• Film

Christopher Lee è Dracula in 10 film horror (video)

Blogo saluta Christopher Lee e il suo leggendario Dracula con una speciale classifica video.

Se ne è andato a 93 anni il grande Christopher Lee che era per l’horror quello che Leonard Nimoy alias Spock è stato per la fantascienza, un’indiscussa icona che ci ha regalato la più celebre e memorabile incarnazione del Conte Dracula contribuendo anche al periodo d’oro della Hammer Films e interpretando il Principe dei vampiri in ben 12 film, di cui 7 prodotti dalla iconica casa cinemtografica britannica.

Fisico imponente (1,96 cm di altezza) e sguardo penetrante sono stati il marchio di fabbrica del Dracula di Christopher Lee, ma forse non tutti sanno che il primo ruolo horror interpretato dall’attore per la Hammer lo vide in realtà nei panni della “creatura” nel classico La maschera di Frankenstein in cui Lee recitava al fianco dell’amico e collega Peter Cushing, altra colonna portate delle produzioni horror made in Hammer.

Lee indossò per la prima volta mantello e canini d’ordinanza nel 1958 nel film Dracula, principe delle tenebre diretto da Terence Fisher, da quel capostipite di quello che diventerà un vero e proprio franchise, Lee tornerà a vestire i panni del Conte Vlad anche in salsa comedy con Dracula padre e figlio di Edouard Molinaro e in un fugace cameo al fianco dell’amico Peter Cushing nella commedia Controfigura per un delitto diretta e interpretata da Jerry Lewis nel 1970.

A seguire vi proponiamo un excursus vampiresco con tutti i ruoli di Christopher Lee nei panni di Dracula.

1. Dracula il vampiro (Horror of Dracula) di Terence Fisher (1958)

– Il mantello indossato da Christopher Lee nel film è stato scoperto nel 2007 in un negozio di costumi di Londra durante un’inventario. Era scomparso da 30 anni e si crede possa valere circa 50.000$. Lee è stato contattato per verificare la sua autenticità.

– Secondo l’autobiografia di Christopher Lee, l’attore ha ricevuto solo 750 sterline per interpretare Dracula. Egli afferma anche che il film alla fine ha incassato 25 milioni di dollari.

2. Dracula, principe delle tenebre di Terence Fisher (1966)

– Eddie Powell, la controfigura di Christopher Lee, rimase intrappolato sott’acqua durante la scena dell’annegamento rischiando di morire.

– Christopher Lee (Conte Dracula) non ha una sola battuta in tutto il film. Lee ha affermato che si è rifiutato di interpretare i suoi dialoghi perché terribili, mentre gli sceneggiatori del film hanno detto di non averne scritti affatto.

3. Le amanti di Dracula (Dracula Has Risen from the Grave) di Freddie Francis (1968)

– Christopher Lee amava raccontare la seguente storia: Alla Hammer venne consegnato un premio per l’industria dalla Regina durante le riprese delle scene finali in cui Dracula finisce impalato sulle rocce, con un gruppo di dignitari del governo britannico a guardare mentre Lee urlava e si agitava versando sangue. Dopo che la scena fu terminata un ministro si rivolse alla moglie e disse orgoglioso: “Quell’uomo è un membro del mio club”.

– Il regista Terence Fisher ha diretto il film fino a quando è stato costretto ad abbandonare a seguito di incidente stradale, lasciando al timone il direttore della fotografia Freddie Francis.

4. Il conte Dracula di Jesús Franco (1969)

– Il film è diretto dal regista spagnolo Jesús Franco (Dracula contro Frankenstein).

– Nel film compare nel ruolo di Renfield l’attore Klaus Kinski che in seguito interpreterà il Conte Dracula in Nosferatu – Il principe della notte (1979).

– Questo è il primo film in cui, come nel romanzo, Dracula inizia come un vecchio e diventa più giovane man mano che si nutre.

5. Cuadecuc, vampir di Pere Portabella (1970)

– Trattasi di un’opera di cinema sperimentale del regista spagnolo Pere Portabella realizzato durante la dittatura franchista.

– Il film utilizza il vampiro come metafora del potere e della dittatura.

6. Una messa per Dracula (Taste the Blood of Dracula) di Peter Sasdy (1970)

– In origine il film non doveva avere Dracula come protagonista, proprio come Le Spose di Dracula (1960), a causa del fatto che Christopher Lee era sempre più riluttante a riprendere il ruolo e i produttori pensavano di non essere in grado di convincerlo. Le crescenti richieste salariali di Lee sono state un ulteriore fattore. Lo script è stato riscritto per includere Dracula solo dopo che i produttori sono riusciti a convincere Lee a tornare al ruolo spinti anche dal fatto che Warner-Seven Arts aveva rifiutato di sostenere il film senza la partecipazione dell’attore.

– Questo è uno dei quattro film usciti nel 1970, in cui Christopher Lee interpreta il Conte Dracula. Gli altri tre sono Il conte Dracula (1970), Controfigura per un delitto (1970) e Il marchio di Dracula (1970).

7. Il marchio di Dracula (Scars of Dracula) di Roy Ward Baker (1970)

– John Forbes-Robertson è stato considerato per il ruolo di Dracula prima che Christopher Lee fosse convinto a tornare. Forbes-Robertson ha poi interpretato Dracula in La leggenda dei sette vampiri d’oro (1974), l’unico film Hammer a caratterizzare un attore diverso da Lee nell’iconico ruolo.

– Questa è la terza apparizione consecutiva di Michael Ripper in un film di “Dracula” della Hammer, in precedenza era stato Max in Le amanti di Dracula (1968) e l’ispettore Cobb in Una messa per Dracula (1970). Ripper è l’unica persona con Christopher Lee ad apparire in tutti e tre i film. Inoltre ha interpretato un cocchiere in Le Spose di Dracula (1960), film in cui Lee non figurava.

8. 1972: Dracula colpisce ancora! (Dracula AD 1972), regia di Alan Gibson (1972)

– Il film è ispirato alla storia del vampiro di Highgate, un evento mediatico che ha riguardato segnalazioni di una presunta attività sovrannaturale in un cimitero di Highgate a Londra nei primi anni ’70.

– Michael Coles avrebbe poi ripreso il suo ruolo come ispettore Murray anche in I satanici riti di Dracula (1973). Oltre a Christopher Lee e Peter Cushing, Coles è stato l’unico attore ad interpretare lo stesso personaggio in più di un film di “Dracula” della Hammer.

9. I satanici riti di Dracula di Alan Gibson (1973)

– Questo è stato il ruolo finale di Christopher Lee nei panni del conte Dracula nella serie di film Hammer. Tuttavia l’attore ha poi ripreso il ruolo un’ultima volta nella commedia francese Dracula padre e figlio (1976).

– Stephanie Beacham avrebbe dovuto riprendere il ruolo di Jessica Van Helsing interpretato in 1972: Dracula colpisce ancora, ma l’attrice non era disponibile.

10. Dracula padre e figlio di Edouard Molinaro (1976)

– La storia racconta dell’avventura di un padre e di un figlio dispersi dopo una fuga dalla Romania, il figlio lavora in Francia, il padre, il conte Dracula si ritrova in Inghilterra e riesce a diventare un famoso attore.

– Questo è stata la dodicesima e ultima volta in cui Christopher Lee ha interpretato il Conte Dracula.

– Se rispetto alla classifica vi poneste il dubbio che questo non sia un horror, la risposta è “si” non si tratta di un horror, ma bensì di una commedia, ma permetteteci la “licenza” visto che il film è rilevante come ultima apparizione del Dracula di Christopher Lee.

Bonus video 1 – Controfigura per un delitto (One More Time) di Jerry Lewis (1970)

– Questo è l’unico film in cui Peter Cushing appare come Frankenstein con Ygor come suo assistente e l’unico film in cui egli appare come Frankenstein con Christopher Lee che interpreta un vampiro.

– Questo segna l’unico film diretto da Jerry Lewis in cui l’attore non appare su schermo.

Bonus video 2 – Christopher Lee e Peter Cushing l’ultima volta insieme (17 maggio 1994)

– tra i film in cui Christopher Lee e Peter Cushing hanno recitato insieme ricordiamo La maledizione di Frankenstein del 1957 in cui interpretano ripettivamente la Creatura e il Barone e Dracula, il vampiro del 1958 dove vestono i panni rispettivamente di Dracula e Van Helsing; c’è anche un duplice cameo nella commedia Controfigura di un delitto del 1970 diretta da Jerry Lewis con Cushing nei panni di Frankenstein e Lee in quelli di Dracula).

 

 

Fonte IMDB / Wikipedia