L’Impostore torna più podcaster che mai!

Torna oggi, l’Impostore, uomo senza volto, torna in modo stabile e regolare con il Podcast de L’impostore: un Transito di Musica e Cinema; 50 minuti di montaggio potente e veloce. L’impostore, attraverso il portale e il suo Podcast, si occupa di colonne sonore e delle immagini che ci girano intorno, giocando con il gusto per

Torna oggi, l’Impostore, uomo senza volto, torna in modo stabile e regolare con il Podcast de L’impostore: un Transito di Musica e Cinema; 50 minuti di montaggio potente e veloce. L’impostore, attraverso il portale e il suo Podcast, si occupa di colonne sonore e delle immagini che ci girano intorno, giocando con il gusto per il montaggio e sperimentando la vertigine del campionamento. L’impostore si muove in quel territorio di passaggio che sta tra Sound-tracks e Imaginary Sound-tracks. Tra pop, rock, lounge, musica strumentale, nei 50 minuti della sua trasmissione raramente troverete: una conduzione equilibrata, uno specchio per le allodole, il tempo per addormentarvi.

L’impostore è una delle poche trasmissioni in modalità Podcast che trasmette musica e contenuti protetti grazie a regolare licenza di trasmissione; nasce da un programma in modulazione di frequenza costruito sulla base di progetto itinerante e destinato alle radio che sono state e sono interessate al progetto.
L’impostore Podcast NON è un archivio delle trasmissioni già trasmesse in modulazione di frequenza ma è un formato esclusivamente concepito per il circuito Podcast. Il primo numero disponibile si intitola Immaginary Sound-trax; l’impostore in questo caso ha importunato alcuni artisti Italiani e ha chiesto loro di partecipare alla costruzione della trasmissione. Intervengono in studio per parlare di Musica e Cinema Andrea Chimenti, Lalli, Millenium Bug Orchestra, Cristina Donà, Maltominimarco. Potete sottoscrivere il Feed de L’impostore attraverso questo link.

I Video di Cineblog