Box Office Usa 2011: Paramount batte Warner Bros.

Un gran bel regalo per festeggiare i 100 anni di vita. Dopo 36 mesi di dominio incontrastato l’atteso cambio al vertice. Perché la Paramount è riuscita a battere la Warner Bros. al box office americano.



Un gran bel regalo per festeggiare i 100 anni di vita. Dopo 36 mesi di dominio incontrastato l’atteso cambio al vertice. Perché la Paramount è riuscita a battere la Warner Bros. al box office americano. Era dal 2007 che la Paramount non chiudeva l’anno al primo posto delle major più ricche del cinema a stelle e strisce. Da allora la corazzata Warner era apparsa inaffondabile. 1 miliardo e 767 milioni di dollari raccolti nel 2008, il traguardo storico dei 2 miliardi e 105 milioni di dollari nel 2009, e il miliardo e 923 milioni di dollari incassati lo scorso anno. Ma il 2011 è andato diversamente. Perché la Paramount ha messo il turbo, passando dal miliardo e 714 milioni di dollari di 12 mesi fa al miliardo e 941 milioni di dollari di quest’ultimo anno. In casa Warner, dal canto suo, il totale è sceso al miliardo e 815 milioni di dollari, per due major riuscite ad accaparrarsi quasi il 40% degli incassi totali del box office Usa.

Terza piazza per la Sony/Columbia, arrivata al miliardo e 267 milioni di dollari, con la Disney quarta grazie al miliardo e 234 milioni di dollari incassati. Quinta piazza per la Universal, arrivata al 1 miliardo e 40 milioni, con la Fox poco sotto il miliardo, a quota 968 milioni di dollari. Settimo posto per il terzo anno consecutivo per la Summit di Twilight, arrivata ad incassare 409 milioni di dollari, contro i 523 dell’anno scorso e i 482 di due anni fa, mentre continua a guadagnare forza e posizioni la Weinstein Company, dodici mesi fa undicesima, con ‘solo’ 80 milioni di dollari in tasca, e nel 2011 ottava, con ben 295 milioni di dollari raccolti solo sul suolo americano. Chiusura di Top10 per la Relativity, riuscita ad incassare 227 milioni di dollari, e la Lionsgate, scivolata in decima posizione, con 184 milioni di dollari incassati.

Nel 2011, lo ricordiamo, si sono incassati in America 10 miliardi e 157 milioni di dollari, ovvero il -3.9% rispetto al 2010, con un prezzo medio del biglietto di 7.96 dollari. 592 i film proiettati, con l’ultimo Harry Potter, come più volte detto, dominatore della stagione grazie ai 381,011,219 dollari incassati. Dopo il saltino, per ‘omaggiare’ il trionfo Paramount, i suoi 11 maggiori incassi del 2011 sul suolo americano.

1) Transformers 3 52,390,543
2) Thor 81,030,624
3) Captain America 76,654,505
4) Kung Fu Panda 2 65,249,063
5) Il gatto con gli Stivali 45,312,727
6) Super 8 27,004,179
7) Rango 23,257,581
8) Mission: Impossible 4 34,139,000
9) Paranormal Activity 3 03,831,682
10) Il Grinta 00,630,205
11) Justin Bieber: Never Say Never 3,013,910

Ultime notizie su Warner Brothers

Tutto su Warner Brothers →