Spider-Man: No Way Home miglior incasso Sony di sempre al box office nazionale

Spider-Man: No Way Home continua a registrare record al box-office statunitense diventando il più alto incasso Sony di sempre.

Spider-Man: No Way Home prosegue lanciato la sua corsa nelle sale e registra un altro record a livello nazionale. Il sequel, quarto capitolo della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel (UCM) nonché terzo film da solista dello Spider-Man con Tom Holland,  dalla sua uscita americana lo scorso 17 dicembre, poco più di una settimana fa, il film ha registrato il più alto weekend di apertura di dicembre di sempre e il secondo miglior incasso in 5 giorni di sempre, e visto che “No Way Home” è in procinto di superare la soglia del miliardo di dollari, sarà anche il primo film nell’era della pandemia a raggiungere ed eventualmente a superare il miliardo.

Il sito Variety prevede che “Spider-Man: No Way Home” chiuderà il fine settimana di Natale con un totale nazionale di 10 giorni da 478 milioni d’incasso, con l’aggiunta di altri 200 milioni di dollari rispetto al titolare della seconda posizione, il film Marvel Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli ($224,543,292 a livello nazionale e $432,230,054 nel mondo). Inoltre il totale rastrellato in 10 giorni renderà “No Way Home” il film più redditizio di sempre di Sony al botteghino nazionale in netto anticipo sul fine corsa nelle sale e superando il precedente record detenuto da Jumanji: Benvenuti nella giungla (404,5 milioni). “No Way Home” ha anche “doppiato” l’incasso di The Amazing Spider-Man 2 (202 milioni di dollari) e non ci vorrà molto prima che scalzi il precedente Spider-Man: Far From Home e il suo miliardo e 132 milioni di dollari incassati nel mondo.

Nel frattempo un’altra uscita evento, il sequel Matrix Resurrections si contende il secondo posto contro il film d’animazione Sing 2 con 22.495.000$ incassati a livello nazionale in quattro giorni. “Matrix 4” ha incassato negli Stati Uniti 13.200.000 milioni di dollari in quattro giorni di programmazione con un totale worldwide di 22.8 milioni. Se come prevedono le stime chiuderà il prossimo fine settimana festivo tra i 40 e i 50 milioni,  batterebbe Dune (41 milioni di dollari) stabilendo la migliore apertura dell’anno per la Warner Bros. Il quarto film di “Matrix”, diretto da Lana Wachowski, vede il ritorno di Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss nei panni di Neo e Trinity, anche se nessuno dei due ricorda il passato e la lotta nella “resistenza” contro le macchine. “The Matrix Resurrections”, che negli Stati Uniti ha debuttato il 22 dicembre in contemporanea su HBO Max, esordirà nei cinema italiani il 1° gennaio 2022.