Sir Alfred Hitchcock: 10 film per festeggiare 115 anni del maestro del brivido

Viaggio in 10 capolavori di Alfred Hitchcock per festeggiare 115 anni dalla nascita del maestro del brivido.

Anche se è scomparso da quasi 35 anni, un maestro del brivido come Alfred Hitchcock resta un punto di riferimento immortale per la settima arte (anche come comparsa), e la Universal Pictures, dopo averlo ricordato con 14 capolavori restaurati in mostra al Palazzo Reale di Milano, torna a festeggiarlo a 115 anni dalla nascita, con una speciale programmazione a prova di distanze sul canale Studio Universal del bouquet Mediaset Premium. 

Una rassegna dedicata a celebri capolavori come Caccia al ladro (1955), Psyco (1960) Gli Uccelli (1963), Il sipario strappato (1966), Topaz (1969), programmati per tutto il mese di agosto, anticipati dal Focus esclusivo "Hitchcock e le donne", mentre il ciclo Lost & Found il 25 agosto porta per la prima volta sul piccolo schermo la versione restaurata de "Il pensionante - Una storia della nebbia di Londra", film muto del 1927, che il regista stesso considera il suo "primo vero film" ed è conosciuto anche con il nome de L'inquilino. Il tutto chiuso dalla maratona di domenica 31 dalle ore 09.35 alle 20.30. Un viaggio per un genio agile ed eclettico omaggiato da questa ironica foto che arriva dalla dimensione social di Facebook.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

«La signora scompare, Notorious - L'amante perduta, La finestra sul cortile, sarebbero bastati ad assicurare la gloria di qualsiasi regista, ma anche aggiungendo Il club dei 39, Rebecca, Il sospetto, L'ombra del dubbio, L'altro uomo, L'uomo che sapeva troppo, Intrigo internazionale, Psyco, Gli uccelli, Marnie, non avrete enumerato che la quarta parte di una filmografia abbagliante, la più ricca e la più completa tra quelle dei registi che hanno debuttato negli anni venti, cioè con il cinema muto.» - François Truffaut, Il piacere degli occhi, p. 61.

Ovviamente i capolavori della filmografia cinematografica di Sir Alfred Hitchcock sono molti di più, spaventosamente avvincenti ma anche romantici come Notorius, quindi pur trovandoci in sintonia con François Truffaut, per quando la selezione resti difficile e La donna che visse due volte vertiginoso, i nostri festeggiamenti si estendono ad una classifica di 10 film, con un viaggio da brivido per rinfrescare queste giornate estive, visto che

"i film non sono messaggi da spedire, ma fette di torta da mangiare" - Hitchcock

Psyco(1960)

Vertigo - La donna che visse due volte (1958)


Vertigo al cinema solo il 21-22-23 ottobre! from QMI on Vimeo.

La finestra sul cortile (Rear Window, 1954)

Intrigo Internazionale (North by Northwest, 1959)

Notorious - L'amante perduta (1946)

La signora scompare (The Lady Vanishes, 1938)

Rebecca - La prima moglie (Rebecca, 1940)

Nodo alla gola (Rope, 1948)

Gli Uccelli (1963)

L'altro uomo - Delitto per delitto (Strangers on a Train, 1951)

Una classifica per niente esaustiva, che già cambierei all'infinito per introdurre tutto quello che è rimasto fuori, ma arricchisco volentieri con la splendida infografica realizzata dal Guardian per celebrare temi e ossessioni ricorrenti nei film del maestro, dalle cadute mortali ai protagonisti maschili, passando per le donne bionde o le madri cattive … buon viaggio

hitch_10 copy4

  • shares
  • Mail