La questione di Venerdì 13 remake: chi è Jason?

Brad Fuller e Andrew Form hanno iniziato a raccontare qualcosa riguardo il remake (o è il caso di parlare anche in questo caso, come in quello del nostro Notte prima degli esami: oggi, di newquel?) di Venerdì 13. Innanzitutto il film non sarà un semplice collage del Meglio di Jason Voorhees, ma avrà all'interno le situazioni che sono piaciute di più ai due produttori nella serie, soprattutto per quanto riguarda la prima trilogia.

Innanzitutto Jason indosserà la classica maschera da hockey. Gran novità!, starete dicendo: ma volendo fare un giochetto alla Scream, credo che molti di voi, rispondendo alla domanda "Cosa indossa Jason nei primi due capitoli?", verrebbero uccisi subito. Perchè il nostro indossa la classica maschera solo dal terzo capitolo (Weekend di terrore), dopo averla presa ad una delle sue vittime (il ragazzo ciccione che amava fare gli scherzi e finisce con un bel taglio sulla gola). Nel remake, però, Jason prenderà questa maschera in una maniera diversa, che ovviamente i due produttori non dicono...
Ritornerà, tra l'altro, il protagonista dei capitoli 4, 5 e 6, ossia Tommy Jarvis, interpretato nel quarto capitolo (Venerdì 13: capitolo finale) da Corey Feldman.

I due poi si sono posti altre questioni da affrontare: da dove viene Jason, perchè uccide, e perchè proprio Crystal Lake. Beh, oddio, se non hanno un'idea geniale è meglio che si ripassino immediatamente i primi due capitoli della saga (Venerdì 13 e L'assassino ti siede accanto) e in fretta...!

Ma la questione forse più spinosa è un'altra. Perchè se ovviamente già si discute sui nuovi modi con cui Jason truciderà le giovani pollastre, sulla quantità di nudo da inserire nel film (ormai un classico della serie) e su come sarà la nuova Crystal Lake, salta fuori anche la questione del sovrannaturale. Jason, in fin dei conti, cos'è? E' un demone? E' sovrannaturale? Seguiteci e forse lo scoprirete.

Fonte: Bloody Disgusting

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: