• Film

Polemiche sulla Warner: il trailer di Gangster Squad abbinato alle copie di The Dark Knight Rises

Un violento trailer abbinato alle copie di The Dark Knight Rises scatena la polemica.

Una storiaccia di decisionismo ‘manageriale’ che ha del clamoroso. A scoprirla Deadline, che l’ha ovviamente immediatamente denunciata a mezzo stampa. La Warner Bros. ha infatti abbinato il trailer di Gangster Squad alle copie di The Dark Knight Rises negli States. E allora, vi starete chiedendo, quale sarebbe il problema? E allora il film in questione ci riporta nel 1949, con al centro della trama uno spietato Padrino mafioso che gestisce Los Angeles. Una delle scene più cruente del trailer (nel finale) ci mostra la banda di gangter che uccidono decine di persone in un cinema, da dietro lo schermo, con un mitra tra le mani. Campanello d’allarme?

Dopo la strage di Denver, ovviamente, la decisione di far ‘vedere’ questo trailer nelle oltre 4000 sale che da oggi proietteranno Il Cavaliere Oscuro – il Ritorno sarebbe dovuta cadere immediatamente. Senza troppi indugi e giri di parole. Ma così non è stato. Nikke Finke ha infatti contattato la Warner per chiedere l’immediata rimozione del trailer, sentendosi rispondere: ‘C’è una riunione in atto su questo argomento e una decisione sarà presto raggiunta‘. Una riunione in atto? Per prendere una decisione tanto ovvia e scontata? Esatto. L’ufficio stampa Warner ha poi contattato la celebre blogger, rispondendole che il trailer era stato rimosso. Ma solo e soltanto dopo le sue pesanti ‘lamentele’ (Nikke Finke è tra i 50 giornalisti/blogger più importanti/influenti d’America). Per una finzione, quella cinematografico, che spesse ‘irride’ la realtà. Dopo il saltino, per chi volesse constatare la lentezza decisionale targata Hollywood, il trailer di Gangster Squad con la scena incriminata.