Ritorno al Futuro in 60 secondi

Ritorno al Futuro riassunto in 60 secondi, compresi i titoli di coda.

Per chi come il sottoscritto ama Ritorno al Futuro, sapere a memoria tutte le sequenze del film tornato al cinema lo scorso 5 dicembre rientra sicuramente nella normalità. Qualora vogliate però darvi una rinfrescata sul cult di Robert Zemeckis con Michael J. Fox e Christopher Lloyd, ci viene in aiuto il video che trovate qui sopra.

Il filmato in questione contiene un vero e proprio speedrun di Ritorno al Futuro, la quale storia è raccolta in appena 60 secondi, compresi i titoli di coda, a partire dal viaggio nel tempo con la mitica DeLorean comprendendo naturalmente il famoso Ehi tu, porco, levale le mani di dosso! di George McFly.

E nel caso in cui ve le foste perse, vi riproponiamo qualche curiosità dal post sopra linkato:

– Michael J. Fox è sempre stato la prima scelta per il ruolo di protagonista, ma all’epoca dell’inizio delle riprese era impegnato a tempo pieno nella serie televisiva conosciuta in Italia come Casa Keaton. La produzione dovette così ripiegare inizialmente su Eric Stoltz, ma dopo un mese di riprese la sua interpretazione di Marty McFly non soddisfò né l’attore né Zemeckis. L’accordo tra le due produzioni per portare Michael J. Fox vide il suo impegno con Casa Keaton tra le 9:00 e le 18:30, mentre sul set di Ritorno al Futuro poteva poi rimanere fino alle 2:30 di notte.

– La prima scelta per Emmett Brown fu invece John Lithgow, che risultò però già impegnato. Fu il produttore Neil Canton a proporre Christopher Lloyd, che ha basato la sua interpretazione di Doc su Albert Einstein e il direttore d’orchestra Leopold Stokowski, dal quale il personaggio ha ereditato la pettinatura e il modo di gesticolare con ampi movimenti delle braccia.

– Ritorno al futuro ha guadagnato 4 nomination agli Oscar 1986, vincendone uno per il miglior montaggio degli effetti sonori. 4 le nomination ai Golden Globes e 9 le nomination ai Saturn Awards, dove ha vinto le categorie miglior film, attore ed effetti speciali.

– Nella scena del cane dentro la DeLorean appare uno stuntman col costume dell’animale. Nelle inquadrature ravvicinate appare invece il vero cane.

– Le fatidiche 88 miglia all’ora della DeLorean non hanno un significato particolare, sono solo numeri facili da ricordare.

– L’uso della parola jigowatt al posto del corretto gigawatt risale all’epoca delle prime ricerche da parte di Bob Gale e Robert Zemeckis, quando i due – completamente profani sull’argomento – sentirono la parola pronunciata in questo modo da qualcuno. Jigowatt passò così anche allo script.

24 foto dalla trilogia

– Quando Marty parte nel 1985, il centro commerciale si chiama Twin Pines (pini gemelli). Al suo arrivo nel 1955 va a sbattere contro uno degli alberi del Twin Pines Ranch. Al suo ritorno nel 1985, il centro commerciale si chiama Lone Pine (pino solitario).

– L’esclamazione “Grande Giove!” di Doc è in lingua originale “Great Scott!”. La sua origine sarebbe legata alla figura del generale Winfield Scott, eroe americano della guerra civile tra Nord e Sud.

Le scarpe Nike da Ritorno al Futuro e l’hoverboard della Mattel

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →