• Film

West Side Story: nuovo trailer italiano, curiosità e anticipazioni sul remake di Steven Spielberg

Il 16 dicembre 2021 arriva nei cinema italiani “West Side Story”, il nuovo adattamento di Steven Spielberg dell’iconico musical di Broadway.

20th Century Studios il 16 dicembre 2021 porta nei cinema italiani West Side Story, nuovo adattamento dell’iconico musical musical di Broadway del 1957. Steven Spielberg è regista e coproduttore di questo remake per il grande schermo scritta da Tony Kushner con coreografie di Justin Peck.

Trama e cast

Gli adolescenti Tony (Ansel Elgort) e Maria (Rachel Zegler), nonostante abbiano affiliazioni con bande di strada rivali, i Jets e gli Sharks, s’innamorano nella New York degli anni ’50. Adattamento del musical del 1957, West Side Story esplora l’amore proibito e la rivalità tra i Jets e gli Sharks.

Il cast oltre a Elgort (Baby Driver) e Zegler (Shazam! Fury of the Gods) il cast include Ariana DeBose (Anita), David Alvarez (Bernardo), Mike Faist (Riff), Josh Andrés Rivera (Chino), Corey Stoll (tenente Schrank) e Brian d ‘Arcy James (Sergente Krupke). Rita Moreno, che ha vinto un Oscar per la sua interpretazione di Anita nella versione cinematografica del 1961, interpreterà Valentina, una versione ripensata e ampliata del personaggio di Doc, il proprietario del negozio all’angolo in cui lavora Tony.

West Side Story Trailer

Primo trailer italiano pubblicato il 26 aprile 2021

Secondo trailer italiano pubblicato il 28 luglio 2021

Terzo trailer italiano pubblicato il 15 settembre 2021

Curiosità

  • Il film segna il debutto cinematografico dell’attrice e cantante di Broadway Rachel Zegler.
  • Ad un certo punto, Rita Moreno ha detto che non avrebbe interpretato un cameo nel film, ma alla fine ha accettato di interpretare il ruolo di Valentina, che è una rivisitazione del personaggio di Doc, che ha salvato Anita (il personaggio di Moreno nel film del 1961) dall’essere violentata nella sua farmacia.
  • Questo film segna la prima volta che Steven Spielberg dirige un musical. In precedenza, Spielberg ha sviluppato un film musicale semi-autobiografico intitolato “Reel for Reel” nei primi anni ’80, ma il progetto è stato abbandonato.
  • Naya Rivera ha espresso interesse e ha inviato un nastro per l’audizione per il ruolo di Anita. In precedenza aveva interpretato questo ruolo (e cantato la canzone “America”) nella serie tv Glee, durante Glee: The First Time (2011) e durante una rappresentazione scolastica di “West Side Story”.
  • Lo sceneggiatore Tony Kushner ha dichiarato che il film sarà più in linea con il libretto originale di Arthur Laurents rispetto all’adattamento cinematografico del 1961.
  • Questa è la seconda volta che Steven Spielberg produce un remake di un film diretto da Robert Wise. In precedenza ha prodotto Haunting – Presenze (1999). Il film originale includeva anche il membro del cast di West Side Story Russ Tamblyn.
  • Anche se ha interpretato Maria in molte produzioni teatrali di West Side Story, questo è il primo ruolo cinematografico di Rachel Zegler. Steven Spielberg la accredita come la più grande Maria che abbia mai visto
  • Un precedente tentativo di rifare West Side Story si è verificato nel 1996, quando la Walt Disney Pictures (che alla fine avrebbe acquisito la 20th Century Fox nel 2019) aveva pianificato di farne un adattamento ambientato negli anni ’90. Questa versione doveva essere diretta da Bernardo Bertolucci, ma alla fine il piano non si realizzò.
  • Il regista Steven Spielberg e lo sceneggiatore Tony Kushner hanno precedentemente lavorato insieme a Munich (2005) e Lincoln (2012). Stanno anche lavorando insieme al film in uscita The kidnapping of Edgardo Mortara e un film senza titolo ispirato all’infanzia di Spielberg.
  • Il remake nel cast include diversi ex interpreti del musical Billy Elliot. Sono veterani sia della produzione di Broadway che del tour nazionale. David Alvarez (Bernardo) è uno dei Billy originali di Broadway, vincitori del Tony Award. Ben Cook (Mouthpiece) ha interpretato Tall Boy a Broadway e ha continuato a interpretare Billy nel tour nazionale degli Stati Uniti. Julian Elia (Tiger) e Myles Erlick (Snowboy) sono stati entrambi sostituti di Billy a Broadway. Daniel Patrick Russell (Jet) ha interpretato Billy a Melbourne in Australia e nel tour nazionale degli Stati Uniti.
  • Questo è il primo remake di Spielberg dopo La guerra dei mondi (2005).
  • Jeanine Tesori, il supervising vocal producer per le riprese di questo film, è lei stessa un’acclamata compositrice e arrangiatrice di musical. È stata nominata per diversi Tony Awards, incluso per il suo lavoro in Thoroughly Modern Millie, Caroline, or Change e Shrek The Musical, e ha vinto il Tony 2015 per la migliore colonna sonora originale scritta per il musical Fun Home. Ha scritto “Caroline, or Change” con Tony Kushner, lo sceneggiatore di questo adattamento di West Side Story. È stata nominata due volte per il Premio Pulitzer, anche se (a differenza di Kushner) non ne ha mai vinto uno.
  • Arthur Laurents, che ha scritto il libretto per la produzione originale di Broadway, ha ritenuto che la versione cinematografica del 1961 fosse molto imperfetta a causa di “accenti fasulli, dialetto fasullo, costumi fasulli”.
  • Questo è il sesto film di Steven Spielberg senza John Williams come suo compositore con gli altri film che sono Duel (1971), Ai confini della realtà: Il film (1983), Il colore viola (1985), Il ponte delle spie (2015) e Ready Player One ( 2018).
  • L’originale West Side Story (1961) è stato diretto da Robert Wise, che in seguito ha diretto Andromeda (1971), basato su un romanzo di Michael Crichton. Steven Spielberg ha effettivamente incontrato Crichton sul set di quel film, che in seguito avrebbe avuto un ruolo nell’adattamento dei romanzi di Crichton in Jurassic Park (1993) e The Lost World: Jurassic Park (1997).
  • Questo film segna il ruolo finale di Doreen Montalvo, attrice teatrale e cinematografica nota per la sua interpretazione nel musical di Broadway “In the Heights” scomparsa a ottobre 2020, aveva 56 anni.
  • Uno dei primi film di Spielberg, 1941 – Allarme a Hollywood (1979) doveva essere originariamente un musical.
  • Il film originale includeva futuri membri del cast della serie tv I segreti di Twin Peaks (1990) Richard Beymer e Russ Tamblyn. Spielberg una volta ha provato a dirigere un episodio, ma ha dovuto ritirarsi a causa di problemi di programmazione. Ha lavorato con diversi membri del cast di Twin Peaks: Don S. Davis in Hook – Capitan Uncino (1991), Laura Dern in Jurassic Park (1993) e Ian Abercrombie in Il mondo perduto – Jurassic Park (1997). Jurassic Park III (2001), da lui prodotto, comprendeva anche Téa Leoni, allora moglie del membro del cast di Twin Peaks, David Duchovny.
  • Nonostante l’argomento, questo musical ha una lunga storia sull’essere stato in gran parte creato senza la partecipazione o l’input di ispanici dietro le quinte. Tutti gli uomini principalmente coinvolti nella creazione della produzione originale del musical: Leonard Bernstein (musica); Stephen Sondheim (testi); Arthur Laurents (libretto); e Jerome Robbins (ideazione, coreografia e regia) erano uomini bianchi. Anche il regista (Robert Wise) e lo sceneggiatore (Ernest Lehman) del film del 1961 erano entrambi uomini bianchi. Allo stesso modo, sia il regista che lo sceneggiatore di questo adattamento (rispettivamente Steven Spielberg e Tony Kushner) sono uomini bianchi. Un revival dello spettacolo a Broadway del 2009 conteneva alcune traduzioni spagnole dei testi di Sondheim scritti dal compositore e interprete ispanico (Nuyorican) Lin-Manuel Miranda.
  • Kevin Csolak, Ben Tyler Cook e Jonalyn Saxer facevano tutti parte del cast originale di Broadway di Mean Girls come membri dell’ensemble.

Il musical originale

Il musical originale includeva un libretto di Arthur Laurents, musica di Leonard Bernstein e testi di Stephen Sondheim. La storia ambientata a metà degli anni ’50 nell’Upper West Side di New York è ispirata dal Romeo e Giulietta di William Shakespeare. Il tema cupo, la musica sofisticata, le scene di danza estese e l’attenzione ai problemi sociali hanno segnato un punto di svolta nel teatro musicale. La colonna sonora di Bernstein per il musical include classici come “Somewhere”, “Maria”, “Tonight”, “America”, “I Feel Pretty” e “Something’s Coming”. La produzione originale di Broadway del 1957, ideata, diretta e coreografata da Jerome Robbins è stata in scena per 732 spettacoli prima di andare in tournée. La produzione è stata nominata per sei Tony Awards, incluso quello per il miglior musical nel 1958, ma il premio per il miglior musical è andato a The Music Man di Meredith Willson; Robbins ha vinto il Tony Award per la sua coreografia e Oliver Smith ha vinto per le sue scenografie. Lo spettacolo ha avuto una produzione londinese ancor più lunga, una serie di revival e produzioni internazionali.

Il film originale

Il primo adattamento cinematografico del musical è del 1961 per la regia di Robert Wise e Jerome Robbins, con una sceneggiatura di Ernest Lehmaned e la fotografia di Daniel L. Fapp in Super Panavision 70. Il cast del film  include Natalie Wood, Richard Beymer, Russ Tamblyn, Rita Moreno e George Chakiris. Il film ha ricevuto grandi elogi da critica e spettatori ed è diventato il film con il maggior incasso dell’anno. Nominato a 11 Oscar, ne ha vinti 10, tra cui il miglior film (oltre ad un premio speciale per Robbins), diventando il detentore del record per il maggior numero di vittorie per un musical. West Side Story è considerato uno dei più grandi film musicali di tutti i tempi. Il film è stato considerato “culturalmente significativo” dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti ed è stato selezionato per il National Film Registry nel 1997.

La colonna sonora

Il team musicale del nuovo “West Side Story” comprende il famoso direttore d’orchestra Gustavo Dudamel, che ha diretto la registrazione della colonna sonora di Bernstein; il compositore e direttore d’orchestra nominato all’Oscar David Newman (Anastasia) che ha organizzato la colonna sonora per il nuovo adattamento; la compositrice vincitrice del Tony Award Jeanine Tesori (Broadway’s Fun Home e Thoroughly Modern Millie), che ha lavorato con il cast alla voce; e il supervisore alla musica nominato ai Grammy, Matt Sullivan (La Bella e la Bestia e Chicago), che serve come produttore esecutivo della musica per il remake.

“Mia madre era una pianista classica”, ha spiegato Steven Spielberg in un’intervista a Vanity Fair. “Tutta la nostra casa era tappezzata con album di musica classica e sono cresciuto circondato dalla musica classica. West Side Story è stato in realtà il primo pezzo di musica popolare che la nostra famiglia abbia mai lasciato entrare in casa. Non me lo sono lasciato scappare – era l’album del cast del musical di Broadway del 1957 – e da bambino me ne sono totalmente innamorato. West Side Story è stato quella tentazione inquietante a cui ho finalmente ceduto.”

Foto e poster