Zack Snyder torna a parlare del perché abbandonò Justice League

In attesa del debutto dello “Snyder Cut” del film Justice League, un nuovo libro racconta l’uscita di scena di Zack Snyder.

Il sito Cinemablend ha recentemente spiegato l’intera storia dietro l’abbandono da parte del regista Zack Snyder del film Justice League nel bel mezzo della produzione. Sean O’Connell ha narrato in un libro dal titolo “Release the Snyder Cut: The Crazy True Story Behind the Fight That Saved Zack Snyder’s Justice League” l’intero percorso della versione di Snyder del film DC in arrivo su HBO Max.

La sinossi ufficiale del libro:

Attualmente siamo nell’età d’oro dei successi dei supereroi. Film come Black Panther, Wonder Woman, Joker e Avengers: Endgame battono regolarmente i record al botteghino e competono per gli Oscar. Eppure, il colosso Justice League di Zack Snyder del 2017 – una vera scommessa sicura al casinò di Hollywood – ha reagito miseramente, e le ragioni dietro le quinte della fine del film sono affascinanti. La vera storia dietro il fallimento di Justice League è però solo la metà della succosa narrazione. Snyder, che ha lasciato il progetto mesi prima della conclusione delle riprese, continua a nutrire le fiamme che circondano la voce di uno “Snyder Cut” del film. Questa presumibilmente è la versione della storia che voleva raccontare prima che lo studio, la Warner Bros., lo tirasse fuori dal progetto. Da qui lo “Snyder Cut”. I fan della cultura pop adorano un mistero carnoso e la controversia che circonda il perduto Snyder Cut di Justice League ha affascinato i fan dei cinecomic per anni. Inoltre, un esercito di fan appassionati di DC e Snyder si è impegnato a far uscire il “Cut”. Hanno già fatto di tutto nel lottare per l’uscita del film e hanno trovato forza, sostegno e obiettivi di beneficenza nella loro “famiglia” globale di sostenitori dello Snyder Cut. Le loro storie sono straordinarie e il libro parla tanto dei fan devoti che compongono il movimento Snyder Cut quanto del film inedito. I loro sforzi sono finalmente stati ripagati con il recente annuncio che il taglio di Snyder sarà rilasciato nel 2021 da Warner Bros. e HBO Max. “Release the Snyder Cut” racconta l’intera storia.

All’interno del libro, O’Connell ha parlato con Snyder delle vere ragioni per cui ad un certo punto ha deciso di lasciare l’atteso debutto live-action della “Justice League”. La spiegazione fornita in precedenza coinvolgeva la morte di sua figlia, ma ora Snyder approfondisce la motivazione che lo ha spinto ad allontanarsi.

E’ solo che avevo quasi finito. Ero in questa situazione [sapendo] che la mia famiglia avevo bisogno di me più di queste stron**te, e avevo solo bisogno di onorarli e fare il meglio che potevo per dare conforto in quel mondo. Non avevo energia per combattere [lo studio] e lottare per [il film]. Letteralmente energia zero per questo. Penso davvero che fosse la motivazione principale. Penso che ci sia un mondo diverso in cui sono rimasto e ho provato. E sono sicuro che avrei potuto…perché ogni film è una lotta, giusto? Ci ero abituato. Ma non avevo [l’energia]. Non c’era capacità di lotta in me. Ero stato sconfitto da quello che stava succedendo nella mia vita e io semplicemente non volevo, non mi importava…era più o meno la situazione in cui mi trovavo.

Dopo l’uscita di scena di Snyder, lo studio è intervenuto finendo per correre dietro ad una certa critica in vena di stroncature e fan insoddisfatti molto attivi sui social media. Warner Bros. recluta Joss Whedon, regista di The Avengers, per completare “Justice League”, una mossa che ha finito per snaturare la visione di Snyder, infondendo al film umorismo forzato e finendo per scimmiottare i film dell’Universo Cinematografico Marvel. Ora a quattro anni dal “Justice League” di Warner Bros. e Whedon avremo finalmente l’occasione di guardare il film che Snyder aveva pensato, e sarà interessante scoprire le reazioni di quella parte di critica e di fan che hanno contribuito a demolire il concept di Snyder per un film che in seguito hanno comunque criticato, ma non stroncato, poiché almeno il vituperato Snyder era fuori dai giochi.

“Justice League” di Zack Snyder non ha ancora una data di uscita, ma secondo quanto condiviso da Snyder il film dovrebbe arrivare su HBO Max a Marzo.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Libri

Tutto su Libri →