The Avengers: le recensioni dall'Italia e dall'Estero

the_avengers_iron_man

Avete visto The Avengers? Vi è piaciuto? Avete votato il vostro vendicatore preferito? Siete d'accordo con la nostra recensione? Oggi vi propongo i commenti di altri critici, dal web e dalla carta stampata. Il film ha ricevuto delle belle recensioni su RottenTomatoes, pensate che il Tomatometer è (mentre scrivo) al 97%. Ma leggiamo insieme qualche stralcio.

    Christy Lemire - Associated Press: Il dialogo brilla di luminosità come gli effetti speciali.

    Todd McCarthy - Hollywood Reporter: Joss Whedon ha un talento straordinario nel portare equilibrio a questo circo sovrumano.

    Siobhan Synnot - Scotsman: Josh Whedon ha messo insieme un film d'azione di divertimento e spettacolo.

    Thomas Caldwell - Cinema Autopsy: The Avengers è un buon film di Joss Whedon e un ottimo film Marvel.

    Paul Verhoeven - The Vine: The Avengers è uno dei più grandi film di supereroi mai realizzato. E' intelligente, veloce, divertente.


the_avengers_bruce_banner_tony_stark

    Adam Bub - MovieFIX: E' qualcosa di straordinario: un film di supereroi che diverte, emoziona, esplode, e prende anche il tempo di esaminare se stesso e il mondo in cui viviamo.

    Eric Goldman - IGN Movies: C'è voluto quasi mezzo secolo per farlo accadere sullo schermo, ma ne è valsa la pena aspettare.

    Tim Grierson - Screen International: Anche se è troppo lungo e inevitabilmente gravato dalla necessità di destreggiarsi tra tanti protagonisti, il film è divertente e robusto e riesce a mantenere un piacevole spirito giocoso.

    Christopher Tookey - Daily Mail [UK]: Whedon ha realizzato un prodotto altamente commerciale e divertente. Non solo i fanboys lo ameranno.

the_avengers_FOTO_FILM

    Maurizio Acerbi - Il Giornale: Su The Avengers, del resto, si punta forte perché è senza dubbio il miglior film nato da personaggi Marvel, grazie ad un mix azzeccato di umorismo ed azione, pur con qualche lungaggine di troppo che finisce, in parte, per mortificare il risultato finale.

    Maurizio Porro - Il corriere della sera: Paghi uno e li prendi tutti, i super eroi della gloriosa Marvel (…) Ma prima di scatenare effetti speciali in 2D-3D parlano troppo senza dire cose memorabili. Una rimpatriata con un filo di humour ma come sempre senza misura: modo costoso per rivitalizzare il fantasy che, scusi Brecht, ma ha sempre bisogno di eroi.

    Valerio Caprara - Il Mattino: Scrivendo di “The Avengers”, punta di diamante dei Marvel Studios, sappiamo di perdere una fetta dei nostri lettori. Come anche di farci puntare addosso i laser della sterminata legione dei cultori dei fumetti della mitica casa editrice (...) Però, se la critica ha ancora un senso, sarebbe bello riuscire a favorire una commistione e convincere le cine-élites a concedersi una seduta di clamoroso spettacolo e spudorato divertimento. Anche perché, è meglio dirlo subito, crediamo che dentro la “grossolana” ricetta si nascondano suggestioni intelligenti e sarcastiche, una tecnica narrativa non solo cosmetica e una serie di riferimenti allo stato delle cose del mondo più significativi di quelli abitualmente dispensati dal chiacchiericcio mediatico (...)

    Fabio Ferzetti - Il Messaggero: (...) E' arrivato il super film dei super eroi. Risultato? Normale. Joss Whedon, sceneggiatore tv noto per ironie metatestuali, gioca sul divismo del superomismo, riempie la pellicola di battutine (troppe), disegna malvagi non memorabili e scade nel sentimentalismo più truce e falso, quando smette di ridacchiare per fare epica seriosa (...)

    Alessandra Levantesi Kezich - La Stampa: (...) Ambientazione, sfoggio di super poteri, scene di lotta, esplosioni, catastrofi: i valori produttivi sono impeccabili, il ritmo incalzante, le battute spiritose, gli interpreti in forma. Un critico Usa ha previsto che per gli eroi Marvel il botteghino sarà Mervelous.

A quale recensione vi sentite più vicini?

  • shares
  • Mail