Il Profeta trionfa ai César, Oscar del cinema francese, regalandoci due clip in italiano

Il Profeta trionfa ai César, Oscar del cinema franceseBello, bellissimo, praticamente perfetto. Il Profeta di Jacques Audiard, Gran Premio della Giuria a Cannes, ha trionfato ai César, Oscar del cinema francese, portandosi a casa ben 9 statuette. In attesa della corsa agli Oscar hollywoodiani come Miglior Film Straniero, il film, che uscirà nelle sale italiane il 19 marzo distribuito dalla Bim Distribuzione, si è portato a casa i riconoscimenti come Miglior Film, Migliore Regia, Miglior Fotografia, Montaggio, Scenografia, Sceneggiatura, oltre al Cesar come Attore non protagonista allo strepitoso Niels Arestrup e - caso rarissimo - ben due statuette al giovane fenomenale protagonista Tahar Rahim (sconosciuto fino ad oggi e scoperto da Audiard in un programma di Canal +), come Miglior Attore e come Miglior Speranza Maschile.

Per il leggendario regista francese è il 6° Cèsar di una carriera magistrale, coronata da questo autentico capolavoro che ci porta in carcere con Malik, teppista 19enne che in cella si trasforma in un vero e proprio padrino cinico e pericoloso, tra soprusi, droga, omicidi e colpi di scena. Un film (che a breve vi recensiremo in anteprima) duro, d'impatto, praticamente impeccabile. Se domenica notte non dovesse vincere l'Oscar come miglior film straniero, ci ritroveremmo dinanzi ad uno scandalo. E' giusto che Il Nastro Bianco venga sconfitto, se a farlo sarà Il Profeta. Qui lo dico, qui lo confermo.

Nel frattempo, ecco che arrivano due clip in italiano del film, da vedere e commentare insieme a noi dopo il saltino.

  • shares
  • Mail