• Film

Proxima: trailer italiano del film con Eva Green disponibile On Demand

Koch Media ha reso disponibile un trailer italiano del film Proxima di Alice Winocour con Eva Green e Matt Dillon disponibile On Demand.

Koch Media ha reso disponibile un trailer ufficiale italiano del dramma francese Proxima da oggi disponibile on demand su Sky, Infinity, Tim Vision, Rakuten TV, Chili, Itunes, Google Play e YouTube.

Il film diretto dalla regista Alice Winocour (Augustine, Disorder – La guardia del corpo) che ha anche scritto la sceneggiatura in collaborazione con Jean-Stéphane Bron. Il film parla di un’astronauta francese e madre single di nome Sarah, interpretata da Eva Green, che mentre si prepara per una missione sulla Stazione Spaziale Internazionale, tenta con grande difficoltà di passare più tempo possibile con la sua giovane figlia.

La trama ufficiale:

Sarah (Eva Green)è un’astronauta francese addestrata presso l’agenzia spaziale europea di Colonia. Unica donna del programma, vive sola con la figlia Stella, una bambina di nove anni, e vive un profondo senso di colpa per non riuscire a passare molto tempo con lei. Quando poi viene selezionata per fare parte dell’equipaggio di una missione spaziale dalla durata di un anno, la relazione tra madre e figlia sarà gettata nel caos. Eva Green in una performance straordinaria che mostra il lato femminile dell’addestramento spaziale.

Il cast include anche Matt Dillon, Zélie Boulant-Lemesle, Sandra Hüller, Lars Eidinger, Nancy Tate, Jan Oliver Schroeder e Vitaly Jay.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

La regista Alice Winocour parlando del film ha dichiarato: Sin da piccola sono stata affascinata dallo spazio. Ho letto molto sull’argomento e sono stata attratta da questo ambiente. Ho iniziato a incontrare allenatori che addestrano gli astronauti, ho visitato le strutture di addestramento e mi sono resa conto di quanto lavoro e di quanti anni ci vogliono per imparare a separarsi dalla Terra. Tutto ciò viene mostrato raramente al cinema. Come con tutti i miei film, sono attratta da un universo particolare e durante il viaggio mi rendo conto che ciò che mi guida è un sentimento molto privato. Per far emergere il lato personale, ho bisogno di raggiungere mondi molto lontani. L’aspetto privato qui è il rapporto madre-figlia, dato che io stessa ho una figlia di 8 anni. Volevo esplorare il processo di separazione di una madre e una figlia, che risuonava con la separazione dell’astronauta dalla Terra.

Eva Green riguardo la sua lunga preparazione per il ruolo dell’astronauta Sarah Loreau: Per quanto ne so, nessun altro film mostra la preparazione pre-lancio degli astronauti con tale realismo. Come molti attori, mi sento obbligata a immergermi nel mondo del mio personaggio prima di arrivare sul set. Soprattutto, in questo caso, dal momento che il suo mondo mi è così estraneo. Alice mi ha guidato molto da vicino durante la preparazione, dandomi libri da leggere e presentandomi ad astronaute donne, come Samantha Cristoforetti e Claudie Haigneré.”- ha poi continuato – “Ho avuto il privilegio di visitare diverse volte l’Agenzia Spaziale Europea a Colonia e Star City in Russia, che è una struttura straordinaria, una città a grandezza naturale dedicata esclusivamente all’esplorazione spaziale. Ho capito che è un lavoro che richiede passione, forza di volontà, facoltà mentali e attitudini fisiche ben oltre la norma. Gli astronauti sono persone eccezionali, supereroi. ‘Se non si soffre, non si cresce!!’. Ho trovato la loro abnegazione – il loro implacabile allontanamento dei propri limiti – assolutamente affascinante.

Il film girato in varie vere strutture dell’Agenzia spaziale europea è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival 2019 dove ricevuto una menzione d’onore dalla giuria del Platform Prize.