Dal 28 giugno al cinema: Transformers

All’inizio, nel 1984, furono i giocattoli della Hasbro; poi fu la volta dei fumetti, ed infine dei cartoni animati. Passando per un film d’animazione del 1986. I Transformers diventarono leggenda, e hanno lasciato il segno nei cuori di migliaia di ragazzi (oggi) cresciutelli. E questi ragazzi cresciutelli possono da oggi (con una settimana di anticipo

All’inizio, nel 1984, furono i giocattoli della Hasbro; poi fu la volta dei fumetti, ed infine dei cartoni animati. Passando per un film d’animazione del 1986. I Transformers diventarono leggenda, e hanno lasciato il segno nei cuori di migliaia di ragazzi (oggi) cresciutelli.

E questi ragazzi cresciutelli possono da oggi (con una settimana di anticipo rispetto agli States) rivedere i loro miti nelle sale cinematografiche. Lo abbiamo letto nei commenti durante questi mesi di news quanto lo avete atteso: distribuito dalla Universal Pictures Italia in 600 copie, Transformers di Michael Bay sbarca nel nostro paese. Qualche dubbio sul suo successo al box-office? Mai dire mai, visti alcuni flop recenti, ma dubito che Bay si porterà a casa poche palanche.
Dopo l’insuccesso commerciale di The Island, Bay ritorna sul grande schermo e lo fa con l’eterna guerra tra gli Autobots, capitanati da Optimus Prime, e i Decepticons, capitanati da Megatron. In mezzo alla loro battaglia vediamo Sam Witwicky (interpretato dal lanciatissimo Shia LaBeouf), normalissimo teenager che grazie alla sua Camaro (che altri non è che l’Autobot di nome Bumblebee) riesce a conquistare la bella Mikaela (la sexy Megan Fox), e un gruppo di soldati americani.
Intelligenza artificiale, macchine, guerra e distruzione: ma in mezzo a tutto questo (che viene rappresentato da effetti speciali già definiti “da urlo”) non può mancare l’essere umano…

Prodotto fra gli altri da Steven Spielberg, la pellicola ha avuto la sua anteprima il 21 giugno al Taormina Film Festival, e qui potete leggere le prime critiche. Ma ricordatevi che anche il nostro dottore ha visto il film in anteprima e ce lo ha raccontato con toni entusiastici.

Mi sembra di aver ricapitolato brevemente il tutto. Non ci resta altro da fare che entrare in sala e vedere la pellicola.