Tim Burton nel Paese della Malainformazione

Lo scenario è davvero sconfortante e denota quanti – fra giornalisti della carta stampata e colleghi bloggers – svolgano il proprio compito con superficialità e malagrazia. Partiamo dal principio: sono certa che avrete letto la notizia data ieri da Carla riguardante Sleeping Beauty, progetto che – nonostante il titolo – ben poco ha a che

di simona



Lo scenario è davvero sconfortante e denota quanti – fra giornalisti della carta stampata e colleghi bloggers – svolgano il proprio compito con superficialità e malagrazia. Partiamo dal principio: sono certa che avrete letto la notizia data ieri da Carla riguardante Sleeping Beauty, progetto che – nonostante il titolo – ben poco ha a che vedere con la fiaba Disney. La storia è quella di una studentessa che finisce per entrare nel giro della prostituzione, fornendo ai propri clienti un servizio un po’ particolare: si fa trovare drogata e profondamente addormentata, lasciandoli liberi di abusare di lei come meglio credono. La mattina dopo non ricorderà nulla di quanto accaduto. Le riprese prenderanno il via in Australia il mese prossimo con un budget di 10 milioni di dollari.

Il sito The Playlist è stato la fonte della notizia, a cui hanno fatto riferimento una moltitudine di testate estere. Quando (qualche ora dopo, per una questione di fuso orario) la notizia è giunta nel nostro Paese, qualcuno dell’Ansa deve avere avuto molto sonno: ha tradotto male la notizia, stravolgendone il contenuto e l’ha diramata. Nessuno sembra essersi stupito. Nessuno si è posto domande. Nessuno si è preso la briga di verificare o di approfondire. Risultato: eccezion fatta per una manciata di menti illuminate, tutti i media italiani hanno pedestramente scopiazzato (errori di battitura compresi) la news, attribuendo la regia del film a Tim Burton. Fra tutti citiamo TeamWorld che, oltre ad indicare Burton come regista del progetto, cita Jim Carrey come possibile protagonista maschile e suggerisce che la storia potrebbe venire attualizzata e trasportata ai giorni nostri (?!?!) come è stato fatto con Alice. SIC!

In realtà il film è stato scritto per lo schermo nel 2008 da Julia Leigh, che ne sarà anche regista. Emily Browning (già vista in Lemony Snicket , sarà presto sugli schermi in Sucker Punch, nuova regia di Zack Snyder) vestirà i panni della giovane protagonista. Per il ruolo, era stata inizialmente presa in considerazione Mia Wasikowska (ed ecco dove salta fuori il nome di Tim Burton) protagonista di Alice nel Paese delle Meraviglie. Inoltre – ne abbiamo parlato di recente – un rumor vorrebbe il creatore di Nightmare Before Christmas al lavoro su Maleficient, reboot di La Bella Addormentata nel Bosco girato dal punto di vista della Regina del Male e presentato in tecnica mista e 3D, come Alice in Wonderland.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →