Venezia 2012: Leone d’Oro alla carriera a Francesco Rosi

A novembre il regista de Il caso Mattei compirà 90’anni: verrà festeggiato al Lido con il Leone d’oro alla carriera di Venezia 2012.


Sarà ancora una volta italiano il prossimo Leone d’Oro alla carriera, dopo quello assegnato l’anno scorso a Marco Bellocchio. La 69. Mostra del cinema di Venezia, infatti, assegnerà il premio a Francesco Rosi. Come sempre la decisione è stata presa dal Cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore artistico, Alberto Barbera, qui al suo primo anno di lavoro dopo l’esperienza dei primi anni 2000. Queste le dichiarazioni del regista:

Sono onorato e molto felice di ricevere questo riconoscimento estremamente prestigioso, che è stato attribuito in precedenza a tanti grandi autori che amo e ammiro. Ringrazio il Presidente della Biennale Paolo Baratta e il Direttore della Mostra del Cinema Alberto Barbera per aver voluto ricordare il mio contributo al cinema italiano e all’arte cinematografica in generale.

Considerato autore simbolo e innovatore del cinema italiano di impegno civile, con film quali Le mani sulla città, Leone d’oro alla Mostra di Venezia nel 1963, Il caso Mattei, Palma d’oro a Cannes nel 1972, e Salvatore Giuliano, Orso d’argento a Berlino nel 1961, Rosi compirà 90’anni a novembre.

Il Leone d’Oro è quindi anche un’occasione per festeggiarlo per bene. Il premio gli verrà assegnato venerdì 31 agosto, in occasione della proiezione della copia restaurata del suo capolavoro Il caso Mattei, restauro realizzato dalla Film Foundation di Martin Scorsese, con il sostegno di Gucci. Rosi, tra l’altro, ha ricevuto nel 2010 il Pardo d’Oro alla carriera a Locarno.

Fonte: comunicato La Biennale – Foto: TM News

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →