapere su “Per niente al mondo” di Ciro D’Emilio, il regista di “Un giorno all’improvviso” torna nei cinema il 15 settembre.

Dal 15 settembre nei cinema d’Italia con Vision Distribution Per niente al mondo, opera seconda per il regista Ciro D’Emilio che torna nelle sale dopo “Un giorno all’improvviso”, con un dramma interpretato da Guido Caprino e Boris Isakovic. La trama racconta di un brutto scherzo del destino che porta a una decisione immutabile.

Trama e cast

La trama ufficiale: Bernardo (Guido Caprino) è un uomo affascinante, di successo, pieno di amici, sempre alla frenetica ricerca della sua libertà. Per un brutto scherzo del destino un giorno tutto cambia e si ritrova di fronte a una scelta: accettare quello che è successo o diventare un altro, per riprendersi quello che la vita gli ha tolto. Una decisione dalla quale non potrà tornare indietro, per niente al mondo.

Il cast di “Per niente al mondo” include anche Boris Isakovic, Irene Casagrande, Antonio Zavatteri, Diego Ribon, Antonella Attili, Valentina Carnelutti e Josafat Vagni.

Per niente al mondo – trailer e video

Video backstage e una featurette “I Costumi” pubblicati il 21 settembre 2021

Curiosità

  • Ciro D’Emilio ha esordito nel 2018 con “Un giorno all’improvviso”, selezionato in concorso a Venezia 75 Orizzonti, ottenendo grandi consensi di critica, partecipando a oltre 70 Festival italiani e internazionali (Francia, Svizzera, Giappone, USA, Tunisia, Cina, Spagna e altri) e vincendo più di 30 riconoscimenti, tra cui il Nastro D’Argento per la Migliore Interpretazione Femminile ad Anna Foglietta.
  • Per questo suo secondo lungometraggio Ciro D’Emilio torna a lavorare con Cosimo Calamini con cui firma Soggetto e sceneggiatura.
  • Il team che ha supportato il regista Ciro D’Emilio dietro le quinte ha incluso il direttore della fotografia Salvatore Landi (Lucania – Terra Sangue Magia), la scenografa Antonella Di Martino (Un Giorno all’Improvviso), il montatore Gianluca Scarpa (I Predatori) e la costumista Veronica Fragola (Suburra).
  • Le riprese si sono svolte a Roma e in Friuli Venezia Giulia.
  • Le musiche originali sono del compositore Bruno Falanga (Regina) alla sua seconda collaborazione con il regista Ciro D’Emilio dopo “Un Giorno all’Improvviso”.

Note di regia

Per “Niente al Mondo” è la storia di un uomo che subisce una grande ingiustizia, ma che invece di lottare contro questa ingiustizia finirà per lottare contro se stesso. Per quella che definisco “una sana e buona abitudine”, anche per partorire l’idea del mio secondo film io e Cosimo Calamini, come già successo per Un giorno all’improvviso, ci siamo posti una domanda ben precisa, sviluppando delle riflessioni importanti che hanno poi dato vita alla storia. Anche stavolta, con la stessa modalità, ci siamo posti un quesito fondamentale: “Ma se un uomo arrestato ingiustamente, una volta tornato in libertà, decidesse di riprendersi tutto quello che gli è stato portato via, anche andando contro la legge?”. Nasce così Per Niente al Mondo, storia liberamente ispirata a fatti realmente accaduti, dove il destino di un uomo per bene subirà conseguenze imprevedibili. Nel proseguire la mia indagine su storie di impianto realistico, ho deciso stavolta di stravolgere la narrazione convenzionale, caratterizzando il plot con tre linee temporali che arricchiscono il film. Questo movimento, avanti e indietro nel tempo, offre al pubblico la grande opportunità di sospendere il proprio giudizio sul film e sul protagonista, di confrontarsi con i propri pregiudizi e con i luoghi comuni che caratterizzano ognuno di noi. Lo spettatore, infatti, è direttamente proiettato nella vicenda ed è chiamato a giudicare, ma senza avere piena consapevolezza dei fatti. Ogni personaggio del film ha una sua verità. La dichiara, la nasconde, la grida con tutto il suo fiato. L’obiettivo è quello di permettere allo spettatore di immedesimarsi con ognuno di loro, e non solo con il protagonista. Se in Un giorno all’improvviso noi spettatori “eravamo” il protagonista, in Per Niente al Mondo siamo Bernardo, Elia, Sergio, Giuditta, Caroti, e così via. Perché in questa storia non esiste una regola esatta, e non esiste una sola verità. Lo stile di ripresa, in questa seconda avventura, appare trasformato e reso più complesso da soluzioni che a mio avviso erano necessarie per la narrazione: la frammentazione narrativa, con un innovativo montage drammaturgico, l’utilizzo di movimenti di macchina più complessi, con dispositivi tecnici più sofisticati (come crane, dolly e steady) che mostrano spazi scenici più ampi, assieme all’utilizzo di focali corte che permettono allo spettatore di entrare nel mondo emotivo e nella tridimensionalità della storia, attraverso un linguaggio non solo introspettivo, ma anche spettacolare. I film che hanno ispirato la visione di Per Niente al Mondo sono “Il Profeta” di Jacques Audiard per la forza stilistica e la modalità di messa in scena; “21 Grammi” di Alejandro Inarritu, per la potenza del racconto visivo e ravvicinato dei personaggi, oltre che per la coraggiosa narrazione non-lineare; “The Wrestler” di Darren Aronofsky per come la regia metta in valore sia gli aspetti umani sia gli aspetti spettacolari del film; “My name is Joe” di Ken Loach per come viene esplorato il valore della resilienza del protagonista. Per Niente al Mondo è un crime-drama, una storia coraggiosa e aspirazionale, ma allo stesso tempo disperata, dove la forma del racconto realistica, grazie alle soluzioni formali della macchina da presa e ai ritmi del montaggio, si eleva verso una godibile spettacolarizzazione per il grande pubblico. [Ciro D’Emilio]

Chi è Ciro D’Emilio?

La sua carriera inizia nel 2007, quando scrive, produce e dirige il suo primo cortometraggio dal titolo L’altro. Il breve film, che affronta il grave problema della xenofobia, vince numerosi premi nazionali e internazionali, come il Best European Short Award al West Hollywood International Film Festival 2008. Negli anni dirige molti video musicali italiani e altri cortometraggi come Massimo (2011), Un Ritorno (2012) e Piove (2017). Quest’ultimo riceve oltre 85 selezioni nei festival nazionali e internazionali, in concorso ufficiale a ben quattro festival del circuito Oscar Academy Awards (Tirana Film Festival (Albania), Festival de Huesca (Spagna), Festival REGARD (Canada) e Odense IFF (Danimarca), vincendo moltissimi di premi, come il Vesuvio Award al Miglior Corto al Napoli Film Festival, l’EuroShort Award al Sedicicorto Film Festival e il Premio Rai Cinema Channel a Busto Arsizio Film Festival. Nel 2018 dirige il suo primo lungometraggio dal titolo Un giorno all’improvviso, scritto insieme a Cosimo Calamini, prodotto da Lungta Film in collaborazione con Rai Cinema (Soggetto Finalista al Premio Franco Solinas 2014). Presentato in concorso ufficiale nella sezione Orizzonti alla 75ª Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia (unico autore italiano under 35 della selezione ufficiale), sorprende pubblico e critica (definito un “film dall’intensità davvero fuori dal comune”). Il film ottiene una nomination ai Premi David di Donatello 2019 alla Migliore Attrice Protagonista e ai Nastri D’Argento 2019 una candidatura come Miglior Regista Esordiente, il Premio alla Migliore Attrice e il Premio Guglielmo Biraghi al Miglior Attore Emergente. Dopo oltre 80 festival nazionali e internazionali e ben 35 premi, si afferma come l’opera prima italiana più premiata della stagione 2018-2019. Nel 2020 realizza con Piero Messina e Stefano Lorenzi la serie L’Ora – Inchiostro contro Piombo prodotta da Indiana Production e RTI . Nel 2021 scrive e dirige il suo secondo lungometraggio dal titolo Per Niente al Mondo, prodotto da Vision Distribution e Lungta Film con protagonista Guido Caprino. Dal 2019 è membro dell’EFA (European Film Academy) e giurato degli European Film Awards.

Colonna sonora

Da venerdì 16 settembre disponibile in digitale la colonna sonora originale del film (edita da EDIZIONI CURCI), firmata dal giovane Maestro Bruno Falanga. Classe 1987, Bruno Falanga si è diplomato al Conservatorio di Salerno e con questa colonna sonora consolida il connubio artistico con il regista Ciro D’Emilio, per il quale aveva già composto le musiche dei suoi primi cortometraggi e del film d’esordio “Un giorno all’improvviso”. In questa occasione nasce anche la collaborazione con Emilio De Virgilio, Sound Engineer laureato alla SAE di Londra, fonico degli Air, Rufus Wainwright, e collaboratore di Dave McDonald dei Portishead. Recentemente Falanga ha firmato le musiche per la serie L’ora – Inchiostro contro piombo diretta da Piero Messina, Ciro D’Emilio e Stefano Lorenzi, prodotta da Rti e Indiana Production.

Nel film la musica accompagna il protagonista Bernardo (Guido Caprino) nel suo viaggio verso la disgregazione con elementi di elettronica e strumenti non convenzionali. Bernardo è un uomo affascinante, di successo, pieno di amici, sempre alla frenetica ricerca della sua libertà. Per un brutto scherzo del destino un giorno tutto cambia, mettendolo di fronte a una scelta: accettare quello che è successo o diventare un altro, per riprendersi quello che la vita gli ha tolto. Una decisione dalla quale non potrà tornare indietro, per niente al mondo.

A collaborare artisticamente alla colonna sonora, ospite d’eccezione, anche Dave McDonald dei Portishead, autore del remix di “Aria”.

I brani sono scritti da Bruno Falanga, prodotti da Emilio De Virgilio e Bruno Falanga, mixati da Emilio De Virgilio.

Nuova featurette “Le Musiche” pubblicata il 21 settembre 2021

TRACK LISTINGS:

1. Miraggio
2. Fuori dal tempo
3. Aria
4. Deserto
5. Illusione
6. Per niente al mondo
7. Vento del magredi
8. Poetica
9. Sospiro
10. Aria remix by Dave McDonald

La colonna sonora di “Per niente al mondo” è disponibile su Amazon.

Foto e poster

 

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →