Stasera in tv: "Dark Shadows" su Italia 1

Itali 1 stasera propone "Dark Shadows", commedia horror del 2012 diretta da Tim Burton e interpretata da Johnny Depp, Eva Green, Michelle Pfeiffer, Jonny Lee Miller ed Helena Bonham Carter.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Johnny Depp: Barnabas Collins
Eva Green: Angelique Bouchard
Michelle Pfeiffer: Elizabeth Collins Stoddard
Jonny Lee Miller: Roger Collins
Chloë Moretz: Carolyn Stoddard
Gulliver McGrath: David Collins
Helena Bonham Carter: Dr. Julia Hoffman
Jackie Earle Haley: Willie Loomis
Bella Heathcote: Victoria Winters/Josette duPres
Christopher Lee: Bill Malloy
William Hope: sceriffo Bill
Alice Cooper: sé stesso
Ray Shirley: Mrs. Johnson
Ivan Kaye: Joshua Collins
Susanna Cappellaro: Naomi Collins
Josephine Butler: mamma di David
Shane Rimmer: consigliere

Doppiatori italiani

Fabio Boccanera: Barnabas Collins
Domitilla D'Amico: Angelique Bouchard
Emanuela Rossi: Elizabeth Collins Stoddard
Christian Iansante: Roger Collins
Lilian Caputo: Carolyn Stoddard
Andrea Di Maggio: David Collins
Claudia Razzi: Dr. Julia Hoffman
Gaetano Varcasia: Willie Loomis
Gemma Donati: Victoria Winters / Josette duPres
Omero Antonutti: Bill Malloy
Gerolamo Alchieri: sceriffo Bill
Sandro Pellegrini: consigliere

 

La trama


Stasera in tv su Italia 1 Dark Shadows di Tim Burton (4)

 

Nel 1750, Joshua e Naomi Collins, insieme al figlioletto Barnabas, salpano dall’Inghilterra in cerca di una nuova vita negli Stati Uniti, dove riescono a costruirsi un impero nel campo della pesca nella città costiera del Maine che prenderà il nome dal loro cognome: Collinsport.

Due decenni dopo Barnabas (Johnny Depp) ha il mondo ai suoi piedi. Signore della tenuta Collinwood Manor, Barnabas è ricco, potente ed è un vero playboy...ma compie l'errore fatale di innamorarsi dell’affascinante Josette DuPres (Bella Heathcote) e di infrangere il cuore di Angelique Bouchard (Eva Green). Angelique è una strega vera e propria e gli assegna un destino peggiore della morte: lo trasforma in vampiro e lo fa seppellire...vivo.

Dopo circa duecento anni, la tomba di Barnabas viene inavvertitamente aperta liberando il vampiro nel mondo molto diverso dell’anno 1972, uno straniero in un mondo totalmente sconosciuto. Barnabas fa ritorno a Collinwood Manor e scopre che la sua casa un tempo fastosa, è andata in rovina, e che gli eredi della sua eccentrica famiglia non se la sono cavata molto meglio, ognuno con i propri segreti oscuri.

La matriarca di famiglia Elizabeth Collins Stoddard (Michelle Pfeiffer) è la persona che Barnabas sceglie come depositaria della verità riguardo alla sua identità. Ma il suo comportamento particolare ed anacronistico suscita immediatamente dei sospetti nella psichiatra di famiglia, la dottoressa Julia Hoffman (Helena Bonham Carter), che non riesce nemmeno ad immaginare di quali problemi si tratti realmente. Mentre Barnabas cerca di ripristinare l’antico splendore del nome di famiglia, c’è qualcosa che si frappone al suo scopo: l’abitante principale di Collinsport, che risponde al nome di Angie...e che assomiglia sorprendentemente ad una conoscenza molto vecchia di Barnabas Collins.

Nella tenuta di Collinwood Manor risiedono anche l’inutile fratello di Elizabeth, Roger Collins (Jonny Lee Miller), la ribelle figlia adolescente di Elizabeth, Carolyn Stoddard (Chloe Grace Moretz) ed il precoce figlio di Roger, David Collins (Gully McGrath) di 10 anni. Il longanime custode di Collinwood Manor è Willie Loomis, (Jackie Earle Haley), e la nuova persona di servizio dei Collins è la tata di David, Victoria Winters (Bella Heathcote), che, misteriosamente, è identica all’unico amore della vita di Barnabas, Josette.

 

Il nostro commento


Stasera in tv su Italia 1 Dark Shadows di Tim Burton (3)

 

Con Dark Shadows il Tim Burton di Edward mani di forbice, Ed Wood e Big Fish sembra più che mai lontano, certo questa nuova fase indecisa tra gotico e faceto senza dubbio diverte, ma se nel suggestivo prologo le reminiscenze burtoniane sono forti e promettono un ritorno al passato, con l’evolversi della vicenda e l’inoltrarsi nei territori del kitsch, degli anni ’70 e della comedy il film perde in più di un’occasione la bussola tra compiaciuti sberleffi alla saga di Twilight, omaggi all’iconico conte Orlok, non solo quello di Max Schreck ma anche quello strepitoso di Willem Dafoe ne L’ombra del vampiro e una serie infinita di citazioni che vanno da La Famiglia Addams al grottesco La morte ti fa bella di Robert Zemeckis, arrivando all’autocitazione con La sposa cadavere.

Il film intriga nella sua confezione sfarzosa e curatissima che include un cast di alto profilo di cui segnaliamo una cattivissima e fascinosa Eva Green che ribadisce, se ce ne fosse ancora il bisogno, che i personaggi malvagi sono i più interessanti e divertenti da caratterizzare e un Johnny Depp che sotto tonnellate di make-up sfoggia una mimica sorprendentemente efficace, che ci ha fatto archiviare definitivamente la spiritata e a tratti imbarazzante performance del suo "Cappellaio matto".

Dark Shadows senza dubbio non manca di momenti spassosi che intratterranno a dovere una platea piuttosto eterogenea per gusti ed età, di sontuose scenografie e costumi gradevolmente kitsch, di colori e suggestioni a cui Burton ci ha abituati e con cui ci ha affascinato nel corso degli anni, ma in questo caso ci sono elementi tipici e in qualche modo imprescindibili che latitano, l’elemento del freak emarginato e in qualche modo straniato impersonato da Deep assurge a ritmi da sit-com, la famiglia Collins è di uno stramboide pericolosamente addomesticato, nonostante Eva Green sia strepitosa non c’è un vero elemento di rottura, un personaggio alla Beetlejuice, esempio calzante visto l’imperante tono comedy dell’operazione, che evochi macabro disgusto e inneggi con vigore al politicamente scorretto ed esalti di contro una poetica della diversità.

Premesso ciò Dark Shadows resta di fatto un gradevolissimo divertissement che gioca e ironizza con l’inflazionatissimo filone vampiresco con un azzeccato gusto retrò e un giocoso sperimentare. Tutto quindi sarebbe perfetto se dovessimo fermarci alla fascinosa confezione, un paio di carismatici protagonisti e più di qualche gag riuscita, ma non possiamo dimenticare il background di un regista che è anche un artista nel senso più ampio e creativo del termine, che ha saputo creare un proprio stile di riferimento, quindi non ci sembra onesto nascondere limiti evidenti che rendono l'operazione gradevole, ma di certo non memorabile.

 

Curiosità


Stasera in tv su Italia 1 Dark Shadows di Tim Burton (7)

  •  La sceneggiatura è di Seth Grahame-Smith (Orgoglio e Pregiudizio e Zombie) e si basa sull’omonima soap-opera anni sessanta creata da Dan Curtis.

  • Questo è l'ottavo film di Tim Burton con Johnny Depp, il suo settimo film con Helena Bonham Carter, il suo quinto film con Christopher Lee e il suo secondo film con Michelle Pfeiffer (la Pfeiffer aveva recitato in Batman - Il ritorno 20 anni prima).

  • Eva Green fa un'apparizione come la madre di Angelique nel prologo.

  • Quando Michelle Pfeiffer ha sentito parlare di un adattamento di Dark Shadows ha chiamato Tim Burton per chiedergli una parte nel film, cosa che fa raramente.

  • Per prepararsi per il ruolo di Barnabas Collins, Johnny Depp ha intrapreso un regime di perdita di peso e una dieta di tè verde e frutta a basso contenuto di zucchero portando il suo peso fino a 63 Kg.

  • La scena in cui Barnabas si avvicina Collinwood nel 1972 è una copia esatta dela prima scena di Barnabas in La casa dei vampiri (1970),

  • Tim Burton, Johnny Depp e Michelle Pfeiffer sono fan dell'originale Dark Shadows (1966).

  • Questo è il terzo adattamento cinematografico di Dark Shadows (1966) dopo La casa dei vampiri (1970) e La casa delle ombre maledette (1971).

  • Il film è ambientato nel 1972, un anno dopo che la serie Dark Shadows si è conclusa.

  • Alice Cooper che fa un cameo nel film è stato trasformato in una versione più giovane di se stesso attraverso un attento uso di make-up e illuminazione. Nessun intervento in CG è stato necessario.

  • Il tono comico del film non è piaciuto ai fan di lunga data della serie tv originale che era molto più cupa e seriosa.

  • Il film costato 150 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 245.


 

la colonna sonora


Stasera in tv su Italia 1 Dark Shadows di Tim Burton (5)

  • Le musiche originali sono di Danny Elfman (Alice in Wonderland, Batman) collaboratore di lunga data del regista Tim Burton.

  • La colonna sonora include brani di Iggy Pop, Alice Cooper, Doovan, T-Rex e e The Carpenters.


 

Stasera in tv su Italia 1 Dark Shadows di Tim Burton (1)

TRACK LISTINGS:

1. Nights In White Satin - The Moody Blues
2. Dark Shadows (Prologue) - Danny Elfman
3. I'm Sick Of You - Iggy Pop
4. Season Of The Witch - Donovan
5. Top Of The World - The Carpenters
6. Bang A Gong (Get It On) - T-Rex
7. No More Mr. Nice Guy - Alice Cooper
8. Ballad Of Dwight Fry - Alice Cooper
9. The End? - Danny Elfman
10. The Joker - Johnny Depp

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail