Film 2013-2014: Joel Edgerton e Michelle Williams per il remake de La Doppia Ora - Reese Witherspoon per Inherent Vice di Paul Thomas Anderson

Scritto da: -

Titolo apocalittico e post nucleare in arrivo grazie a Z for Zachariah, con Chiwetel Ejiofor, Chris Pine e Amanda Seyfried protagonisti

- La Doppia Ora: Hollywood guarda all’Italia per uno dei suoi prossimi film. La doppia ora di Giuseppe Capotondi verrà infatti riportato in sala grazie all’immancabile remake, come annunciato tempo fa. Ma chi andrà a vestire quei panni con grazia indossati nel 2009 da Ksenia Rappoport e Filippo Timi? Joel Edgerton e Michelle Williams. E’ ufficiale. Se il primo è attualmente in sala con il Grande Gatsby, Michelle ha da poco varcato i cinema grazie a Il Grande e Potente Oz. Due ‘grandi’ che si incontrano, in sostanza, con Joshua Marston (Maria Full of Grace) alla regia. Il film di Capotondi, al suo esordio in sala nel 2009, vinse un David e due Nastri, per poi volare negli Usa e incassare oltre 1 milione e mezzo di dollari. Ben spesi, visto il remake in arrivo.

- God’s Pocket: archiviata la nomination agli Oscar ottenuta con The Master, Philip Seymour Hoffman sarà a breve sul set di God’s Pocket, film che segnerà il debutto alla regia di John Slattery. Tratto dall’omonimo romanzo di Pete Dexter, arrivato in Italia con il titolo Cosí si muore a God’s Pocket, il film è stato sceneggiato da Alex Metcalf. Al fianco di Hoffman troveremo Richard Jenkins, Christina Hendricks e John Turturro. Al centro della trama Leon Hubbard, 24enne che fa il muratore in un cantiere di Filadelfia. È la disperazione del suo caposquadra, perché è sempre in cerca di guai. Non perde mai occasione di estrarre il rasoio, ci fa tutto, con quella lama. Un giorno, però, ci fa qualcosa di sbagliato. Lo piazza sotto la gola di un collega, il quale per tutta risposta gli fracassa il cranio. Quando la polizia giunge sul posto, il caposquadra fornisce una versione di comodo. Tutti sembrano intenzionati a sistemare la cosa a questa maniera, non fosse che la madre di Leon vuole vederci chiaro. E quella che in partenza era soltanto una brutta storia da insabbiare diventa un affare di stato che coinvolgerà stampa, mafia e l’intero quartiere di God’s Pocket, un enclave di povertà e desolazione dove tutti sanno tutto di tutti e solo la gente del posto ha diritto di cittadinanza. A produrre il tutto Sam Bisbee, Jackie Kelman Bisbee, Slattery, Lance Acord e Galt Niederhoffer, per Park Pictures, ed Emily Ziff ed Hoffman per Cooper’s Town.

- Black Mass: il grande giorno di Joel Edgerton. Dopo il remake de La Doppia Ora, l’attore ha fatto suo anche Black Mass di Barry Levinson, dove interpreterà la parte dell’agente FBI John Connolly, al fianco di Johnny Depp. Biopic sulla vera storia di Whitey Bulger, fratello di un senatore e tra i più infami e violenti criminali di Boston, diventato informatore dell’FBI per abbattere una famiglia mafiosa che invase il suo territorio, il film sarà prodotto da Brian Oliver, Tyler Thompson, Nigel Sinclair, Tobin Armbrust, John Lesher e Christi Dembrowski. Per Edgerton, dopo Il Grande Gatsby, un doppio colpo nel giro di 24 ore.

- Barely Lethal: a volte ritornano. Fortunatamente. A detta di Variety Samuel L. Jackson si è aggiunto al cast di Barely Lethal, che fino a ieri comprendeva solo Hailee Steinfeld. Diretto da Kyle Newman, il film ruoterà attorno ad una sedicenne assassina di professione che sogna un’adolescenza ‘normale’. Inscenata la propria morte, fugge e si iscrive in un liceo di periferia, provando così a cambiare la propria vita. Se non fosse che qualcosa vada storto. Jackson, a breve in Captain America 2, sarà il mentore della Steinfeld.

- Z for Zachariah: un terno secco da giocarsi sulla ruota di Robert C. O’Brien. Il suo romanzo Z for Zachariah, scritto nel 1974, diverrà presto cinema grazie alla regia di Craig Zobel e alla sceneggiatura di Nissar Modi. Ebbene la pellicola ha decisamente ingranato la marcia, annunciando i primi 3 nomi del cast: Chiwetel Ejiofor (I figli degli uomini), Chris Pine (Star Trek) e Amanda Seyfried (Mamma Mia!). Thriller psicologico ed apocalittico, Z for Zachariah ruota attorno ad una ragazza convinta di essere l’unica sopravvissuta ad un devastante evento nucleare. Per poi scoprire di sbagliarsi. Perché non è sola. Tra i produttori anche Tobey Maguire, per delle riprese che inizieranno ad agosto.

- Inherent Vice: che cast ragazzi. Che cast. Dopo Benicio Del Toro, Owen Wilson e Joaquin Phoenix, Paul Thomas Anderson ha ingaggiato anche Reese Witherspoon per la trasposizione cinematografica di Inherent Vice, romanzo di Thomas Pynchon arrivato in Italia con il titolo Vizio di Forma. Nessuno sa quale ruolo andrà ad interpretare Reese, ma il suo ingresso segnerà il ritorno vincente di una coppia da Oscar. Walk the Line, la Witherspoon ritrova infatti Joaquin Phoenix. Protagonista della pellicola Doc Sportello, investigatore privato con una passione smodata per le droghe e il surf che viene contattato da una vecchia fiamma, Shasta, che gli rivela l’esistenza di un complotto per rapire il suo nuovo amante, un costruttore miliardario. L’investigatore non fa neanche in tempo ad avviare le sue indagini che si ritrova arrestato per l’omicidio di una delle guardie del corpo del costruttore, il quale è intanto sparito, come pure Shasta. Sembrano le premesse del più classico dei noir, ma ben presto le coincidenze piú strane si accumulano e il mistero si allarga a macchia di leopardo. Doc inciampa così in collezioni di cravatte con donnine discinte, in falsi biglietti da venti dollari con il ritratto di Richard Nixon, in un’associazione di dentisti assassini nota come Zanna d’Oro, che è però anche il nome di un sedicente cartello indocinese dedito al traffico di eroina.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cineblog.it fa parte del Canale Blogo Entertainment ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.