Rodham: James Ponsoldt dirige il biopic su Hillary Clinton

Rodham è il film biopic su Hillary Clinton: lo dirigerà James Ponsoldt, regista indie di Smashed e The Spectacular Now. Il film dovrebbe essere pronto almeno per il 2016, anno delle prossime presidenziali Usa in cui proprio la Clinton potrebbe candidarsi...


James Ponsoldt è uno dei registi indie sulla cresta dell'onda. Nel 2011 ha dato prova di saper gestire una materia bollente uscendone dignitosamente (Smashed, sul post-alcolismo), e di essere soprattutto ottimo direttore d'attori (la protagonista Mary Elizabeth Winstead non è mai stata così brava). Solo un anno dopo, nel 2012, è invece il turno di The Spectacular Now, presentato come il precedente al Sundance e di nuovo accolto assai bene.

Normale che adesso arrivino le proposte "calde": Hollywood prima o poi li corteggia tutti, i registi indipendenti. Poi li fa spesso crollare, ma questo è un altro discorso. Ponsoldt tra l'altro non è privo di progetti, visto che in cantiere ce ne ha almeno tre. Uno di questi è un gran filmone hollywoodiano: si tratta dell'adattamento di Memento - I sopravvissuti, primo capitolo della trilogia young adult di Julianna Baggott (l'ennesimo "nuovo Twilight").

In mezzo troviamo anche Forgive Me, Leonard Peacock, tratto da Matthew Quick (L'orlo argenteo delle nuvole, da cui è stato tratto Il Lato Positivo) e l'adattamento del musical Pippin. Oggi Ponsoldt sta però per accantonare tutto, perché gli è arrivata la tipica offerta che non si può rifiutare: quella di dirigere il biopic su Hillary Clinton. Il film si intitola Rodham, dal cognome da nubile della politica americana, ed è firmato da Young Il Kim, la cui sceneggiatura è stata inserita nella Black List degli script di Hollywood dell'anno scorso.

Rodham comincerà nel momento in cui la Clinton, da ragazzina, iniziò a fare primi passi nel mondo della politica. Questa la sinossi che circola per ora:

Nel culmine dello scandalo Watergate, Hillary Rodham è un astro nascente, visto che si tratta dell'avvocato più giovane scelto dalla Commissione di Giustizia per incriminare Nixon. Ma presto la ragazza si trova a dover scegliere tra un percorso che porta dritto alla Casa Bianca e un amore irrisolto per Bill Clinton, il suo ex fidanzato che ora insegna legge in Arkansas.

Ok, raccontata così la storia pare uno sceneggiato che fa un po' sorridere, lo ammettiamo. Ma aspettiamo almeno qualche sviluppo in più: ad esempio, chi interpreterà la futura signora Clinton? Si accettano scommesse. Così come si accettanno scommesse sull'effetto che il film potrebbe avere durante la campagna della Clinton, se davvero si presenterà come candidato alle presidenziali 2016...

Fonte: The Playlist

  • shares
  • Mail