• Film

Ray Liotta e Demi Moore in “The Substance” e Terrence Howard e Cuba Gooding Jr. in “Skeletons in the Closet”

Ray Liotta, Demi Moore, Margaret Qualley, Terrence Howard e Cuba Gooding Jr. nei cast degli horror The Substance e Skeletons in the Closet.

Ray Liotta (I molti santi del New Jersey), Demi Moore (Songbird) e Margaret Qualley (Maid) reciteranno nel film horror The Substance, scritto e diretto da Coralie Fargeat, già regista del notevole thriller con vendetta al femminile Revenge.

Il progetto attualmente in sviluppo per Universal Pictures e Working Title è sprovvisto di una trama ufficiale, ma la fonte lo descrive come una “interpretazione femminista esplosiva del Body Horror”.

Erik Baiers, Senior EVP Production Development della Universal Pictures, supervisionerà The Substance per lo studio. Eric Fellner e Tim Bevan produrranno per la Working Title insieme a Fargeat. Alexandra Loewy e Nicholas Royer saranno i produttori esecutivi. La produzione del film dovrebbe iniziare a Parigi a maggio.

Ray Liotta visto di recente nella serie tv Hanna e nel prequel dei Soprano, I molti santi del New Jersey, nei panni di Salvatore ‘Sally’ Moltisanti ha due film pronti per l’uscita, il thriller Broken Soldier su un veterano di guerra sofferente di disturbo da stress post-traumatico che fa amicizia con un’adolescente e la commedia El Tonto, su un innamorato folle che diventa accidentalmente una celebritàà solo per poi perdere tutto. Liotta apparirà anche nel thriller Cocaine Bear, nuova regia dell’attrice Elizabeth Banks attualmente in post-produzione. Il film porta sullo schermo un libro dal titolo “Bluegrass Conspiracy”, una storia di corruzione, droga, denaro e un orso morto che si svolge tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80 nel Kentucky e che coinvolge diversi membri di spicco di potenti famiglie e governo del Kentucky. Liotta sta attualmente girando April 29, 1992, un dramma che lo vede nei panni di un negoziante deve salvare suo figlio da una folla inferocita durante la rivolta di Los Angeles del 1992 dopo il verdetto di Rodney King. Nel cast Scott Eastwood e Dylan Arnold, dirige Ariel Vromen (The Iceman, Criminal).

Vedremo Margaret Qualley (foto in alto) prossimamente nel dramma The Stars at Noon in cui sarà una giornalista che s’innamora nel Nicaragua del 1984 di un misterioso uomo d’affari inglese che la trascinerà in un pericoloso labirinto di bugie e cospirazioni; nel thriller Sanctuary in cui impersonerà una dominatrice che ha una relazione con un ricco cliente che prenderà una brutta deriva; sarà nel cast del sentimental-fantascientifico Poor Things del greco Yorgos Lanthimos, in cui si racconta l’incredibile storia di una giovane donna riportata in vita da uno scienziato eccentrico ma brillante; reciterà in The End of Getting Lost, su una giovane coppia che attraversati i confini dell’Europa, vedranno le loro vecchie vite minacciare di raggiungerli mentre la verità diventa sempre più sfuggente. Qualley vestirà anche i panni di Ginger Rigers nel biografico Fred & Ginger che racconterà la storia d’amore mai narrata della coppia sia dentro che fuori dallo schermo. Qualley ha inoltre firmato per recitare nel thriller-horror A Head Full of Ghosts, 20 anni dopo che la sua famiglia è stata pubblicamente distrutta dalla misteriosa malattia che affliggeva sua sorella adolescente, una giovane donna racconta in prima persona la storia e gli eventi rivelando una versione molto più terrificante di ciò che è realmente accaduto nella sua casa d’infanzia.

Fonte: Deadline

 

Terrence Howard (Hustle & Flow, Empire, Iron Man 2) e Cuba Gooding Jr. (Jerry Maguire, Radio) reciteranno insieme un nuovo film horror dal titolo Skeletons in the Closet. Il film parla dello “spirito de La Llorona che esaudisce un impossibile desiderio ai genitori di una bambina curandola nientemeno  che dal cancro. Nel salvare la bambina, la madre ne subisce le conseguenze perdendo il suo amato marito e diventando sempre più malvagia fino a quando non giura fedeltà a La Llorona. Il padre (Howard) intraprende la strada dell’autodistruzione dopo aver preso in prestito denaro da uno spietato mafioso per pagare le spese ospedaliere di sua figlia”. La storia include anche lo Spirito della morte messicano, la Santa Muerte, che tenta di spingere la madre a fare del bene e a resistere a La Llorona per salvare la sua famiglia. Nel cast ci sono anche Clifton Powell (Ray) e Valery M. Ortiz (2 Minutes of Fame).

Lance Kawas (Good Thief) dirigerà da una sua sceneggiatura scritta con Koji Steven Sakai (The Commando) da una storia originale di Al Bravo. La Llorona è stata già protagonista di un altro horror, La Llorona – Le lacrime del male del 2019 prodotto da James Wan e parte del franchise “The Conjuring”. Le riprese del film “Skeletons in the Closet” sono in corso a Las Vegas.

Terrence Howard è nel cast di ha due altri film attualmente in produzione, un biopic su Shirley Jackson, la prima deputata nera d’America e la commedia d’azione Selfie descritta come “una incarnazione tarantiniana della commedia Mean Girls che incapsula e definisce la cultura pop del nostro decennio, con l’atmosfera della serie tv Scream Queens di Ryan Murphy”. Vedremo Howard anche nel dramma The Walk, su un poliziotto irlandese di Boston che nel 1974 affronta una forte pressione sociale dopo essere stato incaricato di proteggere alcuni studenti di colore mentre vengono portati in autobus in una scuola interamente bianca e affiancherà Tyrese Gibson nel film d’azione The System, su un giovane soldato appena tornato dalla guerra che dopo il coinvolgimento in un reato di droga viene reclutato dalle autorità per andare sotto copertura in una prigione notoriamente pericolosa per capire cosa sta realmente succedendo tra le mura del penitenziario.

Fonte: Deadline