• Film

Stand By Me compie 35 anni: storia e curiosità sul film di Rob Reiner

Storia e curiosità del film Stand By Me – Ricordo di un’estate, il classico diretto da Rob Reiner tratto da un racconto di Stephen King compie 35 anni.

35 anni fa usciva nelle sale americane Stand by Me – Ricordo di un’estate, dramma diretto da Rob Reiner e basato sul racconto “Il corpo” incluso nella raccolta “Stagioni diverse” di Stephen King. Il titolo deriva dall’omonima canzone di Ben E. King. Il film segue quattro ragazzi interpretati da Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell che, nel 1959, fanno un’escursione per trovare il cadavere di un ragazzo scomparso e affrontare un bullo, interpretato da Kiefer Sutherland. Il film è stato nominato agli Oscar per la migliore sceneggiatura non originale e a due Golden Globe, miglior film drammatico e migliore regia.

“Stand by Me” fa parte di quegli adattamenti basati su opere di Stephen King che esulano dall’horror come Il miglio verde e Le ali della libertà. Reiner fa un lavoro egregio nel suo dirigere i quattro giovani e talentuosi protagonisti, e lo fa con mano sicura di chi ha nozione di recitazione, Reiner nasce attore e “Stand By Me” è la sua terza regia. “Il corpo” è un nostalgico viaggio negli anni ’50 / ’60, una storia di amicizia, scoperta e crescita in cui King fa le prove generali per quello che diventerà uno dei suoi romanzi più amati, il classico “IT”, anche in quel caso c’è un gruppetto di ragazzini al centro della trama. “Stand By Me” è un classico indiscusso con un cast di attori che diventeranno volti noti del cinema anni ’80: Wil Wheaton (il guardiamarina Crusher nella serie tv Star Trek: The Nex Generation), il compianto River Phoenix (Explorers, Indiana Jones e l’ultima crociata), Corey Feldman (Gremlins, I Goonies, Ragazzi perduti), Jerry O’Connell (la serie tv Il mio amico Ultraman), Kiefer Sutherland (Ragazzi perduti, Young Guns) e John Cusack (Sixteen Candles, Sacco a pelo a tre piazze).

La storia del film

Lo sviluppo del film inizia con un regalo di compleanno, il 29 agosto 1983 Bruce A. Evans invia una copia del racconto “Il corpo” a Karen Gideon, la moglie del suo amico e compagno di scrittura Raynold Gideon. Sia Gideon che Evans s’innamorano del racconto e poco dopo contattano l’agente di Stephen King cercando di negoziare i diritti cinematografici; King vuole 100.000$ e il 10% dei profitti lordi quota che viene considerata eccessiva, ma Evans e Gideon hanno per le mani un regista affermato, l’Adrian Lyne di Flashdance e 9 settimane e mezzo, che dovrebbe aiutare a vendere il progetto. Lyne, Evans e Gideon ricevono parecchi rifiuti fino a che incappano in Martin Shafer della Embassy Pictures che riesce a ridurre le richieste di King. Evans e Gideon trascorrono così otto settimane a scrivere la sceneggiatura. Lyne stava per dirigere il film, ma si era promesso una vacanza dopo la produzione di 9 settimane e 1/2, e non sarebbe stato disponibile per iniziare la produzione fino alla primavera del 1986. Reiner era meglio conosciuto all’epoca per aver interpretato Michael Stivic in Arcibaldo e aveva appena iniziato la carriera di regista, realizzando commedie come This Is Spinal Tap e Sacco a pelo a tre piazze. Gli viene inviata la sceneggiatura e dopo che Lyne si ritira dal progetto, Reiner firma per dirigere e decide di cambiare il focus della storia e concentrarlo su Gordie.

Nel libro parlava di quattro ragazzi, ma…una volta che ho fatto di Gordie il fulcro centrale del pezzo, allora ha avuto senso per me: questo film parlava di un ragazzo che non si sentiva bene con se stesso e il cui padre non mostrava affetto. E attraverso l’esperienza di andare a trovare il cadavere e la sua amicizia con questi ragazzi, ha iniziato a sentirsi più forte e sicuro fino a diventare uno scrittore di grande successo. In pratica è diventato Stephen King.

Reiner ha affermato di essersi identificato con Gordie, poiché lui stesso lottava con l’ombra della fama lasciata dal padre comico, Carl Reiner. Gli autori hanno incorporato i suggerimenti di Reiner, scrivendo una nuova sceneggiatura. Alcuni giorni prima dell’inizio delle riprese, nell’estate del 1985, Embassy viene venduta alla Columbia Pictures, che decide di annullare la produzione. Norman Lear, uno dei comproprietari di Embassy e sviluppatore di “Arcibaldo”, interviene e dona 7,5 milioni di dollari di tasca propria per completare il film, citando la sua fiducia in Reiner e nella sceneggiatura. Purtroppo ulteriori problemi arrivano con  la distribuzione, Paramount, Universal Pictures e Warner Bros. rifiutano di distribuire il film, ma lo farà Columbia Pictures dopo che il capo della produzione Guy McElwaine proietta il film a casa sua e resta colpito dalla reazione positiva delle sue figlie. L’8 agosto del 1986 “Stand By Me – Ricordo di un’estate” debutta nelle sale americane.

Curiosità

  • Dopo che il regista Rob Reiner ha proiettato il film per Stephen King, ha notato che King era visibilmente scosso e non parlava. Ha lasciato la stanza e al suo ritorno ha detto a Reiner che il film era il miglior adattamento del suo lavoro che avesse mai visto.
  • Kiefer Sutherland ha affermato in un’intervista che in una delle location del film si stava svolgendo una Fiera del Rinascimento e il cast e la troupe hanno partecipato e hanno acquistato dei biscotti. Sfortunatamente, i biscotti si sono rivelati essere biscotti alla marijuana e due ore dopo, la troupe ha trovato Jerry O’Connell che piangeva sballato dai biscotti da qualche parte nel parco.
  • River Phoenix, Corey Feldman, Wil Wheaton e Jerry O’Connell hanno avuto molti guai nell’hotel in cui alloggiavano durante le riprese. Ciò includeva il lancio di tutti i mobili nella piscina, Wheaton che manometteva i videogiochi nella hall in modo che potessero giocarci gratuitamente e Phoenix (spronato dagli altri ragazzi) ha coperto un’auto di fango ignaro che fosse di Kiefer Sutherland, scoprendolo solo quando Sutherland in seguito ha affrontato un Phoenix spaventato e nervoso.
  • In un’intervista Stephen King ha rivelato che la scena con le sanguisughe, che è presa direttamente dal suo racconto, gli è realmente accaduta quando era bambino.
  • Rob Reiner considera questo il miglior film che abbia mai realizzato.
  • Su insistenza del regista Rob Reiner (un accanito non fumatore che ha fatto una campagna per le leggi antifumo in California), le sigarette fumate dai ragazzi erano fatte con foglie di lattuga.
  • Come con la maggior parte delle storie di Stephen King, questa originariamente conteneva collegamenti ad altri libri che ha scritto. Ace Merrill in seguito riappare nel libro Cose preziose (1993), sebbene non appaia nel film. Il cane Chopper è paragonato a Cujo (1983). I personaggi conoscono la prigione di Shawshank da Le ali della libertà (1994). Teddy Duchamp è stato effettivamente menzionato per la prima volta nel primo libro di King, Carrie – Lo sguardo di Satana (1976), in cui Carrie distrugge una stazione di servizio in cui una volta lavorava.
  • Corey Feldman e il regista Rob Reiner hanno testato 30 risate diverse prima di decidere quella per Teddy Duchamp. La risata sembra essere la più simile a quella descritta nella storia di Stephen King.
  • Jerry O’Connell ha affermato che solo dopo aver frequentato Rebecca Romijn (che sarebbe diventata sua moglie) per molti mesi ha appreso che da bambina era una devota fan del film “Stand By Me” (e non era stata lei a dirglielo). O’Connell ha raccontato: “Sono sposato con Rebecca Romijn, una bellissima modella. È fuori dalla mia portata, un milione di volte fuori dalla mia portata. Circa tre mesi dopo l’appuntamento, mia moglie è di Berkeley e sono andato lì per incontrare i suoi amici del liceo. Ci siamo ubriacati un po’ e la sua migliore amica del liceo mi ha detto: ‘Sai, Stand by Me è il film preferito di Rebecca di tutti i tempi. Sai che ne aveva dei poster in tutta la sua stanza da ragazzina?’. Lei non me l’ha mai detto.”
  • All’inizio della scena in cui Chris incontra Gordie e gli mostra la pistola, River Phoenix salta dal retro di un camion e dice “Grazie mille” alla coppia davanti. Il camion era guidato da un amico di Phoenix, con la madre di Phoenix che guidava sul sedile del passeggero.
  • Il film è tratto da un racconto intitolato “Il corpo” di Stephen King, tratto da un libro di racconti intitolato “Stagioni diverse” che comprende anche i racconti “Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank” da cui è stato tratto Le ali della libertà (1994), “Un ragazzo sveglio” da cui è stato tratto L’allievo (1998) e “Il metodo di respirazione”, che non è mai stato adattato.
  • River Phoenix aveva fatto il provino per la parte di Gordie Lachance, ma il regista Rob Reiner pensava che sarebbe stato scelto meglio come Chris Chambers.
  • Il racconto e il film si svolgono nella città di Castle Rock (rispettivamente Maine e Oregon). Castle Rock è diventato il nome della società di produzione di Rob Reiner.
  • Quando i ragazzi sommano tutti i loro soldi, ottengono $2,37. Il numero 237 appare in molte storie di Stephen King.
  • La Coca-Cola acquisì la Embassy Pictures, la società di produzione originale del film, e poi annunciò che non avrebbe finanziato il film solo due giorni prima dell’inizio della produzione. Norman Lear, che aveva lavorato per anni con Rob Reiner su Arcibaldo (1971), era uno dei tre proprietari di Embassy prima della sua vendita. Credeva abbastanza nel progetto da accettare di sborsare personalmente il budget di 8 milioni di dollari del film.
  • L’attrice nella foto sulla copertina di una rivista di film d’epoca è Elizabeth McGovern, che all’epoca era fidanzata con Rob Reiner.
  • Columbia Pictures, preoccupata che il titolo originale, “Il corpo”, fosse fuorviante, ribattezzò il film “Stand by Me”. Secondo lo sceneggiatore Raynold Gideon, “…Sembrava un film di sesso, un film sul bodybuilding o un altro film horror di Stephen King. Rob Reiner ha inventato ‘Stand by Me’ [ispirandosi alla canzone di Ben E. King], ed è diventata l’opzione meno impopolare”.
  • Wil Wheaton, River Phoenix e Jerry O’Connell hanno inzuppato i vestiti di Corey Feldman nella birra, poi li hanno asciugati in modo che puzzassero come quelli di un ubriacone.
  • Contrariamente alla leggenda metropolitana, le sanguisughe erano finte. Erano in lattice modellato, incollato con cemento gommoso, che i ragazzi trovavano irritante sulla loro pelle. Wil Wheaton ha raccontato in un’intervista del 2000 che il tenace cemento con la colorazione rossa mescolata in esso per simulare il sangue ha impedito loro l’ammissione ad uno scivolo acquatico dopo le riprese di quel giorno perché sembrava una malattia contagiosa della pelle.
  • Rob Reiner ha sviluppato un buon rapporto di lavoro con Stephen King dopo questo film, tanto che King ha accettato di vendere i diritti del film a Misery non deve morire (1990) solo se Reiner avesse diretto il film. La società di produzione di Reiner, la Castle Rock Entertainment, ha anche prodotto molti altri adattamenti delle storie di King. Inoltre John Cusack è apparso nel film 1408 (2007) e il padre di Kiefer Sutherland, Donald Sutherland, è apparso in Salem’s Lot (2004).
  • I quattro attori principali incontrarono Rob Reiner e alcuni membri della troupe in una suite d’albergo dell’Oregon nel giugno del 1985 per eseguire giochi basati sull’Improvvisazione per il teatro di Viola Spolin allo scopo sviluppare fiducia reciproca. Gli attori hanno fatto cose come specchiarsi e parlare tra loro attraversando la hall dell’hotel con gli occhi bendati.
  • Il disastro che ha colpito il set di Ai confini della realtà: il film (1983) ha avuto un’influenza diretta sulla realizzazione di “Stand By Me”. Il 23 luglio 1982, Vic Morrow e due bambini piccoli furono uccisi dal rotore principale di un elicottero che si schiantò durante le riprese di un bombardamento di un piccolo villaggio vietnamita. Gli esplosivi con effetti speciali hanno distrutto il rotore di coda di un elicottero in bilico mentre Morrow e i bambini lottavano attraverso un fiume poco profondo. Poiché i bambini erano coinvolti, le restrizioni sui bambini che lavorano nei film sono state seriamente inasprite e il regista Rob Reiner ha trovato molto, molto difficile girare alcune scene che coinvolgono bambini. Fortunatamente, con l’aiuto delle controfigure dei ragazzi e degli effetti speciali, è stato in grado di ottenere ciò che voleva senza alcun pericolo per i bambini.
  • David Dukes è stato originariamente scelto per il ruolo dello scrittore. Dopo che quelle scene sono state girate, Richard Dreyfuss è stato scelto per il ruolo e le scene sono state girate nuovamente con lui. Tuttavia, l’inquadratura iniziale di un Lachance adulto seduto in macchina è di David Dukes.
  • Sean Astin, Stephen Dorff e Ethan Hawke sono stati presi in considerazione per il ruolo di Gordie Lachance.
  • Corey Haim ha fatto il provino per il ruolo di Gordie Lachance, ma lo studio voleva che interpretasse Chris Chambers. Lui però non voleva interpretare il ruolo del migliore amico, quindi ha rifiutato per girare Lucas (1986), ironia della sorte è che alla fine è stato il suo amico Corey Feldman ad ottenere il ruolo di Teddy Duchamp.
  • Adrian Lyne, che doveva dirigere questo film, è stato costretto a cederlo a Rob Reiner quando 9 settimane e 1/2 ha superato i tempi previsti.
  • I ragazzi cantano “The Ballad of Paladin”, che è la sigla di chiusura della serie TV “Have Gun – Will Travel” (1957) con Richard Boone nei panni di Paladin. Il cantautore Johnny Western ha fatto causa con successo ai produttori per non aver ottenuto il suo permesso in anticipo.
  • Il racconto di Stephen King, “Il corpo”, si svolge nel Maine, così come quasi tutte le sue storie. Il film si svolge in Oregon.
  • Tutte e quattro le star del film hanno recitato in video musicali. Wil Wheaton e River Phoenix sono apparsi in “Stand by Me” di Ben E. King (realizzato per il film), Corey Feldman è apparso nel video di “Goonies ‘R’ Good Enough” di Cyndi Lauper (realizzato per I Goonies) e Jerry O’Connell è apparso nel video musicale di Mariah Carey per la sua canzone “Heartbreaker”.
  • Corey Feldman e Kiefer Sutherland in seguito reciteranno insieme in Ragazzi perduti (1987).
  • Corey Feldman e Jerry O’Connell si sarebbero poi riuniti in I viaggiatori: Electric Twister Acid Test (1996), una serie TV di fantascienza interpretata da O’Connell.
  • L’auto di Ace (Kiefer Sutherland) è una coupé convertibile Ford Custom del 1950.
  • Raymond “Ray” Brower fu ucciso il 1° settembre 1959.
  • Wil Wheaton (Gordie) e Jerry O’Connell (Vern) appaiono entrambi in The Big Bang Theory in ruoli ricorrenti: Wheaton nei panni di se stesso, O’Connell nei panni del fratello di Sheldon.
  • Questo film è uscito una settimana dopo La mosca e lo ha sbalzato dal primo posto al botteghino. Anche il precedente film di David Cronenberg, La zona morta (1983), era ambientato a Castle Rock.
  • La pistola che Chris ruba è una Colt M1911A1, che chiama semplicemente “.45”.
  • River Phoenix, Corey Feldman e Wil Wheaton sono apparsi tutti nella sitcom Casa Keaton.
  • Sean Astin ha detto di aver fatto l’audizione per il ruolo di Chris subito dopo che River Phoenix aveva fatto la sua audizione. Quando Astin è entrato nella stanza, ha detto che sapeva di non avere alcuna possibilità perché ha visto che i realizzatori erano emozionati e trattenevano le lacrime, il che significa che Phoenix aveva appena vinto la sua audizione. Astin ha detto di essere rimasto ugualmente colpito dalla performance di Phoenix quando ha visto il film, e ha convenuto che Phoenix era l’attore giusto per la parte.
  • Gordie sta leggendo Gang Busters n. 66 (novembre 1958) quando vede il cervo.
  • Quando stavano girando la scena in cui Gordie e Vern stanno per essere investiti dal treno, Wil Wheaton e Jerry O’Connell non sembravano abbastanza spaventati. Per la frustrazione, il regista Rob Reiner ha urlato contro di loro al punto che hanno iniziato a piangere ed è stato allora che sono stati in grado di filmare la scena.
  • La fine del film dice che Chris è morto, mentre gli altri tre ragazzi hanno continuato le loro vite. Nel racconto originale, tutti i ragazzi tranne Gordie erano morti entro la fine della storia, e Chris era in realtà il terzo a morire, non il primo.
  • Il racconto originale “Il corpo” rivela cosa succede a Teddy e Vern: Teddy viene ucciso in un incidente d’auto e Vern muore in un incendio in casa.
  • Quando le due bande si affrontano, Ace Merril tenta di uccidere Chris Chambers tagliandogli la gola. Nella narrazione alla fine del film, viene rivelato che Chris è stato ucciso, anni dopo, pugnalato alla gola. Christopher “Chris” Chambers è stato ucciso il 3 settembre 1985.
  • Alla fine del film si dice che Chris muore cercando di fermare una rissa, mentre gli altri vanno avanti con le loro vite. River Phoenix in realtà è morto per overdose nel 1993, mentre gli altri attori stanno ancora perseguendo le loro carriere.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Jack Nitzsche anche autore delle colonne sonore di Qualcuno volò sul nido del cuculo, L’esorcista, Starman, 9 settimane e ½ e Ufficiale e gentiluomo che è valso a Nitzsche un Premio Oscar per la miglior canzone originale (“Up Where We Belong” cantata da Joe Cocker e Jennifer Warnes).
  • A Michael Jackson è stato chiesto di interpretare per il film una cover della canzone “Stand By Me” di Ben E. King. Rob Reiner però alla fine ha pensato che la versione originale fosse più adatta.
  • Le canzoni anni cinquanta incluse nella colonna sonora sono state scelte dal regista Rob Reiner che ha pescato tra i suoi brani preferiti.

TRACK LISTINGS:

1. “Everyday” (Buddy Holly) – 2:07
2. “Let the Good Times Roll” (Shirley and Lee) – 2:22
3. “Come Go with Me” (The Del-Vikings) – 2:40
4. “Whispering Bells” (The Del-Vikings) – 2:25
5. “Get a Job” (The Silhouettes) – 2:44
6. “Lollipop” (The Chordettes) – 2:09
7. “Yakety Yak” (The Coasters) – 1:52
8. “Great Balls of Fire” (Jerry Lee Lewis) – 1:52
9. “Mr. Lee” (The Bobbettes) – 2:14
10. “Stand by Me” (Ben E. King) – 2:55