Prima Harry Potter poi il satanismo

La Chiesa non ama Harry Potter, questo si sa. Pensate che Don Gabriele Amorth, presidente dell’Associazione Internazionale degli Esorcisti ed esorcista ufficiale della diocesi di Roma, l’anno scorso ha dichiarato: “Si inizia con Harry Potter, che si presenta come un mago piacevole, ma si finisce col demonio. La firma del diavolo si trova chiaramente all’interno

di carla

Chiesa_contro_harry_potter

La Chiesa non ama Harry Potter, questo si sa. Pensate che Don Gabriele Amorth, presidente dell’Associazione Internazionale degli Esorcisti ed esorcista ufficiale della diocesi di Roma, l’anno scorso ha dichiarato: “Si inizia con Harry Potter, che si presenta come un mago piacevole, ma si finisce col demonio. La firma del diavolo si trova chiaramente all’interno di questi libri, leggendo Harry Potter, un bambino piccolo sarà attirato verso la magia e da lì il passo è breve verso il satanismo e il demonio”.

Nel 2003 era accaduto un fatto increscioso. Un gruppo religioso aveva spaventato alcuni bambini in coda davanti a una libreria che volevano solo comperare un libro del maghetto. Il gruppo della Victory Chapel urlava ai bambini frasi come: “I libri di Harry Potter sono opera del demonio!”.

Il Reverendo Gary Basham ha poi dichiarato: “Li abbiamo spaventati solo per il loro bene, per evitare che finiscano all’inferno. La nostra è stata una protesta pacifica contro la stregoneria e la magia e i libri di Harry Potter ne sono pieni. La Bibbia dice che i bambini devono essere allevati secondo i dettami del Signore e anche il Nuovo Testamento si pronuncia contro la magia”. Besham, che non ha mai letto un libro di Harry Potter, è convinto anche che Rowling sia una strega e che i romanzi siano un modo per promuovere la sua magia nel mondo.

Trovate altre notizie di questo tipo su Novena, nella pagina dedicata ad Harry Potter. Del resto, non stupitevi, ma anche Marilyn Manson è contro Harry Potter. Come la mettiamo?

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Harry Potter

Tutto su Harry Potter →