Darren Aronofsky parla del suo RoboCop

Il regista Darren Aronofsky, presente al Toronto Film Festival con The Wrestler, ha finalmente risposto a qualche domanda su RoboCop 2010, il remake che la MGM ha messo nelle sue mani.A quanto pare il nuovo film sarà completamente slegato dalla vecchia saga, anche troppo. RoboCop 2010 sarà ambientato sempre nel futuro, per poter giustificare la


Il regista Darren Aronofsky, presente al Toronto Film Festival con The Wrestler, ha finalmente risposto a qualche domanda su RoboCop 2010, il remake che la MGM ha messo nelle sue mani.

A quanto pare il nuovo film sarà completamente slegato dalla vecchia saga, anche troppo. RoboCop 2010 sarà ambientato sempre nel futuro, per poter giustificare la figura del cyborg, ma ripartirà da zero in un universo differente. Dalle parole di Aronofsky s’intuisce che premessa, origini dell’eroe e trama cambieranno del tutto, che il protagonista sarà un nuovo sfortunato sbirro (bye bye Alex Muphy…) e che la città sullo sfondo non sarà più Detroit (bye bye Delta City).

Personalmente ammiro la scelta di non rifare “frame by frame” il RoboCop di Paul Verhoeven, sarebbe stato un vero sacrilegio, ma l’idea di non lasciare proprio nulla dell’originale (a parte il nome) mi sembra molto pericolosa. Non necessariamente cattiva, ma pericolosa. Per il testo completo dell’intervista (in inglese) teletrasportatevi qui.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →