Titanic torna al cinema dal 9 febbraio: nuovi spot tv ufficiali con i saluti di James Cameron

In occasione dei 25 anni dalla sua uscita, Titanic torna al cinema anche in Italia in versione rimasterizzata 4K 3D: il trailer ufficiale.

Avete provato a cercare Titanic su Disney+, certi che fosse tra i film in catalogo, e non l’avete trovato? Non siete impazziti, c’è un motivo specifico per cui uno dei capolavori di James Cameron è stato silenziosamente rimosso dalla piattaforma di streaming: il kolossal vincitore di 11 premi Oscar nel 1998 tornerà nei cinema di tutto il mondo tra una manciata di settimane.

Il 2023 che è appena iniziato, infatti, segna i 25 anni dall’uscita del film in sala in Italia – era il 16 gennaio 1998, poche settimane dopo l’uscita nei cinema statunitensi – e per questa occasione il film che ha dato la celebrità a Kate Winslet e fatto innamorare milioni di adolescenti di Leonardo di Caprio è stato rimasterizzato in 4K 3D ed è pronto a tornare nei cinema in questa nuova veste al passo coi tempi.

Chi ha già avuto modo di vedere e rivedere il film quando uscì nel 1998 avrà l’occasione di rivivere quell’esperienza in altissima definizione, mentre il pubblico più giovane, che magari ha avuto modo soltanto di scoprire il film di James Cameron in TV, avrà la possibilità di rivederlo come il regista lo aveva immaginato: per un grande schermo, come un kolossal del genere che ha segnato la storia recente del cinema deve essere goduto.

La più bella storia d’amore mai raccontata“, come Disney ha deciso di presentare il film, tornerà nei cinema italiani giusto in tempo per San Valentino: il debutto, come annunciato dal nuovo trailer appena diffuso da 20th Century Studios Italia, è previsto per il 9 febbraio 2023.

Titanic 25th Anniversary – Trailer e video

Nuovo spot tv in italiano pubblicato il 26 gennaio 2023

Nuovi spot tv in lingua originale pubblicati il 27 gennaio 2023

Curiosità sul film

  • James Cameron inizia a pensare alla realizzazione del film nel 1995, dopo aver visto il film Titanic, latitudine 41 Nord (1958) e a seguito di alcune riprese sottomarine effettuate dallo stesso regista del reale relitto della nave. Forte del grande successo ottenuto dal suo sequel Terminator 2: Il giorno del giudizio e dalla parodia action True Lies che totalizzano insieme al botteghino internazionale circa 900 milioni di dollari, Cameron crea una sinergia produttiva tra la sua Lightstorm Entertainment, la Paramount Pictures e la 20th Century Fox e mette insieme un budget stratosferico di 200 milioni di dollari (con un surplus di 85 milioni per la campagna promozionale) trasformando la pellicola nella più costosa produzione cinematografica mai realizzata sino a quel momento.
  • Come protagonisti del film james Cameron sceglie due giovani future star: Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. DiCaprio all’epoca reduce dal drammatico La stanza di Marvin e con all’attivo la rivisitazione di Romeo e Giulietta di Baz Luhrmann inizialmente rifiuta la parte, ma Cameron non rinuncia e alla fine lo convince ad accettare il ruolo, mentre la Winslet invece faticò non poco per avere la parte che nel frattempo aveva visto candidate diverse attrici tra cui Gwyneth Paltrow, Claire Danes e Gabrielle Anwar. La Winslet all’epoca aveva un pregresso notevole di pellicole in costume tra cui Ragione e sentimento di Ang Lee, Jude di Michael Winterbottom e l’Hamlet di Kenneth Branagh.
  • Il film è stato candidato a 14 premi Oscar vincendone 11 (Miglior film, regia, fotografia, scenografia, costumi, montaggio, sonoro, montaggio sonoro, effetti speciali, colonna sonora, canzone originale) e mancandone 3 (Miglior attrice protagonista per Kate Winslet, Miglior attrice non protagonista per Gloria Stuart, Miglior trucco per Greg Cannom). Il film ha il record di candidature agli oscar (14) detenuto insieme al classico Eva contro Eva
  • I produttori volevano Matthew McConaughey come protagonista, ma James Cameron ha insistito per avere Leonardo DiCaprio. Tra i candidati al ruolo di Jack Dawson ci sono stati anche Tom Cruise e il Macaulay Culkin di Mamma ho perso l’aereo.
  • Quando Cameron ha deciso di includere filmati reali dei resti del Titanic sul fondo del mare, non voleva girare semplicemente dall’interno di un sommergibile. Così onde consentire le riprese al di fuori del battello il fratello del regista Mike Cameron e la Panavision svilupparono un sistema di telecamere in grado di resistere alle 400 atmosfere di pressione presenti a quella profondità.
  • Per sfruttare al meglio le risorse a disposizione Cameron ha costruito un modello in scala 1/33 del relitto e lo ha utilizzato per simulare ogni immersione pianificando con gli operatori sub russi ogni singolo movimento di macchina.
  • Il set esterno della nave realizzato a grandezza naturale è stato costruito in un serbatoio su una spiaggia a sud di Rosarito, Baja California, Messico. La costruzione è iniziata durante l’85° anniversario del varo del vero Titanic (31 maggio 1996).
  • Per girare la scena in cui l’acqua si riversa nel salone inondando la grande scalinata i realizzatori hanno avuto a disposizione un solo tentativo perché l’intero set e i mobili sarebbero andati distrutti nella ripresa.
  • L’ultima notte di riprese in Nuova Scozia qualcuno ha mescolato una sostanza allucinogena (polvere d’angelo) nella zuppa di pesce servita al cast e alla troupe di 80 persone. Oltre 50 di loro sono stati ricoverati in ospedale con allucinazioni. Quando Cameron si è reso conto di quello che stava accadendo è riuscito a rigettare limitando così gli effetti, mentre Bill Paxton ha subito gli effetti collaterali per diversi giorni. Il responsabile dell’accaduto non è mai stato scoperto.
  • Quando James Cameron stava scrivendo il film ha previsto per i personaggi principali i nomi fittizi di Rose DeWitt Bukater e Jack Dawson. E’ stato solo dopo che lo script era finito che ha scoperto che vi era stato un vero e proprio “J. Dawson” morto a bordo del Titanic. il corpo di questo “J. Dawson” è stato recuperato e sepolto nel cimitero di Fairview Lawn in Nuova Scozia con molte altre vittime del Titanic. Oggi la sua lapide (numero 227) è la più visitata del cimitero.
  • Kate Winslet è stata una dei pochi attori che non hanno voluto indossare una muta durante le scene in acqua, di conseguenza si è presa una polmonite rischiando di far chiudere la produzione.
  • Le mani che si vedono disegnare Rose mentre indossa la collana non sono di DiCaprio. ma del regista James Cameron.
  • Per il ruolo di Cal Hockley James Cameron voleva Michael Biehn con cui aveva lavorato in Terminator e Aliens ma la cosa non andò in porto. Prima che il ruolo andasse a Billy Zane (visto da Cameron in The Phantom) tra i candidati ci sono stati anche Rob Lowe, Rupert Everett, Peter Greene e Pierce Brosnan.
  • Per affondare la grande scalinata è stato appositamente creato un serbatoio da  5.000.000 di litri. Da questo serbatoio inclinato sono stati riversati 90.000 litri di acqua, il volume dell’acqua è stato tale che la scala è stata letteralmente strappata dalle sue fondamenta di acciaio rinforzato.
  • Il film contiene più di 100 ruoli con dialoghi e oltre 1000 comparse in costume.
  • Alla fine del film, quando Rose incontra Jack sulla grande scalinata, l’ora visualizzata sull’orologio è lo stesso orario in cui la nave affondò, alle 2:20 AM.
  • Robert De Niro è stato offerto il ruolo del capitano Smith, ma rifiutò a causa di problemi di salute.
  • Per il ruolo di Rose sono state prese in considerazione Nicole Kidman, Madonna, Jodie Foster, Cameron Diaz e Sharon Stone.
  • La pellicola costata 200 milioni di dollari ha incassato nel mondo oltre due miliardi, registrando ad oggi il terzo incasso più alto di sempre dopo Avengers: Endgame (secondo posto) e Avatar (sempre diretto da James Cameron) in vetta al podio.

Titanic 25th Anniversary – La colonna sonora “Collector’s Anniversary”

  • La colonna sonora vincitrice di un Premio Oscar è del compositore James Horner (1953-2015) che per Cameron ha musicato anche Aliens – Scontro finale (1986) e Avatar (2011).
  • In principio James Cameron fu irremovibile nella decisione di non includere nessuna canzone nel film, neanche nei titoli di coda. Allora Horner compose segretamente con il paroliere Will Jennings e la cantante Celine Dion il brano “My Heart Will Go On” e ne registrarono una demo che poi fecero ascoltare a Cameron, che ne rimase molto colpito decidendo di inserirlo sui titoli di coda. Il brano ha poi vinto l’Oscar per la Migliore canzone originale.
  • James Cameron originariamente avrebbe voluto Enya per comporre la colonna sonora del film e si è spinto fino al punto di montare un montaggio grezzo con la sua musica. Quando Enya ha declinato l’offerta Cameron ha assunto Horner per scrivere le musiche. Horner ha dichiarato che le tensioni con Cameron erano state così alte durante la post-produzione di “Aliens” che all’epoca pensò che lui e Cameron non avrebbero mai più lavorato insieme. Tuttavia Cameron è stato così colpito dalle musiche composte da Horner per Braveheart – Cuore Impavido che era disposto a dimenticare l’esperienza passata.

TITANIC – COLLECTOR’S ANNIVERSARY EDITION

Disc 1: Titanic – Music From the Motion Picture
1. Never an Absolution 3:03
2. Distant Memories 2:24
3. Southampton 4:02
4. Rose 2:53
5. Leaving Port 3:26
6. “Take Her to Sea, Mr. Murdoch” 4:31
7. “Hard to Starboard” 6:53
8. Unable to Stay, Unwilling to Leave 3:57
9. The Sinking 5:05
10. Death of Titanic 8:26
11. A Promise Kept 6:02
12. A Life So Changed 2:13
13. An Ocean of Memories 7:58
14. My Heart Will Go On (performed by Celine Dion) 5:11
15. Hymn to the Sea 6:26

Disc 2: I Salonist: Gentlemen, It Has Been a Privileged Playing with You Tonight
1. Valse Septembre 3:40
2. Marguerite Waltz 2:34
3. Wedding Dance 2:30
4. Poet and Peasant 6:48
5. Blue Danube 6:55
6. Song Without Words 2:37
7. Estudiantina 3:11
8. Vision of Salome 2:42
9. Titsy Bitsy Girl 1:35
10. Alexander’s Ragtime Band 2:28
11. Sphinx 3:48
12. Barcarole 3:32
13. Orpheus 8:40
14. Song of Autumn 3:52
15. Nearer My God to Thee 3:10

Disc 3: Back To Titanic
1. Titanic Suite 19:05
2. An Irish Party In Third Class (performed by Gaelic Storm) 3:48
3. Alexander’s Ragtime Band (performed by I Salonisti) 2:31
4. The Portrait 4:43
5. Jack Dawson’s Luck 5:39
6. A Building Panic 8:09
7. Nearer My God to Thee (performed by I Salonisti) 2:50
8. Come Josephine, In My Flying Machine (performed by Máire Brennan) 3:33
9. Lament 4:36
10. A Shore Never Reached 4:28
11. My Heart Will Go On (with dialogue from the film, performed by Celine Dion) 4:43
12. Epilogue: The Deep And Timeless Sea 12:37

Disc 4: Popular Music from the Titanic Era
1. It’s a Long Way to Tipperary (John McCormack) 3:10
2. Let Me Call You Sweetheart (Halfway House Dance Orchestra) 3:05
3. Vilia (Guy Lombardo & His Orchestra) 2:44
4. My Gal Sal (Chick Bullock & His Levee Loungers) 2:57
5. Oh! You Beautiful Doll (Chuck Foster & His Orchestra) 2:53
6. Martha (Adrian Rollinoi Trio) 2:58
7. In the Shade of the Old Apple Tree (Duke Ellington & His Orchestra) 3:11
8. Waiting at the Church (Beatrice Kay) 2:38
9. Frasquita Serenade (John Kirby & His Orchestra) 2:40
10. Shine On, Harvest Moon (Hal Kemp) 3:06
11. From the Land of the Sky Blue Water (Mildred Bailey & Her Orchestra) 2:47
12. Loch Lomond (Maxine Sullivan & Her Orchestra) 2:52
13. A Hot Time in the Old Town Tonight (Miff Mole’s Molers) 2:46

La “Titanic: Original Motion Picture Soundtrack – Collector’s Anniversary Edition” è disponibile su Amazon.

Titanic 25th Anniversary – Il poster ufficiale

Titanic

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →