Shanghai Baby esce in dvd

Shangai Baby ( id.-Germania 2007) di Berengar Pfahl con Bai Ling, Luke Goss, Gregory Wong, Katja Riemann, Seiko Matsuda, Cheng Pei Pei. Coco (Bai Ling) è una giovane scrittrice cinese animata da un forte spirito vitale, al centro del film ( e del libro da cui è tratto ) il suo amore per due diversi

Shanghai Baby

Shangai Baby ( id.-Germania 2007) di Berengar Pfahl con Bai Ling, Luke Goss, Gregory Wong, Katja Riemann, Seiko Matsuda, Cheng Pei Pei.

Coco (Bai Ling) è una giovane scrittrice cinese animata da un forte spirito vitale, al centro del film ( e del libro da cui è tratto ) il suo amore per due diversi uomini: da un lato il timido e introverso artista cinese Tian-Tian ( affetto da impotenza) e dall’altro il rude manger tedesco Mark; il triangolo amoroso di cui è protagonista fornirà a Coco lo spunto per scrivere il suo romanzo e parlare del suo rapporto con l’amore.

L’esperimento di riportare sulla pellicola il libro di Zhou Weihui non è riuscito: la caratterizzazione dei personaggi, in particolare della protagonista, è spesso banale, tesa ad estremizzare l’interpretazione non brillante dell’attrice Bai Ling. La dicotomia tra amore e passione sensuale, cardine narrativo dell’opera letteraria, si riduce nel film ad una banale contrapposizione di scene e personaggi che non permettono allo spettatore di immedesimarsi nella vicenda.

Shanghai Baby
Shanghai Baby
Shanghai Baby
Shanghai Baby

La tensione sensuale di Coco, poi, viene riproposta in una serie di inserti poco efficaci, come la scena del ballo, in cui il regista sembra più ammiccare al mondo dei video-clip musicali e dei blue movies che non al cinema vero e proprio. Punto forte del film è invece l’ambientazione nella metropoli cinese, che ci viene presentata sia attraverso piccoli sketch quotidiani, come la guerra per il taxi, sia attraverso le estese panoramiche grandangolari che fungono da legante tra le differenti sequenze narrative del film.

La pellicola risulta un melting-pot non riuscito tra dramma e melò, in cui a vincere pare essere la bellezza di Shangai, città che riesce a sopravvivere nella mente dello spettatore nella sua duplice realtà antica e moderna. Consiglio la visione in lingua originale in quanto il doppiaggio italiano tende a rendere ulteriormente enfatico il recitato della protagonista soffocando ulteriormente la linea narrativa, già non troppo marcata.

Voto Andrea: 3,5

Shanghai Baby
di
Berengar Pfahl
Germania – 2008
94 minuti
Audio: 5.1 – 2.0
Lingue: Italiano /Inglese
Sottotitoli: Italiano/Italiano non udenti
Video: Formato 16/9 Full Frame
DAL 14 GENNAIO IN DVD

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →