Il Signore degli Anelli - Il Ritorno del Re, trailer e 10 curiosità sul film di stasera su Canale 5

Stasera alle 20:40 su Canale 5 va in onda Il Signore degli Anelli - Il Ritorno del Re, atto conclusivo della trilogia dedicata al libro più famoso di J.R.R. Tolkien uscito nel 2003. Il giorno dell'Epifania del 6 gennaio viene così scelto dalla rete principale Mediaset per chiudere il proprio ciclo dedicato ai tre film di Peter Jackson, naturalmente tornata "di moda" dopo l'arrivo nelle sale di Lo Hobbit avvenuto circa un mese fa.

Epico epilogo di un'avventura staoridinaria, Il Signore degli Anelli - Il Ritorno del Re è a giusta ragione ritenuto il migliore dei tre film che compongono la trilogia. Insieme al trailer, vogliamo come di consueto raccontarvi anche qualche piccola curiosità più o meno conosciuta sulla sua realizzazione.

- Costato circa 94 milioni di dollari, secondo BoxOfficeMojo il film ha incassato circa 378 milioni nei soli Stati Uniti più 742 milioni negli altri Paesi, per un pazzesco totale di 1,1 miliardi.

- Candidato a 11 premi Oscar, Il Ritorno del Re li ha vinti tutti eguagliando i record di Ben Hur e Titanic: Miglior film, Migliore regia, Migliore sceneggiatura non originale, Migliore scenografia, Migliori costumi, Miglior trucco, Miglior montaggio, Miglior sonoro, Migliori effetti speciali, Miglior colonna sonora e Miglior canzone per Into the West. I Golden Globe sono invece stati 4: Miglior film drammatico, Migliore regia, Migliore colonna sonora e Miglior canzone. Ma l'elenco completo va ben oltre.

- La frase con cui Sam conclude il film, "Bene, sono tornato!", è anche quella con la quale si conclude il libro.

- Il titolo che J.R.R. Tolkien avrebbe voluto dare al libro in realtà era "La Guerra dell'Anello". Il Ritorno del Re dava infatti a suo giudizio un'anticipazione sul finale della storia.

- Peter Jackson ha una tremenda paura dei ragni. Il design di Shelob arriva direttamente dalla tipologia di ragno che il regista teme di più.

- John Rhys-Davies, l'attore che ha interpretato il nano Gimli, aveva partecipato alla fase iniziale del casting per interpretare invece Denethor, Sovrintendente Regnante di Gondor.

- A Peter Jackson non piaceva l'idea dell'Armata dei Morti, ma decise di tenerla all'interno della sceneggiatura per non far arrabbiare i fan più agguerriti dell'opera originale di Tolkien. La Extended Edition del film contiene comunque più materiale su di essa rispetto alla versione arrivata al cinema.

- La scena in cui gli hobbit fanno ritorno a Hobbiton è stata piuttosto problematica: Elijah Wood non riusciva a controllare il suo pony, animale al quale è invece allergico Sean Astin. Dominic Monaghan era invece innervosito da alcuni aspetti tecnici sulla scena, mentre Billy Boyd era invece travolto da un attacco di risate a crepapelle.

- La scena in cui Aragorn e il suo esercito arrivano di fronte al Nero Cancello di Mordor fu girata in un deserto usato dall'esercito della Nuova Zelanda come campo d'addestramento. A causa delle bombe e mine ancora presenti in esso, lo stesso esercito dovette ripulire il campo con metal detector per garantire la sicurezza degli attori.

- Nella scena in cui Frodo viene punto da Shelob, Elijah Wood usò 2 Alka-Seltzer nascoste sotto la lingua, che poi masticò al momento opportuno per creare la schiuma bianca che gli esce dalla bocca.

  • shares
  • Mail