Festival di Venezia 2011: i papabili italiani della selezione ufficiale

Terraferma e Quando la notte gli unici confermati: scopri gli altri titoli papabili


Mai come quest’anno c’è tanta incertezza sui film italiani che vedremo al Lido. Gli anni scorsi erano pieni di rumor, conferme che man mano arrivavano, mentre la squadra italiana della 68. Mostra del cinema di Venezia non si è ancora delineata. In giro iniziano a circolare i primi nomi praticamente sicuri, certo, ma iniziano anche a sparirne altri. Prima notizia a riguardo: Il primo uomo di Gianni Amelio non ci sarà, perché non pronto in tempo.

Dal 2008, ovvero da Venezia 65, i film italiani in gara sono diventati quattro (dai tre canonici in competizione fino all’anno precedente): quest’anno di titoli certi però ora ce ne sono solo due. Il primo è Quando la notte, nuovo film di Cristina Comencini che porta un suo stesso libro sul grande schermo. Il film, storia dell’incontro e dell’amore che scoppia tra due solitudini, è interpretato da Filippo Timi e Claudia Pandolfi.

Il secondo titolo ormai ufficiale, e anche quello “più vecchio” nei rumor (sin dalle nostre previsioni), è Terraferma, attesissima nuova fatica di Emanuele Crialese, vincitore nel 2006 di un Leone d’argento speciale per la miglior rivelazione con Nuovomondo: un premio istituito ad hoc, forse perché il film di Crialese era stato presentato tra gli ultimi in concorso e la Giuria aveva già preso le decisioni più importanti prima di vedere il suo lavoro. Terraferma è interpretato da Donatella Finocchiaro e Beppe Fiorello.

I due posti italiani del concorso potrebbero essere occupati da Cose dell’Altro Mondo di Francesco Patierno e Ruggine di Daniele Gaglianone, ma molto probabilmente i quattro italiani in corsa per il Leone li sapremo solo durante l’annuncio del programma ufficiale. Fuori concorso, come detto già altre volte, ci saranno Il Villaggio di Cartone di Ermanno Olmi (che il 24 luglio compirà 80’anni!) e L’Industriale di Giuliano Montaldo, mentre gira anche la voce che ci sarà Da Zocca a Los Angeles, documentario su Vasco Rossi. In Controcampo italiano troveremo Tutta Colpa della Musica di Ricky Tognazzi e Scialla di Francesco Bruni. Ma tutti questi, appunto, sono soltanto i primi nomi.

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →