Film 2013-2014: Shane Acker alla regia di Beasts of Burden - 50 sfumature di grigio al cinema nell'estate 2014


- Beasts of Burden: se ne parla da tempo, ma forse ora ci siamo. Reel FX ha annunciato che sarà Shane Acker, regista di 9, a dirigere il lungometraggio animato in CG Beasts of Burden, serie a fumetti Dark Horse scritta da Evan Dorkin ed illustrata da Jill Thompson. Sceneggiata da Darren Lemke (Turbo, Shrek Forever After), la pellicola sarà prodotta da Aron Warner, presidente Reel FX, insieme a Mike Richardson della Dark Horse e ad Andrew Adamson. "E 'un piacere lavorare con questi produttori e registi affermati su questo incredibile progetto. C'è un vero e proprio spirito indipendente a Reel FX. Lo studio è pieno di energia e idee, necessarie per rendere questa storia unica". Parole di Acker, per un'avventura animata sul comportamento dei nostri preferiti amici a quattro zampe. Protagonisti della storia, infatti, cinque “cagnoloni”, Ace, Rex, Jack, Whitey e Pugsley (senza dimenticare il gatto Orphan), che attraverso le proprie capacità investigative diventano un vero e proprio team di “indagatori dell’incubo”!

- Prisoners: via alle riprese ufficiale per il nuovo film di Denis Villeneuve (La donna che canta). Sul set due divi come Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal, affiancati da Maria Bello, Terrence Howard, Viola Davis, Melissa Leo e Paul Dano. Al centro della storia un falegname di provincia che rimane vittima di un agguato nel quale vengono rapite la figlia e il suo migliore amico. La polizia non prende sul serio la situazione e così l'uomo decide di farsi giustizia da solo, sequestrando i criminali che lui ritiene essere responsabili della scomparsa. Dopo le prime ore però comincia a dubitare di aver trovato la persona effettivamente colpevole della trappola. Uscita in sala prevista: 20 settembre 2013. Presenza certa al prossimo Festival di Venezia? Potete giurarci.


- 50 sfumature di grigio: forse ci siamo. Dopo quasi un anno di casting, la Universal Pictures sarebbe pronta a dare il via effettivo alla produzione del celebre best seller. Adam Fogelson, Presidente della Major, ha infatti confermato all'Hollywood Reporter che il film potrebbe uscire entro l'estate del 2014. Massima priorità all'adattamento della trilogia scritta da E.L. James, riuscita a vendere solo negli Usa oltre 30 milioni di copie. Una miniera d'oro, per la Universal e la Focus Features, da sfruttare il prima possibile. Dopo il 'sì' di Mila Kunis alle riprese, i nomi dei due protagonisti, così come quello del regista, potrebbero essere a breve ufficializzati. Per ora sappiamo solo il nome di colei che si sta occupando dello script. Kelly Marcel. La trama del primo capitolo, ormai nota, recita così: Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di ventun anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili... Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri.

- Mama 2: visto il boom in sala del primo capitolo, con oltre 70 milioni di dollari incassati solo sul suolo Usa, la Universal starebbe pensando di trasformare Mama, prodotto da Guillermo Del Toro ed interpretato da Jessica Chastain, in un vero e proprio franchise. Ad ammetterlo David Kosse, Presidente della Major, con il regista Andrés Muschietti in realtà tutt'altro che esaltato dall'idea. "Abbiamo consumato l'idea. Non ho mai pensato che questo film potesse continuare. I sequel sono sempre difficili. Non vedo Mama come qualcosa che si possa sfruttare. Spero davvero di occuparmi di altri film in questo momento". Poche parole ma buone per mettere un punto all'idea di Kosse? Difficile a dirsi, visto che la Universal potrebbe portare avanti il progetto anche senza Muschietti, Del Toro e la Chastain. Quindi preparatevi. Perché Mama 2 si farà.

  • shares
  • Mail