Io sono tu – la recensione in anteprima

Io sono tu è una commedia “on the road” che parte da un premessa intrigante, ma si perde lungo la strada, fortuna che il regista Seth Gordon può contare su un’impeccabile Jason Bateman e una scatenata Melissa McCarthy.

Sandy Peterson (Jason Bateman) nonostante il nome di battesimo è un uomo, un rappresentante finanziario, marito e padre di famiglia che come molti cerca di arrivare a fine mese, sopportando un datore di lavoro arrogante e affrontando le preoccupazioni per l’arrivo di un terzo figlio, lieta novella che purtroppo non coinciderà con un atteso aumento di stipendio. Se le preoccupazioni non fossero già abbastanza a Peterson viene rubata l’identità da una professionista della truffa (Melissa McCarthy), una specialista in clonazione di carte di credito dedita allo shopping compulsivo che manderà Peterson sul lastrico e lo metterà nei guai con la legge. Peterson sarà così costretto ad intraprendere un viaggio in Florida per rintracciare la truffatrice e convincerla a seguirlo, così da scagionarlo da ogni accusa pendente, ma la missione oltre che difficoltosa si rivelerà un vero incubo.

Dopo il successo del divertente Come ammazzare il capo…e vivere felici, il regista Seth Gordon prova a bissare con una comedy che, sulla scia di film come Parto col folle, ci propone una improbabile coppia in viaggio per un road-movie con digressioni crime e una protagonista femminile irresistibile.

Il film si poggia in toto sulle performance di Bateman e della McCarthy, in realtà questa scelta è obbligata visto che la sceneggiatura mette parecchia carne al fuoco, ma in realtà non approfondisce nulla, ne i personaggi di contorno, ne la trama crime che scorre parallela al viaggio dei due protagonisti, che include un vendicativo boss e un paio di scagnozzi che a parte qualche fugace apparizione non incidono per nulla sull’evolversi della trama.

C’è chi ancora continua a definire la McCarthy una “caratterista”, un modo snob per non riconoscere un talento indubbio che va oltre l’umorismo “scatologico” sfoggiato nel campione d’incassi Le amiche della sposa e questo film permette all’attrice di mostrare una gamma espressiva più ampia, che va oltre le spassose gag fisiche che costellano la pellicola. In alcuni punti la narrazione assume una godibile connotazione dramedy che rende il personaggio della McCarthy emotivamente più sfaccettato di quel che appare.

Per quanto riguarda Jason Bateman, è un attore che potremmo definire “per tutte le stagioni”, una recitazione mai sopra le righe anche quando il copione lo richiede, un interprete capace di nobilitare, come in questo caso, pellicole deboli dal punto di vista della sceneggiatura, un fascino familiare e rassicurante molto simile, in chiave comedy, a quello di Tom Hanks.

Io sono tu (in originale Identity Thief) parte da una premessa molto interessante, specialmente per quel che concerne la nostra dipendenza dalla tecnologia e la possibilità per chiunque abbia del talento nel campo di ordire truffe informatiche, anche se confessiamo che l’ingenuità del personaggio di Bateman nel film è a tratti davvero poco credibile.

Purtroppo Gordon abbandona presto questa premessa, come per altro tutti gli altri temi toccati nel dipanarsi della trama, per trasformarsi in un road-movie con azione e gag in puro stile anni ’80, tra le fonti di ispirazione del regista sembra esserci l’action-comedy Prima di mezzanotte con Robert De Niro.

In conclusione se dal punto di vista meramente “critico” il film ha davvero molte pecche, bisogna anche spezzare una lancia in favore del lato prettamente “comico” dell’operazione che funziona a prescindere, rendendo di fatto Io sono tu un buon passatempo per un pomeriggio estivo al cinema a base di relax e popcorn.

Voto di Pietro: 6

Io sono tu (commedia / USA 2013) Un film di Seth Gordon. Con Jason Bateman, John Cho, Jon Favreau, Melissa McCarthy, Eric Stonestreet, Genesis Rodriguez, Robert Patrick, Morris Chestnut, Amanda Peet, Clark Duke, Ben Falcone, T.I., Maggie Elizabeth Jones, Justin Wheelon, Kevin Covais, Andrea Moore, Mary-Charles Jones, Nelson Bonilla. Uscita giovedì 8 agosto 2013. Qui trovate il trailer italiano del film.