Megamind: recensione in anteprima e in esclusiva da Los Angeles

megamind-posterMegamind (USA, 2010, Animazione) di Tom McGrath con le voci originali di Will Ferrell, Jonah Hill, Tina Fey, Brad Pitt, David Cross.

Megamind è il supereroe cattivo di Metro City che, per quanto terrificante e ingegnoso, con il prezioso aiuto del suo amico pesce Minion, non è mai riuscito a battere la sua nemesi, Metro Man, l'amato eroe della città, e a conquistare il cuore della sua fidanzata, Roxanne Ritchi. Ma quando arriva il giorno della vittoria, Megamind scatena il caos a Metro City nella maniera più tenebrosa possibile. Sarà veramente soddisfacente per l'eroe dalla testa blu?

Megamind, il nuovo film di animazione della Dreamworks, così come Cattivissimo Me, si concentra sul supercattivo che poi in fondo è sempre più interessante del supereroe buono, e mai così malvagio, visto la sua inarrestabile simpatia. Metroman e Megamind sono due alieni mandati sulla terra dai loro rispettivi pianeti in tempi di crisi e fin da piccoli la loro competizione è stata tale da convincere Megamind ad essere cattivo e a rivendicarsi della discriminazione che fino ad allora aveva subito per il suo aspetto.

E che cosa c'è di meglio se non confrontarsi con Metroman, l'eroe buono, amato da tutti e soprattutto dalla giornalista Roxanne Ritchi? Con il pesce Minion e la creazione di un orologio che gli permette di trasformarsi in chiunque, riesce finalmente a duellare Metroman nel giorno dell'inaugurazione di una scultura dedicata al protettore della giustizia e con grande sorpresa di tutti riesce a sconfiggerlo, conquistando la città. Ma aver vinto non gli dà soddisfazione, e così, depresso e senza una ragione di vita, decide di creare attraverso un esperimento un altro supereroe che secondo i suoi piani prenderà il posto di Metroman.

megamind-foto-

Il nuovo eroe, per puro caso, viene identificato nel cameraman di Roxanne, Hal che diventa così Titan, il quale però, trova che essere cattivo sia più appagante che essere buono. Megamind dovrà quindi confrontarsi con un eroe cattivo da lui creato e decidere da quale parte stare.

Gli amanti dei comics noteranno sicuramente molti elementi in comune con Superman. La fonte di ispirazione maggiore per gli sceneggiatori Alan J. Schoolcraft e Brent Simons è stato infatti il film Superman: The Movie, diretto da Richard Donner nel 1978. In Megamind c'è la combinazione di commedia, dramma e azione e la tecnologia 3D esalta sicuramente le scelte fatte a livello visivo, con delle inquadrature tipiche da blockbuster hollywoodiano di azione pieno di effetti speciali.

megamind-wallpaper

Megamind è la storia delle possibilità, del rapporto tra buono e cattivo e soprattutto ci mostra quella parte del racconto che di solito non viene mai detta. Cosa succede quando il cattivo vince, quando non c'è più il nemico da combattere? Diventa tutto troppo facile. E' proprio qui che Megamind ci mostra il suo lato più umano. Il cattivo blu dalla grande testa rotonda ha in fondo anche molte debolezze e dopo aver creato un nuovo supereroe, riveste anche il ruolo del premuroso “Space-Dad”. Insomma il suo animo è buono ma quello per cui è conosciuto è il suo essere terribilmente cattivo.

Megamind è anche buffo e nonostante il grande aiuto di Minion, molto spesso i suoi trucchi appaiono prevedibili e spesso noiosi. Non a caso anche Metroman è stufo della solita routine delle loro sfide. Gli effetti catastrofici spesso tardano ad arrivare perchè il computer e tutti i vari marchingegni sono lenti. Roxanne lo conosce talmente bene da anticipare qualsiasi trappola lui abbia in serbo per lei e sarà proprio nelle sue debolezze che le verrà rivelato il vero animo di Megamind.

megamind-doppiaggio

Sicuramente la versione inglese del film ha qualche punto in più per le voci che doppiano i personaggi. Will Ferrell è semplicemente perfetto, mentre Tina Fey è in grado di dare carattere e sfrontataggine all'unico personaggio femminile del cartone. David Cross trasforma Minion in un pesce quasi sofisticato, mentre la voce di Jonah Hill calza a pennello nella parte dello sfigato Hal. Brad Pitt, infine, rende Metroman ancora più affascinante, perfetto, un supereroe alla Elvis Presley.

E non è un caso se nella scena in cui Metroman arriva davanti ad una folla delirio per lui ci sia proprio la canzone “A Little Less Conversation” di Elvis Presley. Megamind invece è quasi sempre accompagnato da canzoni rock come "Highway to Hell" degli AC/DC, Should I stay or Should I go? dei Clash, e "Rock This Town" degli Stray Cats. Nonostante il look di Megamind sia da dark con borchie e tuta in latex attillata, sicuramente quella della colonna sonora è una scelta azzeccata anche per attirare un pubblico più adulto.

megamind-trio-2

Per chi volesse continuare a seguire le avventure di Megamind, c'è anche una limitata serie di comics, intitolata The Reign of Megamind, che si concentra soprattutto sulle battaglie tra Megamind e Metroman grazie alle cronache della bellissima giornalista Roxanne Ritchi, che per ora sembra essere disponibile solo in alcune librerie negli Stati Uniti.

Voto Vanessa: 7.5
Voto Gabriele: 5
Voto Simona: 7

Qui trovate il trailer italiano, Uscita in Italia: 17 dicembre 2010. Per il doppiaggio italiano le voci sono Roberto Pedicini (Megamind) e Adriano Giannini (Metroman).

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: