The Imitation Game - L'enigma di un genio: nuova clip in italiano e featurette con Benedict Cumberbatch

The Imitation Game - L'enigma di un genio: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni su dramma biografico con Benedict Cumberbatch nei cinema italiani dal 1° gennaio 2015.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Videa ha reso disponibile una nuova clip in italiano e una nuova featurette di The Imitation Game - L'enigma di un genio, il dramma biografico con Benedict Cumberbatch e Keira Knightley nei cinema dal 1° gennaio.

A seguire insieme alla nuova clip trovate anche un'intervista all'attore Matthew Goode che nel film interpreta Hugh Alexander, membro del team di decrittatori con cui Turing ha lavorato al codice Enigma.

Vi ricordiamo che è disponibile una recensione in anteprima del film.

Matthew Goode parla di Hugh Alexander:

Hugh è un uomo dotato di grande intelligenza, è un risolutore di giochi e per ben due volte è stato campione nazionale di scacchi. E’ intelligente quasi quanto Alan, ma tra loro c'è una grande differenza: Alan è un genio ma gli piace isolarsi, mentre Hugh è un “maschio alfa” sicuro di sé che ama essere il leader della squadra ed ha effettivamente le doti naturali per farlo. Alan, invece, ama lavorare da solo e l’arroganza con cui ottiene ciò che vuole irrita molto Hugh. Inoltre uno è gay e l’altro no, ed è questa una giustapposizione interessante quando i due sono insieme. Nel lavoro tendenzialmente se c'è qualcuno che ti da sui nervi finisci con il parlarci solo se è necessario e una volta che sei fuori dall’ambiente di lavoro, non sei più obbligato a trascorrerci del tempo. Da questo punto di vista la cosa è molto diversa quando hai a che fare con Turing. Anche se il suo modo di fare ti irrita , vedere come funziona la sua mente ti intimidisce perché è chiaramente ad un livello superiore. Credo che ciò che veramente dia fastidio sia il fatto che egli non condivida nessuna delle sue teorie, che non sveli cosa secondo lui potrebbe decodificare Enigma. E quando lavori in gruppo e fai parte di una squadra, questo è decisamente frustrante.

Clip - Il licenziamento:

The Imitation Game - L'enigma di un genio: prime due clip in italiano

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili due prime clip in italiano di The Imitation Game - L'enigma di un genio, biopic in arrivo al cinema il prossimo 1° gennaio basato sul romanzo "Alan Turing. Storia di un enigma" di Andrew Hodges (pubblicato da Bollati Boringhieri) su vita e opera del matematico e criptoanalista inglese Alan Turing interpretato nel film dal Benedict Cumberbatch della serie tv "Sherlock", già protagonista su grande schermo de "Il Quinto Potere" e villain in "Star Trek Into Darkness"

Il cast include anche Keira Knightley che a seguire parla della sua Joan Clarke, alleata e collega di decrittazione di Turing:

Sembrava una storia molto importante da raccontare. E' incredibile pensare che si può trascorrere sei anni della propria vita facendo qualcosa del genere e poi non parlarne mai più con nessuno. I decrittatori non erano autorizzati a parlarne nemmeno tra di loro. Alan e Joan erano grandi amici e ci fu un momento in cui lui pensò persino di potersi sposare con lei ed essere “normale” e forse avrebbe potuto funzionare tra loro grazie alla loro amicizia. La seconda Guerra Mondiale è stata vinta grazie al loro contributo. Io, quando devo contare, mi devo aiutare con le dita; ogni volta che ho provato a documentarmi sulle teorie matematiche nominate nel film, ho trascorso settimane intere cercando di capirci qualcosa ed ogni volta ho miseramente fallito. Sono un'attrice, non sono un matematico!

Vi ricordiamo che è disponibile una recensione in anteprima del film.

Clip 2:

The Imitation Game - L'enigma di un genio: due nuove featurette in italiano

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Videa ha reso disponibili due nuove featurette in italiano per The Imitation Game - L'enigma di un genio, il biopic con Benedict Cumberbatch che arriverà nei cinema italiani il prossimo 1° gennaio.

La storia dello scienziato e matematico Alan Turing prosegue la sua corsa verso gli Oscar 2015 aggiudicandosi cinque nomination ai Golden Globe: Miglior film, Miglior attore protagonista Benedict Cumberbatch, Migliore attrice non protagonista Keira Knightley, Miglior sceneggiatura Graham Moore e Miglior colonna sonora Alexandre Desplat.

Il film racconta la vera storia di uno dei più straordinari eroi non riconosciuti della Gran Bretagna, il genio matematico che, riuscendo a decodificare l’inviolabile codice Enigma usato dalle forze armate tedesche, ha contribuito a ridurre la durata della Seconda Guerra Mondiale e a salvare quindi milioni di vite. Dalla straordinaria “macchina di Turing” è nato anche il moderno computer.

La prima featurette parla del team che ha supportato Turing nella decrittazione del famigerato codice nazista, mentre nella seconda featurette un'intervista alla co-protagonista Keira Knightley che per la sua interpretazione si è aggiudicata una delle cinque nomination ai Golden Globe collezionate dal film diretto da Morten Tyldum.

Vi ricordiamo che è disponibile una recensione in anteprima del film.

Featurette con Keira Knightley:

The Imitation Game - L'enigma di un genio: prima featurette in italiano

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Il prossimo 1° gennaio arriva nei cinema Italiani l'acclamato The Imitation Game - L'enigma di un genio, il biopic sullo scienziato e matematico Alan Turing magistralmente interpretato da un talentuoso Benedict Cumberbatch in odore di Oscar.

Il film, uscito vincitore dall’ultima edizione del Toronto Film Festival e accolto con entusiasmo al London Film Festival, ha trionfato agli Hollywood Film Awards aggiudicandosi i premi per Miglior Attore (Benedict Cumberbatch), Miglior Attrice non Protagonista (Keira Knightley), Miglior Regia (Morten Tyldum), Miglior Compositore (Alexandre Desplat). Il film ha inoltre ottenuto quattro nomination ai prestigiosi BIFA- British Independent Film Awards per Miglior Attore, Miglior Attrice, Miglior Film e Migliore Sceneggiatura.

Videa ha reso disponibile una prima featurette sottotitolata in italiano in cui il cast e il regista norvegese Morten Tyldum parlano della figura di Alan Turing.

A seguire trovate alcune note di produzione e vi ricordiamo che è anche disponibile una recensione in anteprima del film.

Note di produzione

La storia di come è nata la sceneggiatura è un po’ più complessa. Alla fine del 2009, i produttori Nora Grossman e Ido Ostrowsky della Bristol Automotive lessero una articolo sul discorso del Primo Ministro Gordon Brown che a nome del governo britannico si scusava per il trattamento riservato ad Alan Turing dopo la seconda guerra mondiale. Non conoscendone la storia, fecero ricerche su Turing e scoprirono una vita straordinaria sconosciuta ai più, soprattutto negli Stati Uniti.

Opzionarono immediatamente la biografia di Turing scritta da Andrew Hodges. Durante una festa incontrarono il giovane romanziere Graham Moore che professò il suo grande interesse per la storia Turing; e fu così che il trio iniziò ad escogitare un piano per delineare la sceneggiatura. Il titolo di un articolo scritto da Turing nel dopoguerra fu di ispirazione per Moore. Descriveva dettagliatamente il metodo inventato da Turing per determinare se qualcosa fosse in realtà una macchina o una persona reale. Una specie di banco di prova, ma Turing lo considerava “un gioco” - The Imitation Game.

Nell’autunno del 2012, dopo aver considerato una possibile collaborazione con gli Studios, Grossman e Ostrowsky erano alla ricerca di una nuova casa di produzione per il progetto. Tra i tanti pretendenti, incontrarono Schwarzman che immediatamente entrò a far parte del progetto. Schwarzman, Grossman, Ostrowsky e Moore desideravano raccontare la stessa storia nello stesso modo, rendere omaggio a una vita straordinaria e al contempo privilegiare gli elementi più impegnativi e particolari della storia.

"E’ la storia di una vita straordinaria," commenta Moore "E' una di quelle storie che se uno l’avesse inventata non sarebbe stata credibile; una persona che ha vissuto così tante esperienze drammatiche, un genio, un eroe di guerra, l’uomo che ha inventato il computer ed è stato perseguito dal Governo per la sua omosessualità e che infine si suicida – e tutto questo in un unico film. E’ incredibile eppure è la verità". Nonostante le straordinarie circostanze della vita di Turing, tutti hanno provato grande ammirazione personale e un forte legame con la sua vicenda.

The Imitation Game - L'enigma di un genio: due nuovi spot tv in italiano e in esclusiva per Cineblog

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Videa ha reso disponibili in esclusiva per Cineblog due nuovi spot tv in italiano di The Imitation Game - L'enigma di un genio, il biopic sul matematico e crittografo britannico Alan Turing, considerato uno dei padri dell'informatica, interpretato dal talentuoso attore inglese Benedict Cumberbatch volto noto della serie tv Sherlock nonché Khan nel recente sequel Star Trek Into Darkness.

The Imitation Game - L'enigma di un genio arriverà nei cinema italiani il 1° gennaio 2015.

BENEDICT CUMBERBATCH parla di ALAN TURING:

Alan Turing era un uomo dalla personalità unica, intraprendente e disarmonica; estremamente efficiente, valido e premuroso, aveva una grande affinità con i bambini. Possedeva questa capacità illimitata di comunicare con la gente senza sentirsi confinato nei soliti luoghi comuni, quel tipo di interazione che ci si aspetta da un uomo sempre molto concentrato su qualcosa e un po’ timido. E’ stato sempre considerato un tipo strano, persino da sua madre che lo chiamava "an odd duck" (un tipo strambo). Era un uomo molto capace, arguto e attento alla salute e alla forma fisica – ha persino corso maratone a livello quasi olimpico e gareggiato in gare di fondo. Percorreva di corsa circa 20 km per andare a lavorare all'Università di Manchester da casa sua a Wilmslow. Ho parlato con persone che lo avevano conosciuto durante la sua permanenza a Manchester e tutti hanno detto quanto fosse straordinariamente gentile, educato e riservato. Evitava quasi sempre il contatto visivo diretto, ma quando non lo faceva, ti sentivi immerso in una personalità molto umana, incuriosita, spiritosa e piacevole. Dava l’idea di essere sempre altrove con i suoi pensieri, concentrato e chiuso nel suo mondo e nei suoi ragionamenti; faceva cose un po’ eccentriche ma in modo molto trasparente. Era un essere umano straordinario, un animo gentile e buono, leggermente goffo ma ostinatamente determinato, un uomo deciso e volitivo dotato di un talento eccezionale e di grandi capacità. La tragedia della sua vita non sta solo nel fatto che sia morto così giovane, ma che sia stato perseguitato per l’intolleranza nei confronti della sua sessualità di quel periodo storico.

Spot tv 2:

The Imitation Game - L'enigma di un genio: nuovo trailer del biopic con Benedict Cumberbatch

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Weinstein Company ha reso disponibile un nuovo trailer di The Imitation Game - L'enigma di un genio, il biopic interpretato da Benedict Cumberbatch in arrivo nei cinema italiani il 1° gennaio 2015.

Il talentuoso Benedict Cumberbatch si cimenta in una performance intensa ed intrigante nei panni di Alan Turing, genio matematico e crittografo britannico considerato uno dei padri dell'informatica che durante la seconda guerra mondiale ha guidato un team di scienziati e realizzato un antenato del computer (macchina di Turing) che ha decifrato il famigerato codice Enigma tedesco che ha aiutato la vittoria degli Alleati.

Mentre Turing dopo la guerra continuò ad assistere lo sviluppo dei computer presso l'Università di Manchester, la sua storia prese una svolta oscura quando venne perseguito dal governo britannico nel 1952 per atti omosessuali. All’epoca l’omosessualità era reato in Gran Bretagna e il matematico fu costretto a scegliere tra due opzioni: la prigione o la castrazione chimica. La scelta di sottostare al trattamento chimico sarà l'inizio per Turing di una vera e propria persecuzione che culminò nel 1954 con il suicidio del matematico.

The Imitation Game - L'enigma di un genio: primo trailer italiano del biopic con Benedict Cumberbatch

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibile un primo teaser trailer italiano di The Imitation Game - L'enigma di un genio, dramma biografico nei cinema italiani dal 1° gennaio 2015 che racconta vita e opere di Alan Turing, uno dei più straordinari eroi non riconosciuti della Gran Bretagna.

Benedict Cumberbatch ("Il Quinto Potere", " Into Darkness - Star Trek " e "Sherlock") e Keira Knightley ("Espiazione", "Orgoglio e Pregiudizio"), interpretano rispettivamente il ruolo di Turing e della sua alleata e collega di decrittazione Joan Clarke, insieme ad un cast di prim'ordine, che include Matthew Goode ("Stoker", "A Single Man"), Mark Strong ("La Talpa"), Rory Kinnear ("007 - Skyfall"), Charles Dance ("Gosford Park", "Il trono di Spade"), Allen Leech ("In Fear", "Downton Abbey") e Matthew Beard ("An Education").

A dirigere il film è il regista norvegese Morten Tyldum, candidato ai BAFTA 2012 per "Headhunters" su una sceneggiatura di Graham Moore, basata sul romanzo "Alan Turing. Storia di un enigma" di Andrew Hodges (pubblicato da Bollati Boringhieri).

Il cast tecnico comprende: il direttore della fotografia Óscar Faura ("The Impossible"), William Goldenberg al montaggio (premio Oscar per "Argo"), la scenografa Maria Djurkovic ("La Talpa"), la costumista Sammy Sheldon Differ ("Kick-Ass"), trucco & parrucco di Ivana Primorac ("Anna Karenina"). Le musiche originali del film sono del compositore Alexandre Desplat recentemente candidato all'Oscar per "Argo".

Il film è stato girato in otto settimane in Inghilterra con location a Londra, nell'Oxfordshire, nel Buckinghamshire e nel Dorset, tra cui: una villa vittoriana che è stata l'ex casa di Ian Fleming, scrittore e funzionario navale dei servizi segreti; una base dismessa della Royal Air Force; la stazione di King Cross; la Sherborne School, dove studiò il giovane Turing e lo stesso centro di crittoanalisi Bletchley Park; alcuni interni sono stati girati agli HDS/CHAK89 Studios nel Middlesex.

La trama ufficiale del film:

Durante l'inverno del 1952, le autorità britanniche entrarono nella casa del matematico, criptoanalista ed eroe di guerra Alan Turing (Benedict Cumberbatch) per indagare su una segnalazione di furto con scasso. Finirono invece per arrestare lo stesso Turing con l'accusa di “atti osceni”, incriminazione che lo avrebbe portato alla devastante condanna per il reato di omosessualità. Le autorità non sapevano che stavano arrestando il pioniere della moderna informatica. Noto leader di un gruppo eterogeneo di studiosi, linguisti, campioni di scacchi e agenti dei servizi segreti, ha avuto il merito di aver decifrato i cosiddetti codici indecifrabili della macchina tedesca Enigma durante la II Guerra Mondiale. Ritratto intenso e inquietante di un brillante e complesso uomo, "The Imitation Game" mostra un genio che sotto una pressione angosciante ha contribuito a ridurre la durata della guerra e, quindi, a salvare milioni di vite.

La sua macchina non è stata mai perfezionata anche se ha dato origine ad un intero campo di ricerca che è noto come "la Macchina di Turing". Oggi noi li chiamiamo "computers"


 

The Imitation Game - L'enigma di un genio: primo poster italiano del biopic con Benedict Cumberbatch


The Imitation Game - L'enigma di un genio primo poster italiano del biopic con Benedict Cumberbatch (2)

The Imitation Game - L'enigma di un genio: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni su dramma biografico con Benedict Cumberbatch nei cinema italiani dal 1° gennaio 2015.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Arriverà in Italia con Videa il 1° gennaio 2015 The Imitation Game - L'enigma di un genio, il dramma biografico di Morten Tyldum con Benedict Cumberbatch che si è recentemente aggiudicato il prestigioso "Grolsch People's Choice Award" al Festival di Toronto.

La vera storia di Alan Turing (Benedict Cumberbatch), un brillante matematico che contribuì a salvare la vita di milioni di persone decrittando per gli Alleati il famigerato "Codice Enigma" tedesco e la cui omosessualità fece di lui oggetto di persecuzione, ha entusiasmato il pubblico di Toronto che lo ha eletto come miglior film in concorso, aprendo ufficialmente per il biopic di Tyldum la corsa verso gli Oscar 2015.

Il cast del film oltre a Cumberbatch include Keira Knightley che interpreta Joan Clarke amica e partner di decrittazione di Turing, Matthew Goode (A Single Man), Mark Strong (La talpa), Rory Kinnear (007 - Skyfall), Charles Dance (Gosford Park, la serie tv Il trono di spade), Allen Leech (In Fear, la serie tv Downton Abbey) e Matthew Beard (An Education).

The Imitation Game - L'enigma di un genio: primo poster italiano del biopic con Benedict Cumberbatch

The Imitation Game - due trailer del dramma biografico con Benedict Cumberbatch

The Imitation Game: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni su dramma biografico con Benedict Cumberbatch nei cinema americani dal 21 novembre 2014.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili due trailer, uno statunitense e uno realizzato per il mercato britannico, del dramma biografico The Imitation Game diretto dal regista norvegese Morten Tyldum (Headhunters), scritto da Graham Moore e basato sul libro "Alan Turing: The Enigma" di Andrew Hodges.

Protagonista del film Benedict Cumberbatch nei panni di Alan Turing, un brillante cripto-analista le cui competenze sono riuscite ad incrinare il famigerato "Codice Enigma" della Germania contribuendo così a cambiare il corso della seconda guerra mondiale per gli Alleati, ma la sua omosessualità fece di lui oggetto di persecuzione.

Cumberbatch è uno degli attori più talentuosi e carismatici su piazza lanciato dalla strepitosa serie tv Sherlock ha recentemente interpretato l'iconica nemesi Khan in Star Trek Into the Darkness, prestato la voce al drago Smaug nella trilogia Lo Hobbit e vestito i panni di Julian Assange nel deludente Il quinto potere.

Il cast del film che l'8 ottobre inaugurerà il 58° BFI London Film Festival include anche Keira Knightley (Espiazione) che interpreta Joan Clarke amica e partner di decrittazione di Turing, Matthew Goode (A Single Man), Mark Strong (La talpa), Rory Kinnear (007 - Skyfall), Charles Dance (Gosford Park, la serie tv Game of Thrones), Allen Leech (In Fear, la serie tv Downton Abbey) e Matthew Beard (An Education).

Pioniere della moderna informatica, Turing è celebre come principale decrittatore del codice tedesco "Enigma" e il film racconta una gara al cardiopalma contro il tempo intrapresa da Turing e la sua brillante squadra al centro di una missione top secret della Gran bretagna nei giorni più bui della Seconda Guerra Mondiale. Turing il cui genio e contributi hanno significativamente accorciato la guerra, salvando migliaia di vite, è stato vittima di un establishment britannico poco illuminato e questo film vuol rendere giustizia alla sua visione, alla sua determinazione e alla sua storia personale, così come al suo impatto duraturo sulla storia britannica e la vita contemporanea.

Trailer 2 UK:

The Imitation Game - via alle riprese con Benedict Cumberbatch nei panni di Alan Turing


Lo avrebbe dovuto girare Leonardo DiCaprio, per poi tirarsene fuori, apparentemente inspiegabilmente. A prenderne il posto il sempre più lanciato Benedict Cumberbatch, da oggi ufficialmente Alan Turing in The Imitation Game, atteso biopic dedicato ad uno degli eroi mai celebrati del Regno Unito, al pioniere della moderna informatica.

Le riprese della pellicola sono infatti iniziate, in Inghilterra, con il norvegese Morten Tyldum alla regia e Graham Moore chiamato ad adattare per il grande schermo il libro "Alan Turing: The Enigma", scritto da Andrew Hodges. Al fianco di Cumberbatch troveranno spazio Keira Knightley, nei panni dell'amica e collega Joan Clarke, Matthew Goode, Mark Strong, Rory Kinnear, Charles Dance, Allen Leech e Matthew Beard.

La Black Bear Pictures di Teddy Schwarzman sta producendo insieme a Nora Grossman e Ido Ostrowsky, con Moore produttore esecutivo e Peter Heslop (Il discorso del re) co-produttore. Direttore della Fotografia il Premio Oscar Óscar Faura, con al montaggio William Goldenberg, premio Oscar per Argo, alle scenografie Maria Djurkovic, al trucco e parrucco Ivana Primorac e alle musiche Clint Mansell (Black Swan).

La trama, ovviamente, ci porterà per mano ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, quando il genio di Turing riuscì a crackare il codice tedesco Enigma, accorciando di fatto la Guerra e salvando migliaia di vite umane. Peccato che il Paese non finì per portarlo in trionfo, bensì alla morte. In quanto omosessuale. Un suicidio quasi ‘pilotato’ perché Turing venne perseguitato ed umiliato, nel 1952, con un vero e proprio programma ‘riparativo’ a base di ormoni, in grado di 'condurlo' al gesto più disperato. Per Benedict Cumberbatch, già Assange in Wikileaks - Quinto Potere, un altro biopic da più che probabile nomination agli Oscar.

Fonte: ComingSoon.net

THE IMITATION GAME

  • shares
  • Mail