Lo Hobbit: La desolazione di Smaug - 14 location della Terra di Mezzo

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug debutta nei cinema italiani il prossimo 12 dicembre e Cineblog nell'attesa vi propone un viaggio nella "Terra di Mezzo" creata da Peter Jackson per celebrare i capolavori di Tolkien.

a:2:{s:5:"pages";a:14:{i:1;s:0:"";i:2;s:36:"1. Hobbiville / Hobbiton / La Contea";i:3;s:37:"2. Bosco Atro / Boscotetro / Mirkwood";i:4;s:33:"3. Montagne nebbiose / Hithaeglir";i:5;s:28:"4. Pontelagolungo / Esgaroth";i:6;s:38:"6. Gran Burrone / Imladris / Rivendell";i:7;s:37:"7. Minas Tirith / Minas Anor / Gondor";i:8;s:43:"8. Isengard / Angrenost / Fortezza di Ferro";i:9;s:28:"9. Mordor / Terra dell'Ombra";i:10;s:45:"10. Monte Fato / Orodruin / Montagna di fuoco";i:11;s:20:"11. Il fosso di Helm";i:12;s:33:"12. Miniere di Moria / Khazad Dum";i:13;s:23:"13. Lorien / Lothlorien";i:14;s:44:"14. Villaggio di Brea / Il puledro impennato";}s:7:"content";a:14:{i:1;s:2720:"

Uno dei punti di forza degli adattamenti di Peter Jackson della Il signore degli anelli e Lo Hobbit sono senza dubbio le maestose scenografie virtuali e non, in quest'ultimo caso onore alla lussureggiante Nuova Zelanda, messe in scena dal regista per narrare l'immaginifico universo di Tolkien e soprattutto dare corpo alla iconica Terra di Mezzo che a quanto racconta lo stesso Tolkien ha una fonte di ispirazione ben precisa:

La Terra-di-Mezzo non è ... una mia invenzione. È una modernizzazione o un'alterazione ... di un'antica parola che indicava il mondo abitato dagli uomini, l'oikoumene: di mezzo perché si pensava vagamente che fosse posta al centro di mari che la circondavano e (nell'immaginazione nordica) tra i ghiacci del nord e i fuochi del sud. Antico inglese middan-geard, inglese medioevale midden-erd, middle-erd. Molti recensori sembrano pensare che la Terra-di-Mezzo sia su un altro pianeta!. [J.R.R. Tolkien - Lettere, n. 211]

Il nostro viaggio parte idealmente dalla bucolica Contea dove è stata fondata Hobbiville, il villaggio dove vivono Bilbo Baggins e suo nipote Frodo e da cui ne Lo Hobbit parte il viaggio di Bilbo, Gandalf e la compagnia di nani guidati da Thorin scudodiquercia.

Con questo nostro excursus faremo tappa a Gran Burrone dimora elfica da cui parte invece il viaggio della Compagnia dell'Anello, alla città-fortezza di Minas Tirith costruita dai Númenóreani sulle pendici del monte Mindolluin, scenderemo nei meandri delle Montagne nebbiose nelle cui viscere fu fondata Moria e dove in seguito regnerà il Grande Goblin fino ad arrivare ai confini del regno oscuro di Mordor e al Monte Fato, senza dimenticare naturalmente di citare l'insidioso Bosco Atro e la città di Pontelagolungo, location queste ultime che scopriremo nel nuovo film "La desolazione di Smaug.".

Prima di partire se volete potete consultare una mappa interattiva della Terra di Mezzo.

Fonti | Tolkiepedia / Wikipedia

";i:2;s:358:"

1. Hobbiville / Hobbiton / La Contea


Il villaggio è posto nel Decumano Ovest della Contea, tra Pietraforata e Lungacque, nei pressi della Via Est. Ai suoi margini è situata la Collina di Hobbiville, attorno alla quale si snoda via Saccoforino, in cui abitavano Frodo e Bilbo (a Casa Baggins) e la famiglia Gamgee.

";i:3;s:655:"

2. Bosco Atro / Boscotetro / Mirkwood


Il Bosco Atro o Boscotetro è la dimora degli Elfi Silvani posta sotto il dominio di re Thranduil, padre di Legolas, è situata a est delle montagne Nebbiose, e veniva anticamente detta Eryn Galen, cioè "Boscoverde il Grande". La foresta era un tempo un luogo paradisiaco: abitata soltanto da animali ed Elfi, che la proteggevano e custodivano con il più grande amore, ma lentamente sul bosco calarono ombre cupe e già a metà della Terza Era la foresta era infestata da Orchi, Goblin, Lupi mannari e altre creature malvagie; infatti il signore oscuro Sauron era tornato.

";i:4;s:833:"

3. Montagne nebbiose / Hithaeglir


E' la più grande catena montuosa della Terra di Mezzo. Il grande Regno Nanesco di Khazad-dûm si trovava una volta sotto le Montagne Nebbiose, ma il risveglio del Balrog (il Flagello di Durin) ne causò l’abbandono, benché Orchi ed altre creature venissero a vivere sotto le Montagne Nebbiose.

Lontano su nebbiosi monti gelati in antri oscuri e desolati / Partir dobbiamo, l'alba scortiamo per ritrovare gli ori incantati / Ruggenti pini sulle vette dei venti il pianto nella notte / Il fuoco ardeva / fiamme spargeva / alberi accesi torce di luce. [Il canto dei nani]

";i:5;s:1274:"

4. Pontelagolungo / Esgaroth


In Lo Hobbit, la Compagnia dei Nani, prigioniera di Thranduil, re degli elfi silvani di Bosco Atro, fugge dal reame elfico all'interno dei barili vuoti che contenevano i viveri per le cucine del palazzo reale. I barili vengono gettati nel Fiume Selva dove raggiungono il Lago Lungo e Esgaroth. I Nani e Bilbo escono dai barili e vengono accolti calorosamente dagli Uomini di Pontelagolungo. Il Governatore della città fornisce loro un alloggio e successivamente pony e provviste per il loro viaggio verso la Montagna Solitaria.


5. Montagna Solitaria / Erebor


La Montagna Solitaria è una grande montagna isolata nell'estremo nord-est della Terra di Mezzo, da cui nasce il fiume Flutti. Thráin I il Vecchio, fuggito da Moria dopo l'avvento del Balrog, fondò il regno sotto la Montagna, che fu però abbandonato da Thorin I che si trasferì alle Montagne Grigie. Dopo che i draghi cacciarono i Nani dalle Montagne Grigie, Thror figlio di Dáin I tornò alla Montagna Solitaria nel Rhovanion e qui fondò un prospero regno destinato a durare sino all'avvento del drago Smaug, che cacciò i Nani dalle loro dimore.

";i:6;s:346:"

6. Gran Burrone / Imladris / Rivendell


La sua casa era perfetta, che vi piacesse il cibo, o il sonno, o il lavoro, o i racconti, o il canto, o che preferiste soltanto star seduti a pensare, o anche se amaste una piacevole combinazione di tutte queste cose. In quella valle il male non era mai penetrato.

";i:7;s:645:"

7. Minas Tirith / Minas Anor / Gondor


Era la capitale del regno di Gondor nella Terza e Quarta era della Terra di Mezzo. Originariamente nota come Minas Anor (La “Torre del sole”), ha sostituito la città (Poi rovina della cittá e palizzata di Gondor) Osgiliath come nuova capitale di Gondor. Quando il nemico cominciò a prendere forma di nuovo Minas Anor fu rinominata Minas Tirith (“Torre di guardia”). La città è stata anche chiamata “Città Bianca”, come il cortile nella parte anteriore della Cittadella che conteneva l’Albero Bianco, e anche conosciuta come “Città dei re”.

";i:8;s:426:"

8. Isengard / Angrenost / Fortezza di Ferro


Nella Valle dello Stregone, ai piedi del braccio della montagna, da anni e anni s’innalzava l’antica dimora chiamata Isengard dagli Uomini. In parte era stata creata dalla formazione del monte, ma gli Uomini dell’Ovesturia vi avevano compiuto opere imponenti, e Saruman, che viveva lì ormai da molto tempo, non era rimasto inattivo.

";i:9;s:226:"

9. Mordor / Terra dell'Ombra


Cenere, cenere e polvere e sete troverete; e pozzi, pozzi, pozzi, ed Orchetti, migliaia di Orchetti. Cari Hobbit non devono andare in quei posti. (Gollum)

";i:10;s:356:"

10. Monte Fato / Orodruin / Montagna di fuoco


Lontano, ad almeno quaranta miglia di distanza, videro il Monte Fato, la base immersa nella cenere e l’alto cono imponente avvolto dalle nubi. I suoi incendi si erano calmati, ed esso ne covava le ceneri ardenti, minaccioso e pericoloso come una belva addormentata.

";i:11;s:340:"

11. Il fosso di Helm


…dal lato opposto della Vallata Ovestfalda, si trovava una verde conca, una grande baia nelle montagne, che penetrava fra i colli tramite una gola. Gli abitanti di quella contrada la chiamavano il Fosso di Helm, dal nome di un eroe di antiche guerre che vi si era rifugiato.

";i:12;s:296:"

12. Miniere di Moria / Khazad Dum


Oscura è l’acqua del Kheled-zâram e gelide le sorgive di Kibil-nala, ma splendidi erano i saloni dalle mille colonne a Khazad-dum nei Tempi Remoti prima della caduta dei potenti re della roccia profonda. (Galadriel)

";i:13;s:324:"

13. Lorien / Lothlorien


A Lórien le cose del passato vivevano ancora. Il male vi era stato visto e udito, e il dolore più volte provato; gli Elfi temevano e diffidavano del resto del mondo: i lupi ululavano ai margini del bosco: ma sulla terra di Lórien non vi era alcuna ombra.

";i:14;s:578:"

14. Villaggio di Brea / Il puledro impennato


Il villaggio di Brea comprendeva all’incirca cento case di pietra della Gente alta, la maggior parte delle quali situata al di sopra della Via, sul fianco della collina, e con le finestre rivolte verso ovest. Da quella parte vi era un profondo burrone che, partendo dalle falde del colle, tracciava un grande semicerchio, e la cui parte interna era chiusa da una fitta siepe. La strada lo attraversava su di un cavalcavia e, nel punto ove sbucava la siepe, era sbarrata da un grande cancello.

";}}

  • shares
  • Mail