• Film

Scanners compie 40 anni: curiosità e colonna sonora del cult di David Cronenberg

Il cult Scanners del regista David Cronenberg compie 40 anni: curiosità, recensione e colonna sonora del cult del 1981.

Il 14 gennaio 1981 usciva nelle sale americane Scanners di David Cronenberg e oggi, a 40 anni dall’uscita, ripeschiamo uno dei film più noti del regista canadese che per la prima volta confeziona un thriller fantascientifico a tutto tondo, ma con venature horror in grado di disturbare a più livelli come solo uno dei massimi rappresentanti del “body horror” è in grado di fare.

Darryl Revok (Michael Ironside) è il più potente di tutti gli scanner ed è il capo di un movimento di scanner rinnegati che puntano a dominare il mondo. Gli scanner hanno un grande potere psichico, abbastanza forte da controllare le menti e  infliggere danni e indicibili soffrenze alle loro vittime. Il dottor Paul Ruth (Patrick McGoohan) rintraccia Cameron Vale (Stephen Lack), uno scanner che Revok non conosce, e lo converte alla sua causa: distruggere gli scanner rinnegati e il loro leader.

“Scanners” è stato girato da Cronenberg in fretta e furia, con una sceneggiatura completata durante le riprese; questo tempo limitato potrebbe aver contribuito alla poca profondità espressa dai vari personaggi che diventano mero veicolo di un “mistery” dall’impatto visivo indubbiamente potente. Il film sembra coinvolgere più a livello di storia e narrazione che di caratterizzazioni, vedi il Darryl Revok di Michael Ironside, attore canadese che diventerà tra i più noti caratteristi degli anni ottanta e novanta e il Cameron Vale del connazionale Stephen Lack, pittore di fama mondiale diventato attore che dopo “Scanners” girerà una manciata di pellicole, tra cui Inseparabili ancora diretto da Cronenberg, per poi abbandonare la recitazione nel 2002.

Cronenberg ha sempre regalato al cinema di genere quel quid in più che rende ogni suo lavoro in qualche modo memorabile, “Scanners” seppur un gradino al di sotto dell’audace Videodrome e più simile come approccio all’adattamento La zona morta non è da meno, ma non si può non ammirare l’abilità del regista nel maneggiare il cinema di genere, giocare con allegorie che rievocano la controcultura e scioccare lo spettatore con disturbanti immagini di crani detonati e cervelli letteralmente violentati, la scena dell’esplosione della testa resta uno dei “must” per quanto riguarda gli effetti speciali horror degli anni ottanta.

Curiosità

  • David Cronenberg una volta lo definì il film più frustrante che avesse mai realizzato. La produzione del film è stata accelerata: le riprese dovevano iniziare senza una sceneggiatura finita e terminare entro circa due mesi,  costringendo Cronenberg a scrivere e girare allo stesso tempo. Cronenberg ha anche citato difficoltà e antagonismo tra i protagonisti, in particolare Patrick McGoohan e Jennifer O’Neill.
  • Un trattamento molto precoce del 1976, intitolato “Telepathy 2000” si svolge in futuro, inizia con il protagonista (che si chiama Harley Quinn) che stupra telepaticamente una donna in una metropolitana, ed è stato approcciato come un film di spionaggio. In questa versione, una società chiamata Cytodyne Amalgamate stava allevando scanner malvagi per conquistare il mondo e il governo degli Stati Uniti stava impiegando scanner buoni per fermarli.
  • Il romanzo “Il Pasto Nudo” di William S. Burroughs del 1959 contiene un capitolo riguardante “Senders”, un’organizzazione ostile di telepati dedita al dominio del mondo, una chiara ispirazione letteraria per questo film. Cronenberg avrebbe poi diretto una versione cinematografica de Il pasto nudo (1991).
  • Nel febbraio 2007, Darren Lynn Bousman è stato annunciato come regista di un remake del film, che doveva essere distribuito da The Weinstein Company e Dimension Films. David S. Goyer è stato assegnato alla sceneggiatura del film. L’uscita del film era prevista per il 17 ottobre 2008, ma la data è arrivata e se n’è andata senza ulteriori annunci, e tutte le parti coinvolte sono passate ad altri progetti. In un’intervista con Bousman nel 2013, il regista ha ricordato che non avrebbe realizzato il film senza la benedizione di David Cronenberg, che non è stata concessa.
  • David Cronenberg ha spostato l’esplosione della testa dall’inizio del film per gli spettatori che arrivavano in ritardo.
  • Il farmaco “Ephemerol” ha una strana somiglianza con un vero scandalo scoppiato alla fine degli anni ’50, quando le donne che avevano assunto “Talidomide” durante la gravidanza (commercializzato come sollievo per la nausea mattutina) iniziarono a dare alla luce bambini che soffrivano di focomelia o altre deformità fisiche.

  • Robert A. Silverman, che interpreta l’artista / scanner Benjamin Pierce, appare anche in Rabid – Sete di sangue (1977), Brood – La covata malefica (1979), Il pasto nudo (1991) ed eXistenZ (1999), tutti film diretti da David Cronenberg.
  • Michael Ironside era stato originariamente assunto per una piccola parte in una o due scene e alla fine è stato pagato 5300$.
  • Stephen Lack che interpreta Cameron Vale, è ora un pittore prolifico e di successo.
  • Il Dr. Ruth dice a Vale di aver fondato la Biocarbon Amalgamate nel 1942. Patrick McGoohan, che interpreta il personaggio del Dr. Paul Ruth, aveva 14 anni nel 1942.
  • Il famoso critico cinematografico Roger Ebert ha dato a questo film 2 stelle. Ha elogiato gli effetti speciali ma ha detto che Cronenberg non è riuscito a coinvolgere il pubblico nella difficile situazione degli scanner telecinetici.
  • Scanners ha generato un franchise durato 20 anni che ha incluso due sequel (Scanners 2 – Il nuovo ordine nel 1991 e Scanners 3 nel 1992) e due spin-off (Scanner Cop nel 1994 e Scanner Cop II nel 1995), tutti prodotti senza il coinvolgimento di Cronenberg.
  • L’effetto per la scena della testa che esplode è stato ottenuto riempiendo la testa in lattice dell’attore con cibo per cani, avanzi di pranzo, sangue finto e fegati di coniglio, e sparandogli da dietro con un fucile calibro 12.
  • Esistono immagini di produzione di inquadrature nel duello finale tra Cameron e Revok, dove la sommità della testa di Cameron esplode, lanciando scintille nell’aria. Apparentemente questo climax è stato filmato, ma David Cronenberg ha scelto di ometterlo dall montaggio finale.
  • Stephen Lack ha tenuto la sua finta testa che è esplosa.
  • Scanners con un incasso di circa 14 milioni di dollari è stato il film più redditizio di Cronenberg fino a La mosca (1986), uscito sei anni dopo incassando circa 60 milioni.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Howard Shore, autore di oltre ottanta colonne sonore per il cinema è un collaboratore assiduo di David Cronenberg a partire da Brood – La covata malefica del 1979. I crediti di Shore includono la trilogia Il Signore degli Anelli per cui il compositore ha vinto 3 premi Oscar: Migliore colonna sonora per “La Compagnia dell’Anello”, Migliore colonna sonora e miglior canzone (“Into the West”) per “Il ritorno del re”.

TRACK LISTINGS:

1. Main Title 1:37
2. Vale Captured 4:09
3. Ephemerol 1:21
4. The Ripe Program 2:52
5. The Injection 2:50
6. Dirge for the Assassins 2:38
7. Vale’s Lonely Walk 1:03
8. The Dart 1:34
9. Scanner Duel 5:48

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

I Video di Cineblog