Rassegna I Dispersi a Milano: dal 24 settembre al 14 ottobre

Siete tra quelli che aspettano un film particolare al cinema e poi… non viene distribuito? Lo sapete che ogni anno, nel mondo, vengono prodotti circa 25.000 film? E di questi meno di 500 vengono distribuiti in Italia. Ecco perché nasce la rassegna I Dispersi che ha scelto quattro titoli tra i tanti che vengono ‘persi

di carla

i dispersi locandinaSiete tra quelli che aspettano un film particolare al cinema e poi… non viene distribuito? Lo sapete che ogni anno, nel mondo, vengono prodotti circa 25.000 film? E di questi meno di 500 vengono distribuiti in Italia. Ecco perché nasce la rassegna I Dispersi che ha scelto quattro titoli tra i tanti che vengono ‘persi per strada’. Ecco il programma milanese:

Martedì 23 settembre ore 21.30: The Tracey Fragments di Bruce Mcdonald. Un film interamente girato in split screen e premiato nei festival di Berlino e Torino. Ellen Page, la giovane interprete di Juno, è un’adolescente alle prese con una famiglia disagiata e con la scomparsa del più giovane fratello, per un’opera vera e sincera che sfrutta il linguaggio per mostrare il disagio di una generazione.

Martedì 30 settembre ore 21.30: Primer di Shane Carruth. Che cosa succederebbe se si scoprisse di aver inventato una macchina del tempo che funziona davvero? Shane Carruth scrive, dirige, monta, musica e produce un film sulla coscienza di sé e sul tempo. Un piccolo film indipendente, costato solo cinquemila dollari e vincitore del gran premio della giuria al Sundance Festival 2004.

Martedì 7 ottobre ore 21.30
THIS IS ENGLAND di Shane Meadows:
Uno straordinario esempio di cinema sociale sulla realtà degli skinhead nell’Inghilterra dei primi anni Ottanta: una spietata riflessione su un periodo storico che è lontano più di un quarto di secolo, ma in realtà è più vicino di quanto possa sembrare. Con una regia scarna e quasi neorealistica, una pagina importante di cinema britannico.

Martedì 14 ottobre ore 21.30
WRISTCUTTERS: A LOVE STORY di Goran Dukic:
Una divertente commedia grottesca sul tema del suicidio: i wristcutters trascorrono la vita in un mondo parallelo costituito da un distributore di benzina, tra cicatrici esteriori ed interiori. Un cast interessante, con Shannyn Sossamon e Tom Waits, per un film che ha ottenuto premi importanti nei festival di mezzo mondo.

A cura di:
Hideout, (www.hideout.it) ed Italian Subs Addicted.

Ingresso 2 euro (con tessera associativa)
Sede associazione culturale La Scheggia
Via Dolomiti 11, 20127 Milano, MM1 Turro
Per info www.lascheggia.org – [email protected]

I Video di Cineblog