• Film

Horror news: primo poster per Phantasm 5 e annunciato Tucker and Dale vs. Evil 2

Horror news dagli States da dove arriva un primo teaser poster per “Phantasm 5” e l’annuncio di un sequel per la comedy-horror “Tucker and Dale vs. Evil”.

Dal sito Bloody Disgusting arriva il primo teaser poster ufficiale dell’annunciato Phantasm 5: Ravager, sequel horror che vedrà di nuovo al timone il regista Don Coscarelli e il ritorno dei protagonisti dell’originale, gli attori Reggie Bannister e Angus Scrimm, quest’ultimo interprete di uno dei più memorabili boogeyman di sempre, il demoniaco becchino Tall Man (L’uomo alto).

Per chi non conoscesse il franchise stiamo parlando di uno dei cult low-budget più amati dai patiti di cinema horror prodotto, scritto e diretto nel 1979 da Coscarelli e uscito in Italia con il titolo Fantasmi.

Il film del ’79 ha fruito di tre sequel: Fantasmi 2 (1988), Fantasmi 3 – Lord of the Dead (1994), Phantasm 4: Oblivion (1998) ed è dal 2008 che si parla di questo quinto capitolo più volte annunciato e ripetutamente rinviato.

Il film originale narrava di un ragazzo che scopre un inquietante traffico di salme in un cimitero, divenuto base di un complotto sovrannaturale ordito da un demoniaco becchino (Angus Scrimm) che trasforma i cadaveri in deformi schiavi. Questo inquietante figuro noto solo come “Tall Man” controlla l’accesso ad un portale collegato a una dimensione demoniaca punto di approdo dei cadaveri “trattati”.

Dal sito Fearnet arriva invece la conferma che Tucker and Dale vs. Evil, la comedy-horror canadese del 2010 diretta da Eli Craig avrà un sequel, ad annunciarlo durante un panel di un evento horror in quel di Cincinnati i due protagonisti del film originale Alan Tudyk e Tyler Labine.

Putroppo il pluripremiato film di Craig, un vero gioiello paragonabile a L’alba dei morti dementi, è uno dei molti horror snobbati dalla distribuzione italiana e la sua brillante impronta comedy, l’utilzzo della parodia per ribaltare i clichè del genere slasher e le spassose digressioni splatter non sono bastate neanche per un rilascio in home-video, una mancanza imperdonabile che speriamo venga al più presto presto colmata.

I Video di Cineblog