• Film

CineBlog consiglia: Il Signore degli Anelli – Le Due Torri

E dopo La compagnia dell’anello, eccoci a segnalarvi il capitolo che poteva essere quello meno riuscito e meno fortunato della trilogia. C’era sì il rischio, in quanto è un film senza inizio e senza fine, un film comunemente definito di raccordo. Eppure LE DUE TORRI è un film bellissimo, superiore al capitolo precedente (ma non

Locandina E dopo La compagnia dell’anello, eccoci a segnalarvi il capitolo che poteva essere quello meno riuscito e meno fortunato della trilogia. C’era sì il rischio, in quanto è un film senza inizio e senza fine, un film comunemente definito di raccordo. Eppure LE DUE TORRI è un film bellissimo, superiore al capitolo precedente (ma non rispetto a quello successivo…) soprattutto sul versante del ritmo: tre ore di pura adrenalina che i fan del libro e i fan del genere, ma non solo, godranno appieno. Si spinge ancora di più il pedale sul lato dark, sul lato gotico della vicenda, anche sull’horror che Jackson ha amato e soprattutto ha anche fatto. Ma dove eravamo rimasti? Morto Boromir e morto (leggi: scomparso) Gandalf, la Compagnia si è divisa in tre: Frodo e Sam in cammino verso le colline di Emyn Muil, inseguiti ora da Gollum; Aragorn, Legolas e Gimli verso Rohan, assediata da Theoden (però sotto le grinfie del perfido Grima Vermilingua); intanto Merry e Pipino, fuggiti dagli Uruk-hai, scoprono un inatteso alleato nella Foresta di Fangorn.
Tanta azione e tanta avventura, tanta epicità e grande tensione, tutto assieme ad un apparato tecnico sempre perfetto e funzionale a ciò che la storia richiede. Un film per niente pomposo, non tedioso, ma davvero appassionante. Aspettando ovviamente il gran finale…
Stasera la prima parte, 20.30, Italia1
-La seconda parte andrà in onda domenica prossima-

I Video di Cineblog