• Film

Neil Armstrong biopic: alla regia Damien Chazelle di Whiplash

Due anni dopo la sua morte il ‘primo uomo sulla Luna’ diventa cinema grazie all’immancabile biopic

Trionfatore al Sundance Film Festival e visto anche al Festival di Cannes, Whiplash di Damien Chazelle è stata innegabilmente una delle sorprese ‘indipendenti’ di questa stagione cinematografica. C’è chi giura che potremmo ritrovarcelo persino agli Oscar, per un film al momento senza distribuzione italiana. Inspiegabilmente, vista la marea di critiche positive ricevute. 29 anni appena, Chazelle è al momento ad un passo dal tornare sul set grazie al drama-musical La La Land, che lo vedrà ritrovare Miles Teller, ma nel frattempo guarda al futuro. Tanto da pianificarlo minuziosamente.

Il giovane Damien ha infatti messo le mani sopra un progetto assai ambizioso. Ovvero il biopic su Neil Armstrong, basato sul libro ‘First Man: A Life of Neil A. Armstrong‘ scritto da James Hansen. Josh Singer (The Fifth Estate) adatterà il tutto, fatto strano visto e considerato che Chazelle nasce proprio come sceneggiatore.

Primo uomo a posare piede sulla Luna il 20 luglio 1969, Armstrong è morto nel 2012, all’età di 82 anni. Bisognerà capire ‘dove’ vorrà andare a parare questo biopic, concentrandosi tanto sull’astronauta Neil quanto sull’uomo. Prima di volare nello Spazio, ad esempio, Armstrong fu ufficiale nella United States Navy e partecipò alla Guerra di Corea. Al ritorno sulla Terra gli fu conferita la Medaglia presidenziale della libertà dal presidente Richard Nixon. Ricevette inoltre la Congressional Space Medal of Honor nel 1978 da Jimmy Carter e la Medaglia d’oro del Congresso nel 2009.

Prima di mettere mano a Neil, come detto, Chazelle dovrà comunque girare La La Land, titolo da lui sceneggiato che vedrà Emma Watson protagonista assoluta.

Fonte: Collider