Khumba – Cercasi strisce disperatamente: trailer italiano, poster, clip e foto del film d'animazione sudafricano

Khumba – Cercasi strisce disperatamente: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film d'animazione che uscirà in Italia il 6 febbraio 2014.

Khumba – Cercasi strisce disperatamente trailer italiano, poster, clip e foto del film d'animazione sudafricano (30)

Disponibili un trailer e due clip in italiano, una locandina ufficiale e 28 immagini per Khumba – Cercasi strisce disperatamente, il nuovo film di animazione sudafricano dagli stessi produttori dello splendido Zambezia.

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dallo splendido lavoro fatto dallo studio d'animazione sudafricano Triggerfish con il lungometraggio d'esordio Zambezia e questa opera seconda sembra visivamente all'altezza del suo predecessore e aggiunge spessore narrativo trattando due tematiche molto delicate come la diversità e la superstizione, quest'ultima una vera piaga per alcune zone del continente africano in cui spesso sono i bambini a farne le spese.

Protagonista della storia è Khumba, una zebra che nasce con il corpo per metà senza strisce. Quando alla sua diversità viene data la colpa della siccità che colpisce il branco, Khumba decide di abbandonare i suoi cari per partire alla ricerca di una fonte magica che gli permetterà di avere strisce su tutto il corpo ed essere finalmente uguale a tutti gli altri. Nel viaggio verso la fonte, Khumba può contare sul supporto di un’improbabile coppia composta da un vanitoso struzzo e una materna femmina di gnu, ma dovrà vedersela con il temibile Phango, il leopardo che terrorizza tutti gli animali del grande deserto di Karoo. Divertente fiaba sulla diversità e sulla forza dell’amicizia, Khumba mostra tutti i colori e il ritmo del Sudafrica che fanno da sfondo al tenerissimo racconto.

Note del regista Anthony Silverston:

Khumba è la storia della crescita e della conquista della maturità da parte di una zebra alla ricerca delle “strisce perdute”, metafora dell’accettazione del branco, anche se in realtà il suo è un viaggio verso la conoscenza e l’accettazione di sé. “Quante strisce ci vogliono per fare una zebra intera?” È questa la domanda al centro della ricerca di Khumba. Se - come implica la domanda dell’antilope guaritrice - Khumba continua a concentrarsi solo su questa differenza, quando comincerà ad accettarsi e a volersi bene? Il nome “Khumba” viene dalle lingue isiZulu e isiXhosa; il suo significato è “pelle”. In effetti, Khumba è riconoscibile proprio dalle strisce sulla pelle. Khumba vorrebbe avere le strisce su tutto il corpo, e quindi vorrebbe essere diverso da com’è, mentre invece dovrebbe imparare ad accettare le sue differenze. È proprio la sua differenza, però, a isolarlo dal resto del branco, e solo quando inizierà a considerarla come una cosa positiva, potrà guardare se stesso e trovare il coraggio di aiutare e salvare tutti gli altri animali del Karoo. Khumba è cominciata, per me, come una storia personale, poi ho capito che i temi trattati sono in realtà universali. Quando parlavo di questa storia con le altre persone, bastava che dicessi “È la storia di una zebra che ha solo metà strisce sul corpo…” per farli entrare in empatia con il personaggio - bastava sapere che era diverso, che non si sentiva a proprio agio nel branco. Penso che questo derivi dal fatto che molti di noi, nella vita, si trovano ad affrontare una grande sfida: quella di stare bene nella propria pelle. C’è sempre qualcosa di noi che vorremmo cambiare - dal punto di vista fisico o interiore - quindi cresciamo con l’idea che se non fosse per quella cosa in particolare, la nostra vita sarebbe più facile, e tutto andrebbe molto meglio. Tuttavia, nel momento in cui capiamo che ci sono cose che possiamo cambiare e cose che dobbiamo semplicemente accettare - o addirittura accogliere - ci rendiamo conto che, forse, è proprio quella cosa con cui abbiamo combattuto tutta la vita, che ci ha aiutato a formarci… in modo positivo. In una fase cruciale dello sviluppo della sceneggiatura, ho capito che la ricerca di Khumba era la mia stessa ricerca e che, come Khumba, dovevo accettare le mie differenze. In fondo, se non fosse stato per le battaglie che ho combattuto nella vita, la storia di Khumba non esisterebbe nemmeno! Ma oggi, questa non è più soltanto la mia storia. È stato un grande onore collaborare con il team di Triggerfish quando ci siamo imbarcati in questa fantastica avventura, creando un mondo fantastico, pieno di personaggi indimenticabili – e adesso non vedo l’ora di condividere questo viaggio con il pubblico di tutto il mondo. Dopo tutto, messi da parte i temi esistenziali, lo scopo principale era creare un film d’animazione e di intrattenimento che incoraggi i bambini non solo ad essere tolleranti, ma anche a credere nelle differenze: di razza, religione, cultura, classe sociale o orientamento sessuale.

Khumba – Cercasi strisce disperatamente: locandina italiana e 28 foto del film d'animazione sudafricano

     Khumba – Cercasi strisce disperatamente: locandina italiana e 28 foto del film d'animazione sudafricano   Khumba – Cercasi strisce disperatamente: locandina italiana e 28 foto del film d'animazione sudafricano

  • shares
  • Mail