• Film

Russell Crowe sarà Zeus in “Thor: Love and Thunder”

Russell Crowe in un’intervista con una radio australiana rivela che in Thor: Love and Thunder vestirà i panni del dio del fulmine Zeus.

Riprese in cosrso in Australia di Thor: Love and Thunder, il terzo film in solitaria per il “Dio del tuono” asgardiano e ora apprendiamo via Twitter che Russell Crowe, che è a bordo per un cameo, vestirà i panni di Zeus divinità nota per brandire e scagliare saette e noto con il soprannome di “Dio del fulmine”.

Il casting di Crowe in principio doveva restare un segreto, ma alcune foto trapelate dell’attore in Australia hanno rivelato l’arcano. Crowe ha recentemente rilasciato un’intervista con la stazione radio australiana Joy 94.9 e l’account Twitter @lovethundernews è riuscito a isolare una parte della conversazione, durante la quale ad un certo punto, Crowe ha rivelato casualmente che interpreterà Zeus in “Thor: Love and Thunder”. L’attore durante l’intervista ha annunciato anche che quella giornata sarebbe stata la sua ultima sul set.

Il regista Taika Waititi sulla scia del successo del suo Thor: Ragnarok Russell sta girando con uno dei più grandi cast mai visti in un film “standalone” dell’Universo Cinematografico Marvel Cinematic Universe. In “Love and Thunder” ritroveremo Jane Foster (Natalie Portman) stavolta nei panni del nuovo “Mighty Thor”, la Valchiria di Tessa Thompson e i Guardiani della Galassia al gran completo. Per quanto riguarda i nuovi arrivati Christian Bale sarà l’antagonista principale nel ruolo di Gorr il massacratore di dei e Melissa McCarthy nel ruolo di un’attrice asgardiana che interpreta la temibile Hela, sorella di Thor che in “Ragnarok” ha letteralmente ridotto in mille pezzi il leggendario Mjolnir.

Disney + nel frattempo, dopo la conclusione della serie Wandavision e l’imminente finale di The Falcon and the Winter Soldier fissata al 23 aprile, il prossimo 11 giugno lancerà la serie tv di Loki che vedrà Tom Hiddleston riprendere i panni del Dio dell’inganno dopo che il personaggio si è eroicamente immolato in “Avengers: Infinity War” ucciso da Thanos, per poi ricomparire nel passato in “Avengers: Endgame” dove ruba il Tesseract e fugge alterando la storia e creando una linea temporale alternativa in cui sarà appunto ambientata la serie tv di Disney +.