Aspettando Scream 4: ecco una pioggia di curiosità sui primi tre capitoli

Aspettando Scream 4: ecco una pioggia di curiosità sui primi tre capitoliA poco più di due settimane dall'uscita nei cinema italiani di Scream 4, proviamo a ricordare ed omaggiare la saga originale tramite una pioggia di curiosità, riguardanti proprio i primi tre indimenticati capitoli. Nuovamente diretto da Wes Craven, e con Neve Campbell, Courteney Cox e David Arquette confermati nei panni di sempre, il film proverà a ridare fiato ad un franchise che tutti pensavano finito.

Ma ora mettetevi pure comodi, perché la prima trilogia di Scream torna protagonista...

Scream
- Release 1996 (USA)
- $ 173.000.000 Incasso mondiale
- Durante le riprese sono stati utilizzati 200 litri di sangue finto.
- Originariamente SCREAM – Chi Urla Muore era intitolato SCARY MOVIE, questo titolo venne poi utilizzato per i film parodia di SCREAM e di altri titoli di questo genere.
- Wes Craven TROVÒ la maschera di Ghostface in un negozio della California mentre stava cercava i luoghi più adatti alle riprese esterne del film.
- La maschera di Ghostface è ispirata al dipinto di Edward Munch “L’Urlo”.
- Il personaggio del killer è ispirato all’omicida della Florida conosciuto come lo squartatore di Gainesville (Gainesville ripper).
- Nella scena in cui il killer sfonda la finestra con la testa e Casey lo colpisce in viso con il telefono, nel costume di Ghostface c’era proprio Wes Craven.
- Queste sono le regole dei film horror, come indicato nel film: - 1. Non riuscirai a sopravvivere se avrai rapporti sessuali - 2. Non riuscirai a sopravvivere se farai uso di droghe e alcol - 3. Non riuscirai a sopravvivere se direai “Torno subito!” - 4. Sono tutti sospettati. Due regole aggiuntive provenienti dal killer: - 5. Non sopravviverai se chiederai "Chi è?" - 6. Non sopravviverai se uscirai per capire da dove proviene uno strano rumore.

- Tutte le telefonate dell’assassino vennero realmente effettuate da Roger Jackson sul set con un telefono cellulare. Un giorno la produzione venne contattata dalla polizia per sapere chi fosse il proprietario del telefono perché pensavano si potesse trattare di un vero assassino.
- Drew Berrymore e Neve Campbell non incontrarono mai Roger Jackson, l’attore che interpretava “la voce” in SCREAM, prima dell’inizio delle riprese. In questo modo, ogni volta che parlavano al telefono con l’assassino, potevano realmente avere la sensazione di confrontarsi con un killer.
- Drew Barrymore venne inizialmente scelta per il ruolo di Sidney Prescott (che, in seguito, andò a Neve Campbell) ma la Barrymore convinse la produzione che se avesse interpretato Casey sarebbe riuscita a far credere al pubblico che poteva succedere qualsiasi cosa
- Per rendere l’interpretazione di Drew Barrymore più convincente, il regista Wes Craven, sapendo che Drew è un’animalista convinta, le raccontò storie di violenza e crudeltà subite dagli animali.
- La scena in cui il telefono cade dalle mani di Billy e colpisce in testa Stu è totalmente accidentale, ma Wes Craven trovò la reazione di Stu così realistica che volle tenerla.
- Courtney Cox e David Arquette si sono conosciuti ed innamorati proprio sul set di SCREAM. Nel 2000 si sono sposati ma hanno dovuto limitare la loro luna di miele a causa dell’inizio delle riprese di SCREAM 3.
SPOILER. Ci sono 8 omicidi nel film: Maureen Prescott, Steven, Casey, The Principal, Tatum, Kenny, Stu (secondo killer), Billy (primo killer).
SPOILER. Secondo la stesura iniziale, Linus (David Arquette) doveva morire a causa di una coltellata alla schiena. Il regista Wes Craven decise di girare una scena in cui Linus, ancora vivo, veniva trasportato in ospedale, in modo da poter decidere all’ultimo momento se salvarlo o meno. Allo screen-test il pubblico apprezzò talmente tanto il personaggio di Linus che convinse Wes Craven ad aggiungere, nel montaggio finale, la scena in cui Linus si salva.
Guardando attentamente la sequenza in cui Gale (Courteney Cox) viene spinta da Billy e cade addosso a Linus si può notare che quest’ultimo non respira. Prima che venisse aggiunta la scena finale, ogni volta che veniva mostrato il corpo di Linus dopo l’accoltellamento, si presupponeva fosse morto e non svenuto.
SPOILER. La scena in cui il killer è nascosto alle spalle di Randy è l’unica in cui la persona che indossa il costume è uno degli attori e non uno stunt man. Skeet Ulrich chiese espressamente di poter interpretare almeno una volta Ghostface.
SPOILER. La morte di Arthur Himbry venne aggiunta dopo che Bob Weinstein notò che per più di 30 pagine nessuno veniva assassinato e fece notare a Kevin Williamson che “qualcuno doveva essere ucciso”.

Aspettando Scream 4: ecco una pioggia di curiosità sui primi tre capitoli


Scream 2

-Release 1997 (USA)
- $ 172.000.000 Incasso mondiale
- Durante le riprese sono stati utilizzati 120 litri di sangue finto.
- Fino all’ultimo giorno di riprese il cast non venne informato di chi fosse il killer Le ultime 10 pagine dello script vennero consegnate al cast al ridosso del giorno delle riprese. A tutto il cast venne chiesto di firmare un contratto che impediva di parlare del film e dell’identità di Ghostface fuori dal set e con i media. Quando una bozza della sceneggiatura finale finì su internet, rivelando l’identità di Ghostface, Kevin Williamson fu costretto a fare alcune frettolose modifiche. Questo vuol dire che il film iniziò la produzione senza che la sceneggiatura fosse completa.
- Molte delle scene esterne sono state girate al college femminile di Atlanta, Agnes Scott. Le statue gotiche che si vedono nel campus Agnes vennero portate lì per girare il film e sorvegliate da un guardiano. Venne chiesto ai studenti del Campus di non toccarle durante la festa estiva ma alcuni di loro riuscirono ad eludere la sorveglianza e le travestirono e decorarono.
- Le regole per il sequel di un horror - come stabilito da Randy nel film - sono (1) il numero delle vittime deve essere sempre maggiore e (2) le scene riguardanti gli omicidi devono essere sempre più elaborate e con più sangue. La terza regola è stata tagliata nel film, ma viene mostrata nel trailer. “3. Mai, mai in nessun caso supporre che il killer è morto”.
In molte scene della sceneggiatura di Kevin Williamson si leggeva semplicemente: “Wes Craven lo renderà terrificante”.
- Tutti gli attori provinati per la parte di Derek dovettero provare la scena nella caffetteria dove il personaggio cantava “I Think I Love You”, senza accompagnamento.
- L'idea di un sequel venne allo sceneggiatore Kevin Williamson mentre stava scrivendo la sceneggiatura di SCREAM - Chi Urla Muore (1996), quando ebbe la sensazione che c'era ancora molto altro da raccontare.
- Le riprese di SCREAM 2 (1997) iniziarono solo 6 mesi dopo l’uscita del primo capitolo e l’uscita fu fissata a meno di un anno di distanza rispetto al primo capitolo della saga.
SPOILER. I dieci omicidi del film si susseguono secondo il seguente ordine: Maureen Evans, Phil Stevens, Cici, Randy, primo Bodyguard, secondo Bodyguard, Hallie, Derek, Mrs. Loomis (secondo killer), Mickey (primo killer).
SPOILER. Nella prima bozza di sceneggiatura il film si intitolava Sequel di SCREAM e aveva 3 diversi assassini: Derek, Hallie, e Cotton.

Sceeam 3

- Release 2000 (USA) $ 161.000.000 Incasso mondiale
- Durante le riprese sono stati utilizzati 40 litri di sangue finto.
- Le regole del sequel di un sequel di film horror sono: (1) il killer deve essere un super uomo – le coltellate o i proiettili non saranno mai abbastanza per finirlo (2) chiunque, compreso il protagonista, può morire (3) il passato vi tornerà a perseguitare.
- Nel film Gale fa riferimento alla relazione tra Brad Pitt e Jennifer Aniston, costar con Courteney Cox nella serie “Friends”.
- La canzone “Red Right Hand” è presente in tutti e tre i film della saga.
- SCREAM 3 aprì a $34,7 milioni di dollari, il maggior incasso che la Miramax avesse mai ottenuto fino a quel momento nel week end di uscita.
- La Miramax organizzò una proiezione stampa solo due giorni prima la data di uscita per cercare di proteggere i segreti del film.
- Wes Craven girò tre differenti finali del film e non disse al cast quale dei tre sarebbe stato usato nella versione finale.
- SCREAM 3 non ebbe un test screening con il pubblico. Il cast e la troupe del film videro il film finito solo in occasione della premiere.
- Patrick Dempsey è stato assunto il giorno prima dell'inizio delle riprese. Ha avuto una notte di imparare tre scene particolarmente pesanti con dialoghi molto impegnativi.
- Il personaggio del regista, interpretato da Lance Henriksen, è un omonimo John Milton, il famoso scrittore inglese 17 ° secolo. Questo autore John Milton è meglio conosciuto per il suo poema "Paradise Lost". In "Paradise Lost ", Satana inganna Adamo ed Eva facendogli scegliere la tentazione rispetto all’Eden divino. La loro decisione ne determina l’espulsione dall’Eden ed li segna con la perenne macchia del peccato. "Paradise Lost", suggerisce il dibattito relativo alla questione se sia meglio essere cattivi che buoni. Il regista John Milton in Scream 3 (2000) inganna Maureen Prescott facendole credere che può avere successo a Hollywood in cambio favori sessuali. In un modo simile ad Adamo ed Eva, Maureen perde la sua innocenza per false promesse di grandezza, ricevendo le parti solo nei film di Milton. Come conseguenza della suo essere stata corrotta da Milton, Maureen Prescott abbraccia pienamente la promiscuità, come evidente dalla trama trilogia di Scream.
SPOILER. Nel film si susseguono 10 omicidi: Christine, Cotton Weary, Sarah Darling, Steven Stone, Tom Prinze, Angelina Tyler, Tyson Fox, Jennifer Jolie, John Milton, Roman Bridger (Killer).

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: