• Film

Sesso sfortunato o follie porno: trailer italiano del film Orso d’oro a Berlino (al cinema dal 29 aprile)

Sesso sfortunato o follie porno, il film di Radu Jude Orso d’oro a Berlino arriverà nei cinema italiani con Lucky Red il 29 aprile.

Dal 29 aprile Lucky Red porta nei cinema italiani Sesso sfortunato o follie porno, il film del regista rumeno Radu Jude vincitore dell’Orso d’oro all’ultimo Festival internazionale del film di Berlino.

Ambientato a Bucarest e girato in tempi di coronavirus (i protagonisti, come noi tutti, indossano la mascherina), il film ha scosso e trionfato al festival di Berlino, ottenendo il riconoscimento più importante tra gli applausi della critica. Emi (Katia Pascariu) insegnante di una scuola bene di Bucarest, molto amata dagli studenti e molto stimata, si ritrova a dover mettere in discussione tutto quello che negli anni ha conquistato perché un video che la ritrae mente fa sesso spinto con suo marito viene messo in rete.

Lo spettatore segue il suo percorso, dalle passeggiate iniziali in una rumorosa Bucarest, tra battute e sguardi malevoli, fino ad un vero e proprio processo allestito nel cortile della scuola in cui, da “imputata”, dovrà rispondere alle accuse e alle domande dei genitori dei suoi studenti.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

Attraverso la struttura del film e l’intreccio con immagini di repertorio, Sesso sfortunato o follie porno è una satira pungente che mette in discussione la scala di valori su cui ancora poggia la società odierna, evidenziandone le contraddizioni e la morale giudicante. Sullo sfondo, prende vita la società rumena, tra passato e presente, nei tre atti in cui il film è suddiviso. Provocante, ironico, pungente, vibrante. Un film potente e attualissimo che certamente non lascia indifferenti.

Radu Jude regista 44enne parla delle scene di sesso nel suo film: Il sesso non è osceno, lo è molto di più il potere usato per umiliare, reprimere, sfruttare le persone…Non ci sono stati problemi per le scene di sesso, Katia è una professionista. Ci hanno anche aiutato dei veri attori porno…Mi sono ispirato al neorealismo italiano, sono un fan di Roberto Rossellini. La sequenza della camminata illustra i problemi e le contraddizioni della mia città: cantieri, rumore, differenze di classe, centri commerciali, gente che non ha i soldi per fare la spesa, violenza sull’ambiente, individualismo sfrenato.

Fonte: YouTube